Pordenone, vittima si vendica dopo anni accoltellando il pedofilo: l'uomo in gravi condizioni - InfoOggi.it

Breaking News
  • Nuovi sbarchi di migranti nel sud Sardegna
  • Mediobanca acquisisce il 69% della svizzera Ram Active Investments
  • Maltrattamenti in asilo Vercelli, arrestate 3 maestre "Sberle, strattoni e trascinamenti"
  • Donna violentata e segregata per dieci anni a Lamezia Terme: arrestato cinquantenne
  • Black Friday, il centro Amazon a Piacenza annuncia lo sciopero
  • Mladic condannato per crimini di guerra dal Tribunale dell'Aja
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Pordenone, vittima si vendica dopo anni accoltellando il pedofilo: l'uomo in gravi condizioni

Pordenone, vittima si vendica dopo anni accoltellando il pedofilo: l\'uomo in gravi condizioni
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

PORDENONE, 13 NOVEMBRE - Un ragazzo di 23 anni, che quando era ancora minorenne sarebbe stato vittima di abusi, ha accoltellato il presunto pedofilo. È successo a San Vito al Tagliamento, in provincia di Pordenone, poco dopo mezzanotte. La persona ferita, un medico di 48 anni, è ricoverata in ospedale in prognosi riservata. 

Il giovane si è costituito un’ora dopo l’accoltellamento ed è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Pordenone per tentato omicidio. Il medico è un ex allenatore di calcio e alcuni anni fa avrebbe dato ospitalità al ragazzo fino a quando la madre del giovane lo aveva accusato di episodi di molestie sessuali verso il figlio.

Il processo è ancora in corso ma il medico, che ha sempre respinto le accuse, la scorsa primavera è finito agli arresti domiciliari. Nei suoi computer, a casa e a lavoro, sono state trovate numerose immagini pedopornografiche. A coordinare le indagini era stata la Direzione distrettuale antimafia, che si occupa degli episodi di adescamento di minori via internet.

Il medico è stato trasferito nell’ospedale di San Vito al Tagliamento in condizioni critiche. L’aggressione è avvenuto a casa sua, pare dopo una lite con il ragazzo. L’uomo ha indicato al personale di soccorso e ai carabinieri l'identità del suo aggressore prima che questo si recasse in caserma per costituirsi.

 

Giuseppe Sanzi

(fonte immagine Infooggi.it)

 

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image