Ruba cagnetta e la violenta - InfoOggi.it

Breaking News
  • Delitto di Garlasco, Corte d'Appello di Brescia: "Mai ricevuta istanza di revisione"
  • Ancona, pena ridotta a 16 anni per la ragazza accusata dell'omicidio dei genitori
  • Italicum, domani la decisione della Consulta
  • Utero in affitto, Corte di Strasburgo: niente figli senza un legame biologico
  • Sci, Brignone prima a Plan de Corones, Bassino terza
  • Accordo Russia-Turchia-Iran su risoluzione pacifica del conflitto siriano
  • Brescia, paziente uccide a coltellate volontaria in una struttura protetta
  • Catanzaro: sospesa linea Fs per frana
  • L'Aquila, cade elicottero 118 in zona Campo Felice
  • Giugliano, indagati 50 dipendenti comunali. Giocavano al 'gratta e vinci'
  • Brexit, respinto il ricorso del governo May: Il Parlamento voterà
  • Salerno, padre si lancia dal balcone con il figlio di tre anni: morti
  • Camorra, arrestato gioielliere che aiutò la latitanza del boss Lo Russo
  • Trafficavano cocaina dalla Spagna alla Sicilia, 8 arresti
  • Novara, morta bimba di 5 anni in ospedale. I genitori sono scomparsi, si sospetta malnutrizione
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Ruba cagnetta e la violenta

Ruba cagnetta e la violenta
2 commenti, , articolo di , in Cronaca

 VILLAPERUCCIO, 7 NOVEMBRE 2011 – Sabato notte, nel piccolo paese a una cinquantina di chilometri da Cagliari, un pastore è stato arrestato per furto e maltrattamento di animali. L’uomo, che di professione fa il servo pastore, è scampato al linciaggio grazie all’intervento dei carabinieri. Silvano Atzeni, di 47 anni, era entrato furtivamente nei terreni di un allevatore della zona, e forzando la serratura di una gabbia, si è portato via una cagnetta di razza Beagle.


Il proprietario, accortosi della sparizione del suo cane da caccia, si è recato con i fratelli presso la struttura disabitata, dove l’uomo faceva il custode. Infatti nei giorni precedenti aveva avvistato Silvano Atzeni aggirarsi nella sua proprietà. Il pastore quindi è stato sorpreso mentre violentava il cane, che era stato legato a una branda. I carabinieri sono intervenuti tempestivamente, a seguito di una segnalazione al 112 della presenza davanti alla casa abbandonata di persone con intenzioni tutt’altro che pacifiche, salvando il 47enne dalle mani dell’allevatore.

Le forze dell’ordine hanno poi accertato cos’era successo e arrestato l’uomo con l’accusa di furto aggravato e maltrattamento di animali. Stamattina il suo difensore ha chiesto al giudice del Tribunale di Cagliari la perizia psichiatrica e il rito abbreviato. La cagnolina è stata visitata da un veterinario della Asl, che ha riscontrato lesioni dovute alla violenza sessuale.

Giulia Cancedda

(fonte foto: dogbreedinfo.com)

2 commenti

iolanda ha scritto:
09/11/2011, 15:47

o mamma mia! ma che succede in questo mondo? prima quello che sotterra vivo il cane poi questo che violenta la cagnetta? nemmeno io avrei chiamato i carabinieri!

Andrea ha scritto:
07/11/2011, 22:39

Mamma mia che storiaccia, se faceva sto servizio alla mia di cagnolina non avrei mai chiamato i carabinieri, sennò poi come facevo a castrarlo a forza di calci sugli zebedei?

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image