Breaking News

    Warning: Missing argument 1 for mostraBreakingNewsByTime(), called in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/navbar.phtml on line 67 and defined in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/routine.php on line 2326
  • Marò, malore per Massimiliano Latorre, ricoverato in ospedale
  • Totò Riina minaccia don Ciotti. Nosiglia: 'Chiesa orgogliosa del prete fondatore di Libera'
  • Iraq, i sunniti pronti a fronteggiare l'avanzata dell'IS
  • Ebola, Lorenzin: "tragedia immensa che va fermata". Il 22 vertice UE a Milano
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Sanità Ticket 2011: Anno nuovo nuove esenzione previsti per i codici E01* - E02* - E03* ed E04*

Sanità Ticket 2011: Anno nuovo nuove esenzione previsti per i codici E01* - E02* - E03* ed E04*
135 commenti, , a cura di , in L'esperto risponde

CALABRIA - Dal 1° gennaio 2011 cambiano le regole per ottenere l’esenzione dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per condizione economica. Gli attestati (tessere di esenzione) per condizioni economiche con codice E00 cessano la loro validità il 31 dicembre 2010. Le prenotazioni di prestazioni specialistiche o le prescrizioni di farmaci con codice E00 saranno valide solo se l’erogazione della prestazione avverrà entro il 31-12-2010; in caso contrario dovrà essere esibita un’ulteriore prescrizione con la nuova codifica.



Dal 1° gennaio 2011 i medici di famiglia ed i pediatri di libera scelta utilizzeranno uno specifico elenco fornito dal sistemaTessera Sanitaria per riportare la condizione di esenzione da reddito dei propri assistiti. Pertanto gli assistiti che godono di tali esenzioni dovranno verificare la presenza del proprio nominativo nell’elenco in possesso dei medici presso il proprio medico curante o presso il Distretto Sanitario di appartenenza Gli assistiti che non sono inseriti in tali elenchi, ma che ritengono di possedere i requisiti per avere i benefici previsti per i codici E01* - E02* - E03* ed E04* dovranno recarsi agli uffici distrettuali dell’ASP di appartenenza per rendere un’autocertificazione.

L’elenco degli esenti in possesso dei Medici di famiglia o dei Pediatri sarà aggiornato dal sistema Tessera Sanitaria entro il 31 marzo di ogni anno. Pertanto dal 1° Aprile i cittadini che non saranno presenti nel nuovo elenco e che ritengano di avere i requisiti per il diritto all’esenzione Ticket di cui ai codici E01, E02, E03, E04, dovranno recarsi presso gli uffici competenti del Distretto Sanitario della propria ASP. Come si dovrà procedere? All’atto della prescrizione da parte del Medico di famiglia o del Pediatra, (anche Guardie mediche e turistiche….o altro) l’assistito (o altro che per esso ne abbia titolo) richiede l’indicazione sulla ricetta del codice di esenzione per condizione economica e con tale atto dichiara la sussistenza dei requisiti necessari perusufruire di tale beneficio; il medico proscrittore verifica la presenza del nominativo negli elenchi forniti dal sistema Tessera Sanitaria; se il nominativo è presente riporta il codice validato sulla ricetta; in caso contrario non indica alcun codice di esenzione, barrando la casella N della ricetta, ed invita l’interessato a recarsi presso gli sportelli distrettuali dell’ASP di competenza per rendere l’eventuale autocertificazione.
L’autocertificazione dovrà essere resa dall’interessato (o da chi per esso ne abbia titolo) munito di valido documento d’identità. Dovranno essere esibite le Tessere Sanitarie TEAM (tessera europea di assistenza malattia) sia del richiedente che dei beneficiari dell’esenzione. Tutte le autocertificazioni rese saranno controllate. Pertanto qualora vengano meno i requisiti del diritto all’esenzione attestata, il certificato non è più valido e il cittadino è tenuto ad informare l’ASP di competenza.
Per ulteriori informazioni i cittadini devono rivolgersi all’azienda sanitaria provinciale di appartenenza.
E01 : Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro;
E02: Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore ad 8.263,31 euro, incrementato fino ad 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;
E03: Titolari di pensione sociale e loro familiari a carico;
E04: Titolari di pensione al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
Secondo una inchiesta di "ALTROCONSUMO", Regione che vai tariffa che trovi, ecco quando spende il cittadino:
Ogni cittadino partecipa alla spesa sanitaria pagando il ticket. Paga per intero le prestazioni che hanno tariffe inferiori al tetto massimo, mentre se il prezzo è superiore non paga la parte eccedente. Le regioni sono abbastanza allineate sul ticket: 36,15 euro.
Le regioni Lazio e Molise a questi 36,15 euro aggiungono 15 euro se la ricetta include TAC e Risonanza Magnetica, 5 eiro se c'è la fisioterapia e 4 euro per tutte le altre prestazioni. La Campania, invece, può applicare fino a 50 euro per i pacchetti ambulatoriali.
L'importo massimo del ticket in Sardegna è di 46,15 euro, mentre in Calabria è di 45 euro.
L'inchiesta prevede anche dei pacchetti di prestazioni ambulatoriali e di esami di laboratorio analisi; in pratica se in regioni come la Liguria, la Valle d'Aosta, il Trentino alto Adige, l'Emilia Romagna, la Toscana, l'Umbria, il Molise, la Sicilia si ha il più basso indice di pagamento ticket, la Calabria rispetto a queste regioni fa pagare ai cittadini non esenti, il 56% in più.
(rossocetraro)

