Istat, Pil: variazione annua 2016 pari a +0,9% - InfoOggi.it

Breaking News
  • Germania, falso allarme uomo armato in un liceo: nessun morto e nessun ferito
  • Papa lancia un appello: "In Sudan non solo dichiarazioni, ma portare aiuti alimentari"
  • Roma, sub appalti metro C: arrestati due imprenditori per bancarotta fraudolenta
  • Renzi: "Politica italiana litiga su tutto, il mondo fuori continua a correre"
  • Università di Cassino, buco da 40 milioni. Indaga la Guardia di Finanza
  • Mattarella in Cina, incontrerà oggi il presidente Xi Jinping
  • Terremoto Centro Italia, cinque scosse durante la notte
  • Scomparso nel 2004 nell'ennese: arrestati i quattro presunti killer
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Istat, Pil: variazione annua 2016 pari a +0,9%

Istat, Pil: variazione annua 2016 pari a +0,9%
0 commenti, , articolo di , in Economia

ROMA, 14 FEBBRAIO - L'Istituto Nazionale di Statistica ha pubblicato nella mattinata della giornata odierna la stima preliminare del Pil. Secondo quanto si apprende, nel 2016 il PIL corretto per gli effetti di calendario è aumentato dell'1,0%. La variazione annua del PIL stimata sui dati trimestrali grezzi è invece pari a +0,9% (nel 2016 vi sono state due giornate lavorative in meno rispetto al 2015).

Nella nota viene precisato, inoltre, che "nel quarto trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dell'1,1% nei confronti del quarto trimestre del 2015".

Passando ad un'analisi su ciò che è accaduto al Pil di altre nazioni, l'Istat sottolinea che nello stesso periodo di riferimento "il PIL è aumentato in termini congiunturali dello 0,5% negli Stati Uniti, dello 0,6% nel Regno Unito e dello 0,4% in Francia. In termini tendenziali, la crescita è stata del 2,2% nel Regno Unito, dell'1,9% negli Stati Uniti e dell'1,1% in Francia".

La variazione acquisita del Pil per il 2017 è pari a +0,3%. Lo calcola l'Istat in base alle stime preliminari sull'andamento dell'economia italiana nel 2016. La crescita acquisita è quella che si otterrebbe in presenza di una variazione congiunturale nulla nei restanti trimestri dell'anno.

Luigi Cacciatori

Immagine da ilgazzettino.it

Luigi Cacciatori

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image