Curiosità, vero o falso "Latte scaduto per legge può essere rigenerato fino a 5 VOLTE" - InfoOggi.it

Breaking News

    Warning: Missing argument 1 for mostraBreakingNewsByTime(), called in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/navbar.phtml on line 67 and defined in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/routine.php on line 2329
  • Allerta Meteo: Ecco Attila, Bora, temporali verso il Sud e Adriatiche, neve a 1500m
  • Arriva al Quirinale il testo della Legge di Stabilità
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Curiosità, vero o falso "Latte scaduto per legge può essere rigenerato fino a 5 VOLTE"

Curiosità, vero o falso
22 commenti, , articolo di , in Cronaca

VERO O FALSO ? - La cosa che sto per dirvi vi creerà uno shock come lo ha creato a me e vi farà riflettere su cosa avete bevuto fino ad ora...
Partiamo dall'inizio.
Il latte ha una scadenza.
Il latte scaduto non venduto viene mandato di nuovo al produttore che PER LEGGE può effettuare di nuovo il processo di pastorizzazione a190 gradi e rimetterlo sul mercato. Questo processo PER LEGGE può essere effettuato fino a 5 VOLTE.


Il produttore è obbligato a indicare quante volte è stato effettuato il processo, e in effetti lo indica, ma a modo tutto suo, nel senso che chi si è mai accorto che il latte che sta bevendo è scaduto e ribollito chissà quante volte?
Il segreto è guardare sotto il tetrabrick e osservare i numerini ( guarda foto ). Ci sono dei numeri 12345. Il numero che manca indica quante volte è scaduto e poi ribollito il latte. ES: 12 45 manca il tre scaduto e ribollito 3 volte.
Ma non finisce qui, perchè in uno scatola da 12 buste ci saranno alcune buste dove manca il numero e altre dove ci saranno tutti i numeri.
Attenzione tutto lo scatolone avrà ricevuto questo trattamento.
In uesto modo le aziende si arricchiscono, riciclando di fatto il latte scaduto, e chi ne paga le conseguenze siamo noi che di fatto beviamo acqua sporca.
 

Fonte 

La fotogallery

Curiosità, vero o falso

22 commenti

Umberto ha scritto:
07/01/2014, 17:40

Spesso in questo tipo di prodotto, per quanto assurdo possa sembrare, quello che abbassa il costo è il packaging ovvero il confezionamento che, se si avvale di materiale riclicato consente prezzi molto più bassi. Cordialità Umberto.

Gianni ha scritto:
18/09/2013, 19:28

Basta fare un pò di attenzione tra le risposte pro e contro e si notano evidenti mancanze di esaustive giustificazioni dei numeri apposti sotto le buste. Tutte le iscrizioni che si trovano sulle confezioni di alimenti, in particolare quelli estremamente deperibili,dovrebbero essere NOTE E AL DI FUORI DI OGNI SOSPETTO, cosa avrebbe dovuto rispondere la TETRAPAK? Dalle mie parti c'è un detto che recita : acquaiolo la tua acqua è fresca?...E' come la neve! Concordo con quanto detto dalla signora Barbara Giangotti. Forse la "Bufala" è la temperatura di ribollizione a 190 gradi , ma per pochi secondi sembra che sia già una pratica di lavorazione normale. Se si rivelasse vera questa notizia le vacche e i produttori obbligati a distruggere o limitare la produzione dovrebbero prendere seri ed appropriati provvedimenti.....sarebbe una grave "vergogna" nel paese dove si distruggono tonnellate di latte fresco!

ivano ha scritto:
18/06/2013, 19:05

E' UNA GROSSA BUFALA ,!!!!!!!!!!!!!!

