Smagliature: cause, prevenzione e rimedi

by Emanuela Salerno in EsteticaMente23/05/2018117
Condividi Tweet Pin it

Le smagliature l’inestetismo più odiato dalle donne e non solo, sono tanto diffuse quanto tenacemente combattute. Ma cosa sono in realtà le smagliature? Si tratta di alterazioni atrofiche, lineari e ben delimitate, dello strato dermico della cute che si caratterizzano per la colorazione e la consistenza del derma diversa dal resto della pelle, motivo per cui oltre che al tatto risultano visivamente evidenti, soprattutto su pelli abbronzate.

Si localizzano principalmente alla superficie interna delle cosce, alla parte esterna delle regioni glutee, ai fianchi, al seno e al ventre proprio perché queste zone sono quelle maggiormente interessate dall’aumento o dalla riduzione repentina del peso corporeo.

L’inestetismo in questione risulta particolarmente segnante proprio perché le odiate strie che si formano sul corpo sono difficili da eliminare. La loro natura è quella di vere e proprie cicatrici che si manifestano di diversi colori, dal rosa al viola al biancastro. Più sono bianche più sono risalenti e, quindi, diventa più complicato eliminarle. Al giorno d'oggi i trattamenti per eliminare definitivamente le smagliature non sono efficaci al 100% però è possibile migliorare la qualità della pelle.

Per evitare l’insorgenza delle smagliature è opportuno anzi tutto tenere sotto controllo il peso corporeo, evitando l’ effetto yo-yo; ovvero i rapidi dimagrimenti seguiti da aumenti di peso altrettanto repentini che causano alla pelle un forte stress, cui spesso consegue la formazione delle smagliature.

L'alimentazione corretta è altrettanto fondamentale nella prevenzione delle smagliature. Difatti, una dieta sana e bilanciata, povera di grassi e ricca di vitamine, può aiutare la pelle a mantenere la sua naturale elasticità e compattezza, prevenendo in questo modo la comparsa dei suddetti inestetismi. Anche l'idratazione è fondamentale, pertanto, il consumo di acqua deve essere elevato.

Importantissimo è poi curare la pelle utilizzando prodotti cosmetici che le forniscano il nutrimento e l'idratazione di cui ha bisogno, specie quando essa si trova in condizioni particolarmente stressanti (come, ad esempio, durante la gravidanza) o quando si trova ad essere particolarmente esposta all'aggressione di agenti esterni, come, ad esempio, i raggi UV. A questo proposito, inoltre, è utile ricordare quanto sia importante l'uso di adeguati filtri solari allo scopo di difendere la pelle dal fotoinvecchiamento.

Qualora però la lotta alle smagliature non abbia avuto i risultati sperati, ci sono comunque dei rimedi più o meno efficaci cui si può ricorrere. Anzi tutto l'applicazione di cosmetici a base di tretinoina (un derivato acido della vitamina A noto anche come acido retinoico) può migliorare l'aspetto delle smagliature di recente formazione, che come tali possiedono ancora il tipico colorito rosso-violaceo.

Metodo leggermente più invasivo è poi il peeling chimico che prevede l'esecuzione di un'esfoliazione chimica della pelle. Un peeling può essere più o meno profondo, a seconda dell'agente chimico utilizzato. Le principali sostanze impiegate in quest'ambito sono gli alfa- e i beta-idrossiacidi, altrimenti conosciuti come "acidi della frutta".

Altro rimedio efficace è la microdermoabrasione, un trattamento made in Italy che si avvale di un dispositivo che soffia, a grande velocità, un getto di microcristalli di alluminio lungo il decorso della smagliatura, provocando un peeling profondo, ma estremamente preciso e mirato. La microdermoabrasione è la tecnica più indicata in presenza di smagliature di vecchia data. Tuttavia, con questa tecnica, le smagliature non vengono eliminate del tutto, me rese meno visibili.

Un passo ulteriore risulta quello del laser che, a seconda delle modalità, può stimolare la crescita di collagene ed elastina nel derma, ovvero incentivare la naturale produzione di melanina e la ripigmentazione della smagliatura. In questo modo, quando si rivela efficace, maschera in modo eccellente la smagliatura.

La maggior parte dei trattamenti delle smagliature non si raccomandano alle donne in gravidanza o che stanno allattando. Non sono indicati neanche nelle persone con problemi di pelle, tipo abrasioni, bruciature, tumori della pelle, cheloidi, etc. Come per tutti i trattamenti il medico dovrá valutare i casi in cui i pazienti presentino problemi circolatori, sistemici e cardiovascolari.

L'alternativa ai trattamenti appena elencati arriva però dal mondo fashion e consiste nella moda, che si sta diffondendo di recente, di colorare le smagliature rendendole quasi come dei segni artistici del corpo, al pari dei tatuaggi. 

Emanuela Salerno

Seguimi anche su Facebook:  EsteticaMente