Domenico Giglio
Domenico Giglio è giornalista di InfoOggi.it

135 commenti

Petcu Emilia ha scritto:
16/05/2014, 11:01

Ciao, che tipo di esenzione posso avere con un figlio a carico, un reditto annuale di 8300€, senza marito, anno scorso ho beneficiato di esenzione E02 perche non superavo 8000€, grazie e aspetto una risposta.

ANTONIO ha scritto:
05/03/2014, 09:16

un mio collega è lavoratore l.p.u. nella Regione Calabria, per il reddito rientra all'esenzione Tiket però, l'ufficio del lavoro gli ha rilasciato la scheda anagrafica con la dicitura: occupato senza contratto, sotto invece risulta disoccupato con 171 mesi di disoccupazione. lui deve pagare il Tiket insieme alla moglie e due figli? gli L.P.U. sono disoccupati o occupati? nel ringraziarvi, porgo distinti saluti

Eugenia, 74 ha scritto:
24/05/2013, 22:25

Salve, scrivo dalla provincia di CS. Se qualcuno mi aiuta a capire se ho o meno diritto all'esenzione!!! Mio marito a 36 anni ha avuto un bruttissimo incidente stradale, adesso percepisce il 100 per cento di invalidità più accompagnamento,(771,00 mensili). Io(moglie) lavoravo come supplente nella scuola ma dopo l'incidente mi sono dedicata solo ed esclusivamente a mio marito vista la sua non autosufficienza. Non abbiamo figli. L'ASL mi dice che non appartengo a nessuno dei quattro codici e devo pagare il tiket. Vi prego qualcuno mi risponda. Ditemi voi se devo rinunciare alle visite specialistiche perchè non me le posso permettere. Grazie in anticipo!!!

ferdinando ha scritto:
06/04/2013, 19:52

Sono pensionato 73 anni, reddito sotto la soglia dei 36.151,68 euro annue ho l'esenzione ticket E01, mia moglie 63 anni disoccupata e nel mio nucleo famigliare, non ha il beneficio di esenzione, a chi mi devo rivolgere grazie . Ferdinando M.

Tonino Malerba ha scritto:
03/04/2013, 13:23

SE DI EQUITA' SI DEVE PARLARE ...TUTTO DIVENTA ACCETTABILE...QUANDO UN POLITICO LOCALE , REGIONALE E NAZIONALE, COME UN CITTADINO COMUNE SI VEDRA' PAGARE.....QUESTO FA PARTE DEL DIRITTO ALLA SALUTE DI OGNI VIVENTE A LIVELLO UNIVERSALE.....

chiara ha scritto:
11/03/2013, 15:21

Salve vorrei avere un informazione, siccome sono stata licenziata ed avendo un esenzione e02 vorrei sapere se sposandomi andrei a perdere l esenzione; il mio ragazzo guadagna 1400 al mese. grazie

khadija ha scritto:
06/03/2013, 22:46

il reditto di mio marito e 21260,00euro chiedo si possiamo tenere il 7R2 e ho 2 figli da 5e3 anni siamo i 4 grazie.