ivano ha scritto:
25/05/2013, 20:42

LA RIVISTA SALVAGENTE SOSTIENE CHE QUESTA E' UNA BUFALA

Marco ha scritto:
14/05/2013, 13:45

Diffondere notizie senza controllarne la fonte, rende il giornalismo analogo al pettegolezzo. Dire che una certa situazione a dir poco singolare è autorizzata "per legge" richiede TASSATIVAMENTE di indicare la legge in questione, altrimenti si passa dal pettegolezzo al terrorismo. In ogni caso questa è la risposta del Codacons http://www.codacons.piemonte.it/Alimentazione/Falsa%20notizia%20pastorizzazione%20del%20latte%20scaduto.htm

Nik ha scritto:
08/04/2013, 18:29

Ho lavorato in una centrale del latte per tanti anni e vi posso assicurare che l'unico latte che può essere considerato ancora tale è quello così detto fresco. L'altro quello a lunga conservazione, sottoposto al trattamento termico UHT a 180/190 gradi per pochi secondi ad intervalli prestabiliti, attraverso cui si toglie al latte quella potenziale carica batterica patogena e quindi pericolosa, è un latte in cui vengono bruciati, dallo stesso trattamento termico, tutti gli elementi nobili e salutari di questo alimento. Ecco come si spiega il latte UHT addizionato di vitamine e calcio poiché senza quell'aggiunta sarebbe dell'acqua colorata di bianco. Chiaramente un latte di buona qualità non verrà mai sottoposto al trattamento UHT ne addizionato di vitamine o altro.

Nik ha scritto:
08/04/2013, 18:06

Bufala a parte, vorrei sapere cosa indicano quei numerini sul fondo delle confezioni di latte UHT (a lunga conservazione)e perché su alcune confezioni la sequenza numerica, da 1 a 5, a volte e mancante di un numero? Le bufale si svelano come tali solo se le spiegazioni sono chiare e comprensibili. Ad esempio sulle confezioni di qualsiasi alimento ogni stampigliatura deve recare una dicitura esplicativa di quello che viene scritto sotto forma di codice alfanumerico e non, come spesso accade di leggere, numeri o lettere assolutamente incomprensibili per noi consumatori ma comprensibilissimi per chi produce.

antonio ha scritto:
15/12/2012, 07:41

...e quale sarebbe, di grazia, questa legge?

CATELLO ha scritto:
30/06/2012, 12:48

LAVORO IN UN SUPERMERCATO DA CIRCA VENTI ANNI E VI ASSICURO CHE IL LATTE CHE SCADE LO BUTTIAMO,CIOE' NON LO RENDIAMO AL FORNITORE. QUINDO MI CHIEDO CHE LATTE RICICLANO? SIAMO SICURI A TAL PUNTO DA COLPEVOLIZZARE I PRODUTTORI? POI LEGGENDO (GRAZIE)I VARI COMMENTI POSSO DEDURRE CHE QUEI NUMERI SONO RIFERITI A QUANTE VOLTE VIENE RICICLATO IL TETRA PAK.

Geronimo ha scritto:
31/05/2012, 13:35

Forse sarebbe l'ora di finirla di criminalizzare a priori l'industria alimentare per fare notizia. Vero o non vero, se le aziende potessero anche recuperare il prodotto controllandone l'aspetto microbiologico e garantendo i medesimi standard di qualità iniziali cosa ci sarebbe di male? Vi ricordo che le risorse del pianeta non sono infinite e di sprechi ce ne sono già troppi ed in molti ambiti.

antonio ha scritto:
16/11/2011, 10:10

Ho visitato una grossa azienda che raccoglie, lavora e distribuisce latte ed i suoi derivati. Sono stato presente al processo di smaltimento del latte reso scaduto ( anche a fine scadenza). Viene utilizzata una grossa pressa; Il latte viene totalmente inviato allo smaltimento dopo la separazione dall'involucro che viene accumulato per essere poi riciclato. Ho chiesto se era possibile recupeare il latte e mi è stato risposto che questa operazione sarebbe antieconomica per gli eccessivi costi e considerato il basso costo del latte all'origine. NON CONVIENE!

