Meningite, nuovo caso sospetto: bambina di 4 anni muore in ospedale a Bari - InfoOggi.it

Breaking News
  • Trump propone storico aumento spese militari, domani primo intervento al Congresso
  • Vibo Valentia: trovato cadavere, amico confessa omicidio
  • Il testamento di Dj Fabo: 'La mia vita non ha più senso'
  • Starbucks, Schultz: "In Italia è finita in un gioco politico"
  • Scissione Pd, Bersani: "Il regista è Renzi"
  • Omicidio Kim Jong-nam: donne accusate rischiano pena di morte
  • Usa, piccolo aereo precipita su case: 4 morti
  • Samsung, vice presidente Lee incriminato per corruzione
  • Strage Berlino, genitori di Fabrizia: "Germania insensibile". Escluso risarcimento
  • Brexit: da metà marzo stop ai cittadini europei
  • Spazio: nel 2018 due turisti sulla Luna
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Meningite, nuovo caso sospetto: bambina di 4 anni muore in ospedale a Bari

Meningite, nuovo caso sospetto: bambina di 4 anni muore in ospedale a Bari
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

BARI, 11 GENNAIO – Ancora un caso di sospetta meningite. Una bambina pugliese di 4 anni, ricoverata inizialmente all’ospedale di Barletta, è arrivata in gravi condizioni all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, dove è morta poche ore dopo per sospetta sepsi probabilmente causata da pneumococco o meningococco, gli agenti patogeni che provocano la meningite.
La diagnosi dovrebbe arrivare nelle prossime ore. L'unità operativa di Igiene del Policlinico di Bari sta esaminando i campioni raccolti per le indagini di laboratorio. 

Intanto il dirigente medico della direzione di presidio del Giovanni XXIII, Gaetano Petitti, ha spiegato che «la bambina è arrivata in condizioni critiche e in coma. In una situazione, quindi, già molto grave e dopo un paio di ore, purtroppo, è deceduta. Saranno eseguiti tutti gli esami necessari per verificare se si tratta o meno di un caso di meningite».

Se le indagini dovessero stabilire che si tratti di meningite sarebbe il quinto caso accertato in Puglia. L'ultimo aveva riguardato un uomo di 50 anni, ricoverato da due giorni all'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti per infezione da pneumococco. Secondo quanto riferito dalla dottoressa Cinzia Germinario, responsabile dell'Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia, l’uomo è in condizioni stabili. Nessun allarmismo però. Dallo stesso osservatorio fanno infatti sapere che il numero dei casi in questione rientra in quelli di attesa per il periodo.

Tuttavia la preoccupazione è tanta e da giorni i quattro centri di vaccinazione di Bari e provincia registrano dei veri e propri assalti da parte di cittadini che vogliono vaccinarsi contro la meningite.

[foto: tgcom24.mediaset.it]

Antonella Sica

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image