Anna ha scritto:
28/02/2013, 19:16

Sono sposata da poco,io e mio marito siamo innocupati,secondo la ASL io e lui dovremmo non pagare alcuni medicinali pero' le visite si...dovremmo pagare tutte le bollette e lo stato a noi non viene incontro..che cosa posso fare???

CARLA CAVAGLIA' ha scritto:
01/10/2012, 13:04

sono vedova da 8 anni ammalta di parkinson da 3 anni vivo con la reversibilita' della pensione di mio marito sono invalida al 67% vorrei sapere se devo pagare bollo auto

Giovanna ha scritto:
16/09/2012, 18:19

Salve, mia sorella di 52 anni è vedova da 9, due figli uno di 23 anni e l'altro di 19 , percepisce la pensione di reversibilità di circa 400.00 euro mensili, i figli purtroppo non lavorano, ha chiesto per l'esenzione, ma gli è stato risposto che la sua situazione non rientra in nessuna delle voci e quindi deve pagare il ticket. è semplicemente assurdo inseriscono nell'esenzione anziani con reddito non superiore a 36.000 euro e non situazioni come quella di mia sorella ma lo sanno loro quanti sono 36.000 euro l'anno? perchè non si ritorna a quando si presentava l'ISEE? ci sarebbero meno disparità, anche se un anziano guadagna 36.000 euro l'anno può benissimo pagare il ticket rispetto a un padre di famiglia che solo perchè guadagna 18.000 euro l'anno è costretto a pagare il ticket. grazie

Alex ha scritto:
22/08/2012, 12:09

Io vorrei sapere semplicemente delle problematiche reali. E' come una storiella , nel 2011 tra la mia mobilità è la disoccupazione di mia moglie siamo arrivati a 15.000,00 euro avendo tre figli bisogna togliere 516,00euro, per pochi migliaia di euro dovrò pagare il ticket. Ma con un grosso problema mia moglie non percepisse momentaneamente nessun reddito, dunque entrerebbero solo quei quattro soldi di mobilità che non mi erogano neanche mese per mese di 496,00euro. A questi signori vorrei dire che in queste situazioni dove prima o sempre pagato tutto: adesso non riesco a dar da mangiare ai mie figli come faccio a pagare la sanità?

giovanni ha scritto:
11/06/2012, 16:29

la mia famiglia è composta da 5 persone volete dirmi come si puo mantenere con uno stipendio di 1000 euro al mese compreso gli assegni familiari,e con un lavoro part time di 4 ore al giorno solo per 9 mesi l'anno e che il reddito annuo non arriva neanche a 9000 euro?

rita ha scritto:
17/04/2012, 18:04

Io dal 2007 sono stata dichiarata invalida civile al 68% : ho diritto all'esenzione del ticket sui farmaci?? E quali altri vantaggi sanitari mi spettano eventualmente?? Il mio medico che ha sempre indicato sulle ricette un codice esenzione , nel compilarmi le ultime ( stessi farmaci prescritti da ormai 10 anni) ha indicato i farmaci prescritti come non esenti dicendo che le cose sono cambiate. Per cortesia vogliate rispondermi e chiarire questo argomento. Purtroppo siamo tutti in difficoltà e un po' di chiarezza non guasterebbe. Grazie . Rita.

ANNA ha scritto:
13/04/2012, 22:44

fino a quando lasceremo le nostre vite nelle mani di questi magnoni non cambierà mai niente anzi sempre peggio andrà per cui vi prego organizziamoci e andiamo alla regione per far sentire la nostra voce .Se continueremo a lasciarli fare alla fine non rimarrà nemmeno un ospedale più

tere62 ha scritto:
19/03/2012, 10:22

Questa mattina ho fatto degli esami clinici a mio figlio (15 anni) e ho pagato per parte degli esami me ne restano altri 2 da fare - Euro 166,10 - è ASSURDO non si può più andare avanti - me ne restano ancora due - la cardiologica e l'elettroncefalogramma che sicuramente ho bisogno di altri 100,00 euro ma come si fa - ora neanche gli esami di routine si possono fare - non so dove si va a finire - mi viene una rabbia - perchè l'esenzione ticket non si estende a più persone con redditi maggiori di quelli pervisti oggi? - Io e mio marito lavoriamo entrambi e con tre figli arriviamo a fatica alla fine del mese e a volte sorgonmo problemi grossi che non riusciamo a risolvere speriamo che lo Stato ci aiuti e che passi questo momento buio che stiamo attraversando .

annamaria ha scritto:
13/03/2012, 23:29

vorrei precisare ollo stato se una persona ha problemi di salute come può curarsi con le vostre assurde leggi e una vera vergogna e ingiustizzia nei confronti delle persone che stanno male!passatevi la mano nella vostra coscienza.

daniela ha scritto:
06/03/2012, 00:08

lo stato se la prende con i deboli dovrebbe capitare a loro e le loro famiglie avere problemi seri di salute, è vergognoso mettere legge ogni minuto ma vi rendete conti veramente non siete lucidi non è ragionevole.lo stato deve aiutare persone invalidi ma che razze di gente siete vergognatevi persone incivile senza umanita' e coscienza.

anna ha scritto:
26/02/2012, 22:18

sono angosciata! la lobby dei professionisti l'ha vinta ancora con Monti: non sarà necessario alcun preventivo....mi sembrava troppo bello, avevo già cominciato a pensare "forse Monti riuscirà dove non sono riusciti gli altri.." macchè è peggio degli altri perchè non ha neanche la scusante dei voti politici. è veramente indegno di sedere dove siede: fino ad oggi ci ha solo caricato di tasse, ci fa sputare sangue ma nè lui nè la sua famiglia mi pare tirino minimamente la cinghia, anzi! Monti! stiamo sprofondando sempre più nelle sabbie moooobiiiiliiii ...e tu che fai? vai a teatri...conferenze...premi a Bocconi....

federico sorrenti ha scritto:
10/02/2012, 16:50

mi piace il Sig. Monti quando dice che "i giovani se lo scordino il posto fisso si dovranno accontentare del precariato" bene!..... ma i 25.000 euro che gli danno per fare il Senatore a VITA E DICO...... A VITA non mi sembrano facciano odore di precariato anche perchè li prenderà a VITA cioè fino a quando muore e non fino a quando finisce di lavorare.

claudio ha scritto:
10/02/2012, 14:42

il nuovo governo sulle spese della sanita' sono esenti solo chi ha reddito zero cosi' mi posso nutrire di novalgina forse o di un sequacor,o di un'antibiotico ,che merda e' questa ,dove sono gli ammortizzatori sociali dei politici sullo stipedio milionario anzi ultra milionario di euro non anno toccato niente,a che ci serve monti questo governo e'peggio di quello di prima non gli fotte niente sugli italiani ma chi stiamo aspettando a fare un referendum,e mandarli via sono malato grave nessuno se ne fotte se non il comune per le multe,i soldi mancanti e' una responzabilita' del governo,ma come si permette mister obama di dire che monti e' un buon politico ci stanno prendendo la nostra vita pezzo dopo pezzo usandoci come dei giocattoli e nessuno dice niente,perche ci sono troppi polizziotti aproteggere questi mafiosi fino a ieri basta,italiani visti dagli inglesi =vigliacchi ruffiani e cacasotti e leccaculo.altro che uomini d'onore

anna ha scritto:
10/02/2012, 13:49

Ieri sera sulle iene facevano un servizio su truffe ai danni del sistema sanitario nazionale perpetrato dalle farmacie che appiccicano ibollini presenti sulle confezioni dei farmaci acaricodel sistema nazionale sullericette rosaper farsi rimborsare i soldi dalleASL , e i medicinali ancorabuoni buttati, oppure rivenduti a minor costo addirittura incampaniaesicilia vengonostmpati falsi e appiccicati allericetti e thoth ...rimborsi e poi allapovera gente gli negano il dirittosacrosanto alla salute PAGLIACCI...E PIU? PAGLIACCIO CHISI VENDEIL VOTO::::voili avete votati.........

