• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Sondaggi, Beppe Grillo oltre il 40%: il Web lo incorona

Sicilia

MESSINA, 31 GENNAIO 2013 - Secondo recenti sondaggi elettorali effettuati sul Web (statisticamente non attendibili), Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle otterrebbero oltre il 40% di preferenze. Naturalmente si tratta di dati da prendere con le pinze, giacché in Rete il risultato delle votazioni potrebbe essere alterato dal passaparola nei social network, oppure un medesimo utente partecipa più volte allo stesso sondaggio modificando di volta in volta l’indirizzo ip del proprio terminale.[MORE]

Tuttavia la domanda nasce spontanea: che cosa accadrebbe, nell’ipotesi di fantapolitica, se davvero il M5S riuscisse a compiere un exploit simile? Personalmente credo che uno dei primi effetti sarebbe di vedere tanti lustri politici che hanno governato impunemente negli ultimi anni, rivalutare immediatamente l’opinione su Grillo e iniziare repentinamente una trattativa al fine di preservare una nicchia di potere. Resterebbe da capire con quale programma politico il M5S governerebbe il Paese.

L’ipotesi era davvero affascinante, al punto dal farmi considerare il voto a Grillo un’alternativa valida all’astensionismo, ma la realtà è parecchio diversa: molto probabilmente il Pd diverrà il primo partito italiano, ma nonostante il premio di maggioranza potrebbe non trovare i numeri per governare in modo continuativo il Paese, da qui l’esigenza di trattare con Monti e Berlusconi, insomma una specie di clonazione del precedente esecutivo tecnico.

Fabrizio Vinci