Serie A, la presentazione della 18ª giornata

12
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 10 GENNAIO 2015 – Riparte la sfida al vertice tra le due regine del campionato che...

PISA, 10 GENNAIO 2015 –  Riparte la sfida al vertice tra le due regine del campionato che si sfidano per il titolo di campione d’inverno. I giallorossi sono impegnati nel difficile derby con la Lazio mentre i bianconeri vanno a Napoli dove non vincono da 14 anni. 

Si avvicina il giro di boa del campionato. Il testa a testa tra Juventus e Roma, destinato a durare fino alla fine del campionato, è all'ennesima puntata del suo duello ma entrambe si troveranno ad affrontare due squadre in salute e sempre ostiche da affrontare come Napoli e Lazio. La giornata di campionato però si apre già oggi con due anticipi molto interessanti, Sassuolo – Udinese e Torino – Milan.

La squadra di Di Francesco, reduce dalla grande vittoria di San Siro contro il Milan, attende i bianconeri in calo proprio dopo una vittoria nello stesso stadio ma contro l’Inter. Le due squadre, separate in classifica da un solo punto, navigano in una posizione molto tranquilla e provano a chiudere il girone d’andata dalla parte sinistra della classifica. Alle 20.45, Alessio Cerci dovrebbe esordire da titolare proprio contro i suoi ex compagni e soprattutto contro quell’allenatore, Ventura, a cui deve le sue migliori stagioni in carriera. I granata, a +6 dal terzultimo posto, tentano l’impresa sfiorata lo scorso anno e fallita solo al 95’ mentre i rossoneri provano a rilazarsi dopo la brutta sconfitta di martedì.

Domenica si comincia già alle 12.30 con Inter e Genoa. I nerazzurri galvanizzati dal pareggio con la Juve e dall'acquisto di Shaqiri puntano decisi al terzo posto, anche se i punti di distanza sono otto. Di fronte un Genoa che invece naviga a soli tre punti dal posto Champions è ha dalla sua la tranquillità di chi non ha nulla da perdere. Per Mancini, visti i tanti anni da giocatore della Sampdoria, è quasi un derby.

Tra le partite delle 15.00, la più attesa è senza dubbio quella dell'Olimpico tra Roma e Lazio. Dopo diversi anni, le squadre della capitale sono entrambe contemporaneamente ai vertici del campionato e si prospetta quindi una bellissima partita. La squadra di Pioli si affida ancora una volta al gioiello Felipe Anderson ma può contare anche sul pieno recupero di Candreva. Garcia dal canto suo schiererà tutto l'orgoglio di Francesco Totti e Daniele De Rossi per questa stracittadina molto importante anche per il prosieguo del campionato.

Le altre sfide vedono un'interessante sfida tra Fiorentina e Palermo, due squadre che hanno aperto il nuovo anno con umori diamentralmente opposti. I viola, sconfitti a Parma, provano a migliorare lo score casalingo che li vede soffrire in questa stagione mentre la squadra di Iachini vuole continuare a stupire con i due fenomeni Vazquez e Dybala.

Molto importanti sono anche le sfide per la salvezza, Atalanta e Chievo, Cagliari - Cesena e Verona - Parma. I nerazzurri vedranno l'esordio del nuovo bomber Pinilla e proveranno a scalfire la difesa deii clivensi che nelle ultime giornate è stata quasi impenetrabile. Nell'altro match, il Cagliari prova a rialzare la china dopo il pesante 5-0 rimediato a Palermo così come il Cesena che ne ha subiti quattro contro il Napoli. Un pareggio non accontenterebbe nessuna delle due squadre. Al Bentegodi, l'Hellas attende un Parma motivato dopo la vittoria con cui ha aperto l'anno e che cerca continuità di risultati.

Partita che si prospetta divertentissima anche quella del Ferraris tra la Sampdoria e l'Empoli. I doriani, reduci dal ko di Roma hanno chiuso per Muriel dall'Udinese e provano il colpaccio Eto'o per continuare a credere nel sogno europeo. La banda di Sarri invece non perde dalla sfida del 1 Novembre contro la Juventus e vuole continuare a stupire con il suo gioco spumeggiante.

Proprio la Juventus, alle 20.45, chiuderà il programma in una sfida ricca di fascino e storia, che ripropone il Napoli come avversario dopo la sconfitta di Doha ai calci di rigore. I bianconeri, che conosceranno già il risultato del derby, avranno in ogni caso l'obbligo di vincere per resistere agli attacchi della Roma e chiudere il girone d'andata in testa. La squadra di Benitez vincendo ridurrebbe i punti di distacco dalla vetta e potrebbe continuare a pensare in grande.

 

 

Programma 18ª giornata
Sassuolo Udinese Sabato 18.00
Torino Milan       "       20.45   
Inter Genoa Domenica  12.30
Fiorentina Palermo          "           15.00
Atalanta Chievo          "           15.00
Sampdoria Empoli          "           15.00
Cagliari Cesena          "           15.00
Verona Parma          "           15.00
Roma Lazio          "           15.00
Napoli Juventus          "           20.45

 

Giuseppe Sanzi

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere