Serie A: nuovo pareggio della Roma, Juve a +5

21
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 18 GENNAIO 2015 - I giallorossi pareggiano la terza partita delle ultime quattro giocate. La J...

PISA, 18 GENNAIO 2015 - I giallorossi pareggiano la terza partita delle ultime quattro giocate. La Juventus non spreca l'occasione e si porta a +5. Importante successo del Napoli su campo della Lazio grazie a Higuain.

Al giro di boa del campionato, i segnali che arrivano dalla classifica sono già abbastanza chiari. Il primo viene dalla Juventus campione d'inverno che chiude il girone d'andata con 46 punti. A seguire, Roma e Napoli che confermano i pronostici di inizio stagione  e sono li a giocarsi una lo scudetto e l'altra il terzo posto. Tra le sorprese del campionato ci sono sicuramente la Sampdoria e il Palermo mentre la grande delusione è rappresentata sicuramente dal Parma, ferma a quota 9 in classifica.

La 19ª giornata si è aperta con due pareggi. Nell'anticipo delle 18.00, l'Empoli mette in grossa difficoltà l'Inter per tutta la partita ma la squadra di Mancini viene salvata solo da un grande Handanovic che chiude la porta in tutti i tentativi dei toscani. L'unica occasione per i nerazzurri è sulla testa di Palacio che da buona posizione spedisce a lato della porta di Sepe. Per i padroni di casa si tratta del quarto 0-0 casalingo consecutivo mentre per l'Inter è la prima partita senza reti segnate e subite dal ritorno di Mancini.

In serata grande sofferenza anche per la Roma contro il Palermo. Pronti, via e immediato vantaggio dei rosanero con il solito Dybala bravo a sfruttare l'assist di Vazquez in seguito ad un errore di Astori. Continua a premere la squadra di casa che sfiora il raddoppio in diverse occasioni ma De Sanctis è bravo a dire di no. Dopo un brutto primo tempo, così come era capitato nel derby, la Roma torna in campo con il piglio giusto e trova la rete del pareggio con Destro al 54'. Partita più equilibrata con il Palermo però ad un passo dal raddoppio ancora con Dybala su quale c'è un altro grande intervento del portiere giallorosso che salva il risultato ed evita la sconfitta.

Nel primo match domenicale, il Napoli ha la meglio della Lazio nello scontro diretto valido per il terzo posto. A partire forte è però la squadra di casa che preme sull’acceleratore senza riuscire a trovare il gol del vantaggio. E allora ecco che sale in cattedra il campione, Higuain, che sfrutta lo spazio concessogli da Radu per fulminare con un bolide sul primo palo un impreciso Berisha. La squadra di Pioli ha l’occasione di pareggiare con Parolo, che centra la traversa, e soprattutto Cavanda, che da due passi calcia addosso a Rafael e spreca una grossa occasione. Nella ripresa squadre più lunghe con la Lazio che cerca a tutti i costi il gol del pareggio e il Napoli pronto a ripartire con Callejon e Higuain. Il risultato non cambia e la squadra di Benitez conquista un successo preziosissimo che gli permette di balzare al terzo posto.

Ennesima occasione persa anche per il Milan che esce sconfitta nel match con l’Atalanta davanti ai suoi tifosi. La squadra di Colantuono concretizza al meglio un grande primo tempo in cui ha diverse occasioni per fare goal e passa in vantaggio con Denis bravo a sfruttare un assist di Moralez. Nella ripresa i nerazzurri si chiudono per proteggere il risultato e i padroni di casa trovano enormi difficoltà a creare occasioni da gol. La partita termina tra i fischi di San Siro per la squadra di Inzaghi che ha vinto solo una delle ultime sei partite.

Nella corsa alla zona Champions vittoria in extremis per la Fiorentina grazie alla rete di Babacar al 94’. Vantaggio della squadra di Montella già nel primo tempo con Gonzalo Rodriguez che su sponda di Tomovic corregge in rete la palla dell’1-0. È un Chievo molto tenace però che trova il pareggio con capitan Pellissier al 72’. Quando la partita sembrava incanalata sull’1-1 ecco che Babacar regala ai suoi una gioia ormai insperata. Grande vittoria anche per la Sampdoria sul campo di un Parma sempre più disperato. I blucerchiati trovano i due gol della vittoria al 54’ e al 70’ con Bergessio e Soriano e in attesa di avere in rosa Muriel ed Eto’o chiudono il girone d’andata al terzo posto in coabitazione con il Napoli.

Nella giornata dei gol nei minuti finali, ad esultare sono anche il Torino e il Cagliari. I granata, dopo il doppio vantaggio firmato Martinez e Quagliarella, subiscono la rimonta di un grintoso Cesena con due rigori trasformati da Brienza. All’87’ è però Maxi Lopez, all’esordio in campionato con la nuova maglia, a trafiggere Leali con il gol da tre punti. Va meno bene alla squadra di Zola, che a Udine passa in vantaggio grazie alla rete di Joao Pedro ma prima Allan e poi Thereau ribaltano il risultato in favore dei padroni di casa. Al 90’ l’episodio che rimette tutto in discussione, Heurtaux tocca con il braccio un cross e l’arbitro concede il rigore. Sul dischetto si presenta Avelar che trasforma e firma il pareggio all’ultimo respiro.

In serata la Juventus non si fa sfuggire l’occasione di allungare sulla Roma e bissa la vittoria di giovedì in Coppa Italia con un sonoro 4-0. Dopo sette minuti bianconeri già sul 2-0 grazie ai gol di Pogba e Tevez che, di fatto, chiudono già la partita. La squadra di Allegri poi pensa solo a controllare la gara ma nella ripresa, di nuovo in sette minuti, tra il 66’ e il 73’ portano a quattro le marcature prima con Pereyra, servito bene da Chiellini, e poi ancora con Tevez che sale a quota 13 nella classifica cannonieri. 

 

Risultati 19ª giornata
Empoli Inter 0-0
Palermo Roma 1-1
Lazio Napoli 0-1
Chievo Fiorentina 1-2
Genoa Sassuolo 3-3
Cesena Torino 2-3
Milan

Atalanta

0-1
Parma Sampdoria 0-2
Udinese Cagliari 2-2
Juventus H. Verona 4-0 

 

Classifica
Juventus 46   Sassuolo 25
Roma 41   Udinese 24
Napoli 33   Torino  22 
Sampdoria 33   H. Verona  21 
Lazio  31            Atalanta 20
Fiorentina 30   Empoli 19
Genoa 28   Chievo 18
Milan 26   Cagliari 16
Inter 26   Parma (-1) 9
Palermo 26   Cesena 9

 

Giuseppe Sanzi

InfoOggi.it Il diritto di sapere