Ue e Cina nuovo accordo nel settore dell'agricoltura

46
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BRUXELLES, 22 APRILE - Nuovo accordo silgato tra l’UE e la Cina nel settore agricolo che porte...

BRUXELLES, 22 APRILE - Nuovo accordo silgato tra l’UE e la Cina nel settore agricolo che porterà alla creazione di un programma indirizzato ai giovani agricoltori europei e cinesi volto a promuovere un settore agricolo sostenibile, competitivo e moderno. L'iniziativa fa parte del piano di cooperazione sull'agricoltura Cina-Ue, avviato nel 2012 dall'allora commissario Ciolos, che include anche il programma "10 + 10" che ha visto il riconoscimento di dieci prodotti Dop e Igp europei in Cina e viceversa.  

"Sia in Europa, che in Cina che in tutte le altre regioni del mondo, dobbiamo incoraggiare una nuova generazione di giovani imprenditori del settore agricolo a sviluppare il settore agroalimentare del XXI secolo. Sono grato di questa opportunità di approfondire il rapporto molto positivo e costruttivo avviato durante le mie visite in Cina l’anno scorso." Queste le parole del Commissario Hogan che ha manifestato la sua fiducia verso il successo di questo nuovo programma. Il progetto sarà finanziato congiuntamente da Cina e l'UE.  Il Centro per la Cooperazione Servizi Internazionali del Ministero delle Politiche Agricole gestirà il progetto per la Cina, mentre sul lato UE il progetto sarà attuato attraverso il sostegno alla politica Facility dell'UE strumento di partenariato , che è stato progettato per promuovere gli interessi strategici dell'Unione in tutto il mondo per rafforzando le sue strategie esterne, politiche e azioni. 

Lo scopo principale è quello di modernizzare e rafforzare lo sviluppo di nuove pratiche ambientali migliorando lo scambio di informazioni tra gli istituti di ricerca e gli enti locali. “L'UE e la Cina – ha aggiunto Hogan - devono affrontare sfide simili per quanto riguarda le politiche e le misure di sostegno per incoraggiare le giovani generazioni ad entrare nel settore agricolo e trattenere i giovani agricoltori e professionisti in questa professione.” Le iscrizioni per partecipare al programma saranno aperte la prossima estate.
 

 

Laura Carrara

Fonte foto: rte.ie

InfoOggi.it Il diritto di sapere