Trasporti: SS106; Occhiuto, battaglia deve essere di tutti.
Economia Calabria Catanzaro

Trasporti: SS106; Occhiuto, battaglia deve essere di tutti.

martedì 1 marzo, 2022

Trasporti: SS106;Occhiuto, battaglia deve essere di tutti. "In Calabria manca un'infrastruttura strategica"
CATANZARO, 01 MAR -
"La Giunta ha già iniziato a dialogare con Anas, c'è stato un incontro mercoledì scorso con il nuovo ad di Anas, Isi, e con tutti i responsabili della progettazione. Ho chiesto ad Anas di far sapere quando vuole investire sulla Calabria e poi lo chiederò al governo. Sono contento del rapporto consolidato con l'esecutivo nazionale, perché ha dimostrato una grande apertura di credito nei nostri confronti su molti temi, sulle infrastrutture, però, purtroppo ancora no. La Calabria non ha ancora una infrastruttura strategica".

Lo ha detto il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto a Catanzaro. "Sono felice - ha aggiunto Occhiuto - del fatto che tutta la politica regionale, non solo quella che mi sostiene, non solo la mia maggioranza, abbia trovato un punto di sintesi su una mozione sulla Statale 106, ho chiesto anche ai sindacati di darmi una mano perché per completare la Statale 106 ci vogliono 8 miliardi, tanto quanto valeva anni fa una Finanziaria dello Stato. Da solo il presidente della Regione non ce la può fare; se diventa una battaglia di tutta la comunità calabrese abbiamo qualche possibilità in più.

Intanto ho chiesto ad Anas e al Governo di realizzare tutto il tratto della 106 fino a Catanzaro, di investire sulla progettazione perché da Catanzaro a Reggio non c'è un solo progetto". "La mia idea è che nei prossimi anni - ha sostenuto ancora il presidente della Regione - le risorse andranno laddove ci sono i progetti: se abbiamo i progetti pronti potremmo sederci al tavolo e chiedere che le risorse da spendere vadano sui tratti di strada già con la progettazione definitiva o a buon punto. Ho contestato la scelta di progettare alcuni tratti a due e non a quattro corsie anche perché oltre ai dati tecnico-economici andrebbero valutate altre variabili.

La Calabria è la regione più sismica d'Italia, è sottoposta a rischi di dissesto idrogeologici come da nessun'altra parte e abbiamo una sola strada di collegamento con il Paese, cioè l'A2. Se dovesse esserci un evento avverso non avremmo una rete ridondante. Ho spiegato al Governo che anche questo è elemento da considerare nei tratti che Anas. Io invece vorrei la Statale 106 a quattro corsie in ogni tratto: su questo farò una grande battaglia con il governo nazionale".

Autore