Vaccini: Fadoi, autocertificazione un rischio, Grillo riveda norma

0
Scarica in PDF
ROMA, 11 LUGLIO - La Fadoi, società scientifica che rappresenta la Medicina Interna Ospedalie...

ROMA, 11 LUGLIO - La Fadoi, società scientifica che rappresenta la Medicina Interna Ospedaliera, si dice d'accordo con l'Istituto Superiore di Sanità sulle vaccinazioni di legge, condividendo "le evidenze scientifiche" e l'importanza "di non compromettere l'obiettivo della tutela della salute di tutti".

Secondo Fadoi, come si legge in una nota, "E' stata ampiamente documentata l'importanza della profilassi delle malattie infettive con il sapiente uso di massa delle vaccinazioni. I dati dell'ISS, più volte riferiti dal presidente Walter Ricciardi, hanno solidissime basi scientifiche. Gli internisti ospedalieri conoscono bene i rischi che si corrono in pazienti che, per mancata vaccinazione, contraggono il morbillo o altre malattie esantematiche in età adulta o che subiscano il contagio da bambini non vaccinati, e quanto gravi siano le conseguenze dell'influenza quando si abbassa la guardia sull'uso dei vaccini per le epidemie influenzali. Temiamo, infatti, che l'acceso e inopportuno dibattito sui vaccini rischi di coinvolgere nella sfiducia e nel sospetto anche altre vaccinazioni come quella per l'influenza appunto e, per esempio, quella per l'epatite B".

L'autocertificazione dell'avvenuta vaccinazione, avvisano i medici, "apre la strada a dichiarazioni mendaci e pericolose per la salute pubblica, da parte di chi non rischia nulla personalmente ma espone a gravi rischi tanti bambini. Siamo convinti che un medico esperto come la Ministra Grillo, grazie anche alla sua specifica competenza come medico legale, possa rivedere questa decisione imponendo, invece, che gli uffici delle ASL forniscano immediatamente, in tempo reale, i certificati di avvenuta vaccinazione, anche online, su richiesta dei cittadini e/o delle scuole".

Emanuela Salerno

Fonte immagine: www.agenpress.it

 

 


 

InfoOggi.it Il diritto di sapere