Stupro Rimini, il padre di uno dei due marocchini a Matrix: "E' capitato, sono ragazzini" - InfoOggi.it

Breaking News
  • Giochi Olimpici invernali, l'Italia porta a casa altre 2 medaglie. Salgono a 8 i podi totali
  • Giulianova, giovane accoltellato a scuola per aver messo uno sgambetto
  • Caso polizze, il Tribunale di Roma archivia la posizione di Virginia Raggi
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Stupro Rimini, il padre di uno dei due marocchini a Matrix: "E' capitato, sono ragazzini"

Stupro Rimini, il padre di uno dei due marocchini a Matrix: \
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

RIMINI, 13 SETTEMBRE - Relativizza così la brutalità dello stupro di Rimini il padre di uno dei due marocchini arrestati per le violenze su una ragazza polacca e un trans: "Eʼ capitato, sono ragazzini".

Intervistato in esclusiva dai microfoni di Matrix, Mohamed, 51 anni, si dice dispiaciuto per quanto accaduto ma, aggiunge, quasi a giustificare gli artefici di una violenza inaudita: "Sono ragazzini, tra due anni usciranno dal carcere, andranno a lavorare, si faranno delle famiglie e faranno figli". "Mi dispiace per quella ragazza polacca – continua Mohamed a Matrix - ma i miei figli non avranno più certe compagnie, avranno capito quello che è successo e si comporteranno bene".

Le telecamere del talk show di Canale 5 sono entrate nell'abitazione dell'uomo che sta scontando sei mesi agli arresti domiciliari per furto e per essere rientrato nel nostro Paese illegalmente. "Ho preso un anno di carcere dopo 30 che sono in Italia", ammette il padre di uno dei due ragazzi. Poi incalza: "Speriamo che escano puliti e possano andare avanti con la loro vita, perché sono ancora giovani".

 

Luna Isabella

(foto da leganorder.org)

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image