Turismo e agricoltura rivitalizzati in Umbria dai primi biodistretti della regione - InfoOggi.it

Breaking News
  • Terremoti: nuova scossa magnitudo 3.7 in Canale di Sicilia
  • Bonus bebè: Associazioni, ora Inps si adegui rapidamente.Tribunale, Inps eroghi premio nascita
  • Il ciclista Froome trovato positivo al doping
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Turismo e agricoltura rivitalizzati in Umbria dai primi biodistretti della regione

Turismo e agricoltura rivitalizzati in Umbria  dai primi biodistretti della regione
0 commenti, , articolo di , in In giro per il mondo

NORCIA, 5 DICEMBRE 2017 Il vino Sagrantino di Montefalco, in provincia di Perugia, possiede uno dei disciplinari più antichi che ne regolano la coltivazione e la produzione. Sono stati rinvenuti documenti che attestano tale circostanza sin dal 1300.

A distanza di oltre sette secoli, il Sagrantino e i suoi territori tornano alla ribalta con la costituzione del Comitato promotore di un biodistretto che sorgerà proprio in tali zone. Il bio-distretto è un’ area geografica dove produttori, agricoltori, associazioni pubbliche e amministrazioni formalizzano un accordo istituzionale per la gestione sostenibile di tutte le risorse locali.

Agricoltura e turismo, innanzitutto, ma non solo. Per un biodistretto che sta per vedere la luce eccone uno, sempre in Umbria, che ha visto proprio oggi la propria nascita. Si tratta del biodistretto ( o ecoregione) di Norcia, che da oggi sarà quindi formalmente il primo biodistretto dell’Umbria.

Gli eventi umbri odierni sono stati salutati tra gli altri da Emilio Buonomo, presidente del biodistretto del Cilento. Quest'ultimo è stata la prima "ecoregione" a sorgere in Europa e tuttora svolge un ruolo di guida per gli altri biodistretti,  per le sue buone pratiche consolidate in materia di sostenibilità ambientale e valorizzazione del territorio. Presente all’evento anche Salvatore Basile, presidente della Rete Internazionale dei Biodistretti, IN.N.E.R. Tale rete operativa sta in questi anni svolgendo un’importante funzione di raccordo e promozione a livello europeo delle ormai numerose ecoregioni.

Raffaele Basile 

nella foto, realizata da IN.N.E.R, foto di gruppo del Comitato promotore del Sagrantino

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image