IVANO POPPI ha scritto:
27/09/2011, 23:09

se il produttore puo' fare questo chi lo controlla ?se i controlli avvengono a campione e' una lotteria .

Denise ha scritto:
11/01/2011, 16:22

Ma se è vero sul serio, perchè questi numeri che dovrebbero apparire per legge, non sono indicati nelle confezioni o bottiglie di plastica, ma solo sulle confezioni in tetrapack??? Qualcuno mi sa rispondere? Grazie.

Giuseppe ha scritto:
21/11/2010, 19:50

è una bufala i numeri si riferiscono all'imballaggio, provate ad entrare nel sito della tetrapak, vi spiega a cosa si riferiscono

Luigi ha scritto:
29/10/2010, 09:41

Provate ad effettuare una ricerca con google mettendo la frase "Latte rigenerato", e leggete le porcherie che fanno alcuni personaggi.

antonio ha scritto:
24/10/2010, 13:41

ok sarà pure una bufala ma allora dove finisce tutto il latte scaduto? io lo vorrei proprio sapere dopo aver mangiato mozzarelle di plastica non mi meraviglia piu nulla

franco ha scritto:
20/10/2010, 10:53

ok grazie della smentita... ma allora che fine fa il latte scaduto dato che è inquinante??????? sarebbe stato carino ce lo dicessero, invece di smentire semplicemente !

Pluto ha scritto:
13/10/2010, 10:49

E' una bufala grande come una casa! Leggete qui http://www.codacons.piemonte.it/Alimentazione/Falsa%20notizia%20pastorizzazione%20del%20latte%20scaduto.htm

Gabriele ha scritto:
12/10/2010, 15:15

E' una bufala (per non dire di peggio!). Volete una prova ? Collegate il cervello e chiedetevi che cosa può succedere al latte a 190°C e cosa ne resterebbe dopo, oppure a quanto costerebbe un tale traffico di anda e ri-anda con i camion senza contare il costo stratosferico per portalo a 190 °C (l'acqua bolle a 100°C, tanto per avere un parametro). Vi ricordo che il prezzo del latte è bassisimo. L'ultima chicca, il nostro amico bene informato, si scopre quando cita i 190°C come temperatura del "processo di pastorizzazione". Orbene, ci sono varie temperature indicate in letteratura come adatte alla pastorizzazione, si comincia con poco più di 60°C sino ad arrivare nella Ultra High Temperature (UHT)in cui il latte viene mantenuto a 140-145°C per 7-8 secondi! E la 190 °C dov'è? Nella mente dell'estensore della notizia ?

Francesco ha scritto:
20/08/2010, 16:55

E' una bufala? leggete articolo smentita centrale del latte di torino. http://www.infooggi.it/articolo/latte-scaduto-ri-pastorizzato-la-risposta-dell-esperto/4673/

Andre Codello ha scritto:
20/08/2010, 15:34

Si sapevo del latte e' tutto VERO DIFFONDETE!!!!!!!

Barbara Giangotti ha scritto:
20/08/2010, 15:22

Curiosa della notizia, sono scesa sotto casa al supermercato mi sono soffermata a guardare diverse marche di latte, ebbene tutte in offerta speciale a prezzi bassi, e i numeri sotto erano in rosso 123456 qualcuna con 123456+ e qualcuna con 1234 6, in quelle del latte fresco niente. un DUBBIO grande grande c'è eccome se c'è, quei numeri in rosso non hanno nessun senso messi li' da diverse marche. altro che riciclo o cosa, oltre i numeri in rosso coincidevano prezzi molto bassi rispetto al latte fresco. sarà una bufala, spero sia di latte fresco. nei prossimi giorni controllerò ancora. Coincidenza ?? bufale?? entrambe?? o qualcosa di vero c'è? Barbara

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.
CAPTCHA Image