Yara Gambirasio: l'assassino non è Andrea Pizzocolo. Spunta una nuova pista

Scarica in PDF
BERGAMO, 10 OTTOBRE 2013 - L'assassino di Yara Gambirasio non è Andrea Pizzocolo. E' stato co...

BERGAMO, 10 OTTOBRE 2013 - L'assassino di Yara Gambirasio non è Andrea Pizzocolo. E' stato comparato il Dna del ragioniere, ormai conosciuto come "Il killer di Lodi", con quello dell' "Ignoto 1", ma non risulta essere compatibile. Il quarantenne, carnefice di Lavinia Simona Aiolaiei e presunto seriale, non è il figlio illegittimo dell'autista Giuseppe Guerinoni.

Non si spegne, però, la speranza di trovare l'omicida che ha lasciato Yara Gambirasio agonizzare nel campo di Chignolo d'Isola. Dal Dna ritrovato sui leggins della ragazzina è stato possibile risalire all'autista bergamasco, deceduto nel 1999. Da qui sono ripartite le indagini scientifiche, che negli ultimi mesi hanno appurato che, al 99.9%, l'assassino della tredicenne di Brembate di Sopra, è il figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni.

Il cosiddetto "Ignoto 1" potrebbe essere un pedofilo originario di Padova, rinchiuso in un carcere francese. A renderlo noto, questa mattina, sono le agenzie di stampa, basandosi sulla testimonianza della madre di una ragazzina, che venne adescata dal molestatore.

Laura, la dodicenne figlia della donna che ha raccontato la vicenda, sarebbe stata adescata da un pedofilo cinquantenne, Lorenzo B. Quest'ultimo si trova rinchiuso a Bourges ed avrebbe molestato la giovane tramite chat, spacciandosi per un coetaneo.

Lorenzo B. è un appassionato di ginnastica ritmica, sport che praticava quando era giovane, ed attività svolta regolarmente da Yara Gambirasio. Emerge anche che, l'uomo, nel periodo precedente alla scomparsa della ragazzina, si era messo alla ricerca di una giovane nelle vicinanze di Bergamo. Il pedofilo avrebbe inoltre sviluppato una vera e propria ossessione nei confronti di Yara Gambirasio, tanto da clonare, nel 2012, uno dei profili sociali di Laura, parlando a suo nome della giovane di Brembate di Sopra, in modo, per l'appunto, ossessivo.

Sono molti i pensieri e le frasi d'amore rivolti a Yara Gambirasio pubblicati su diverse pagine Facebook da Lorenzo B., spacciandosi per Laura. Per questa ragione, ad oggi, risulta possibile che gli inquirenti prendano in considerazione la nuova pista ed è altamente probabile che, prossimamente, il Dna del pedofilo venga comparato con quello dell' "Ignoto 1".

(In foto Yara Gambirasio, da nanopress.it)

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere