Roma, stoccata di Gentiloni: "Efficienza scarsa, il governo collabora ma il Comune è riluttante"

by Claudio Canzone in Politica12/01/201822
Condividi Tweet Pin it

ROMA, 12 GENNAIO - “L’attuale amministrazione non brilla per efficienza, eppure per Roma il governo c’è: da parte del Comune c’è però una certa riluttanza ad accettare il nostro aiuto”. Paolo Gentiloni non usa mezzi termini e il suo è un affondo pesante nei confronti della giunta Raggi. Il j’accuse del premier avviene in occasione della presentazione del Patto per Roma al tempio di Adriano, alla presenza di Roberto Giachetti e dei ministri Calenda e Delrio. 

"Roma – dice Gentiloni – non è una città che si può governare cercando soltanto di gestire la sequela di emergenze che si presentano settimana per settimana. Anche l’amministrazione più efficiente farebbe fatica e non mi pare che siamo nella condizione di avere il massimo dell’efficienza".

Per il premier “non si può guardare a Roma se non con una prospettiva di lungo termine”. E questo perché “siamo nel secolo delle città e nella competizione tra città ci sono obiettivi ai quali non si può rinunciare: la convivenza sociale, la qualità ambientale, la competitività economica”. La necessità di uno sguardo globale e di lavori a lungo termine è per Gentiloni l’unico modo per venire incontro ai bisogni della cittadinanza: “Solo così ti occupi dei romani, devi dare un traguardo e un orizzonte”.

Gentiloni ha infine concluso l’intervento su Roma ribadendo la presenza del governo e la vicinanza dello stesso alle problematiche della capitale: “Il governo c’è, perché questa magia universale merita respiro lungo, grande e ambizioso lavoro”.

Claudio Canzone

Fonte foto: wakeupnews.eu