Russiagate, Fbi conferma: indagine in corso su legami Trump-Russia per le elezioni presidenziali - InfoOggi.it

Breaking News
  • Alitalia, al referendum vince il No
  • Gli Usa non escludono raid in caso di un test nucleare della Corea del Nord
  • Gabriele Del Grande in Italia: "Sto bene, non ho ancora capito perché sono stato fermato"
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Russiagate, Fbi conferma: indagine in corso su legami Trump-Russia per le elezioni presidenziali

Russiagate, Fbi conferma: indagine in corso su legami Trump-Russia per le elezioni presidenziali
0 commenti, , articolo di , in Estero

WASHINGTON, 20 MARZO – A margine di un’audizione presso la commissione intelligence della Camera, James Comey, direttore della Federal Bureau, ha confermato le indagini su possibili collusioni del fronte Trump con la Russia per le elezioni presidenziali 2016. Si tratta della prima volta che l’Fbi conferma ufficialmente e pubblicamente l’esistenza di un’inchiesta su tentativi di interferenza da parte di Mosca sulle elezioni presidenziali in Usa.

«Sono stato autorizzato a confermare – ha dichiarato Comey- che l’Fbi sta indagando sui tentativi del governo russo di interferire nelle elezioni del 2016, cosa che comprende tutti i collegamenti con la campagna di Donald Trump. L’indagine prevede anche una valutazione di eventuali reati commessi».

« L’inchiesta – ha proseguito - comprende accertamenti su eventuali legami tra persone della campagna di Trump e il governo russo e se vi fosse un coordinamento tra la campagna e le iniziative russe».
«Poiché si tratta di indagini aperte in corso, sono classificate, quindi non posso dire di più su ciò che stiamo facendo e sui comportamenti che stiamo esaminando», ha aggiunto il capo dell’Fbi spiegando che non verranno resi noti altri dettagli in quanto di natura riservata, «frustrante, ma necessario», ha detto.

Infine Comey ha risposto alle parole del presidente Trump che attraverso un post su Twitter accusava il suo predecessore Barack Obama di averlo intercettato presso la Trump Tower. Il direttore dell’Fbi ha spiegato che dalle verifiche condotte, non ci sono state intercettazioni ‘fisiche’ presso la Trump Tower, «non abbiamo informazioni a sostegno», ha detto. «È tuttavia possibile altre attività di sorveglianza siano state condotte contro Trump e suoi collaboratori», ha concluso.

Il capo della National Security Agency, Mike Rogers, rispondendo a domande della commissione intelligence della Camera, ha invece dichiarato: «Nessuno ha chiesto al Regno Unito di intercettare Donald Trump, andrebbe espressamente contro gli accordi tra le agenzia di intelligence di diversi paesi», sottolineando che una tale richiesta a Londra «sarebbe in violazione delle leggi americane».

[foto: thenewscommenter.com]

Antonella Sica

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image