anna ha scritto:
10/02/2012, 12:25

Quello che nn sapete e' che questa legge fa parte della finanziaria 2011 fatta da BERLUSCONI e COMPANY niente poco di meno che il giorno di ferragosto monti ne e' il prosecutore.Civogliono affossare completamente il prossimo passosara'la schiavitu'con l' abolizione dell' art. 18 e i sindacati venduti gia' leccano i c****

francesco ha scritto:
07/02/2012, 20:03

salve....la mia famiglia è composta da me,mia moglie e tre bimbi di 9 anni gemelli,purtroppo in qst periodo chi x un motivo chi x un altro dobbiamo sottoporci a degli esami,pago un affitto nn detraibile x mancanza contratto,percepisco circa 900 euro mens.+ ass,pago bollette di luce ,acqua ,gas,telefono senza contare la spesa giornaliera x sfamare 5 persone+l'acquisto di medicine se occorrono(e si ke occorrono con tre bimbi!!!),il gasolio x l'auto....ect,ect.all'asl,al caf e agli enti a cui ho kiesto mi hanno confermato ke ttt la mia famiglia deve pagare ticket e farmaci(nn ke nn li voglia pagare ma almeno ke ci raddoppiassero lo stipendio allora si ke nn potrei lamentarmi x un ticket ect) ma se io andassi a rubare x campare la mia famiglia ci sarebbe qualkosa di male in questo paese di merda ( come lo hanno fatto diventare la clase politica=mafia istituzionale)?penso che i "FORCONI" NN BASTANO E CHE CI VORREBBE UNA RIVOLUZIONE-SOMMOSSA POPOLARE X MANDARE A QUEL PAESE TTT QST LADRI PATENTATI......MI VERREBBE DA DIRE O FARE COSE CHE SOLO AL PENSIERO MI VIENE ILO VOLTA STOMACO.......BAAAAAASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA BAAAASTAAAAA NN SE NE PUO' PIU'......RIBELLIAMOCI XKè SIAMO MESSI TROPPO MALEEEEEE

caterina ha scritto:
30/01/2012, 23:19

uniamocci tutti e andiamo a rompergli il culo a questi 750 deputati(ladri)che non sanno cosa vuol dire vivere senza pensieri.e non fanno altro ke fare leggi senza vivere la situazione disperata ke viviamo noi cittadini poveri.bravo signor monti tu si cke stai facendo mari e monti per farci affondare!!!!!!!!!!!!!

michela ha scritto:
28/01/2012, 14:29

fa schifo questa legge una come me cn il marito disoccupato 2 figli il mio reddito di 3 mila euro annui mi spetta pagare il tiket ma si dimezzassero i loro stipendi i signori politici

angelo ha scritto:
27/01/2012, 23:01

Senza parole; ....!!! Se gli scenziati hanno detto che la fine del mondo non sarà più nel 2012 ma è stata prorogata a data che ancora non si sono inventati, per me la vera fine del mondo è proprio questa: che i signori politici ci stanno borbandando di tasse ed eliminare anche quelle poche aggevolazioni sanitarie che un ceto povero o medio poteva almeno usufruire.

gemma ha scritto:
16/01/2012, 20:58

ciao mio padre vive a crotone e un pensionato e a un reddito di 12mila euro ha diritto all esenzione su mia madre? CHE E A SUO CARICO.GRAZIE SPERO QUALCUNO MI DIA UNA RISPOSTA.

ROSA ha scritto:
04/01/2012, 14:20

CARI SIGNORI POLITICI CHE APLICATE SEMPRE LEGGI E LEGGINE CON IL VOSTRO MENSILE IO DEVO LAVORARE UN ANNO QCUINDI PER FAVORE QUANDO PARLATE DI SACRIFICI NON INSERITEVI PURE VOI PERCHE VOI NON SAPETE COSA SONO I SACRIFICI CIOE MANDARE AVANTI LA FAMIGLIA CON SOLO 11000 MILA EURO ANNUI

REMIGIO ha scritto:
29/11/2011, 17:11

è una vergocna vedere che noi poveri cittadini paghiamo il tiket su tutto , mentre gli onorevoli non paghino nulla e prendo fio di quattrini tuuti i mesi. Sempre noi dobbiamo pagar?'

angelo ha scritto:
24/11/2011, 12:59

salve ho 48 anni sto lavorando in deroga a 10 ore settimanali percepisco circa 400 euro al mese piu assegno inps ogni 2mesi di circa1200 euro sono in affitto senza contratto pago 350 euro al mese e non posso detrarli dalle spese . domanda ma il nuovo governo lo sanno che esistono migliaia di queste situazioni?faranno dei controlli a questi affittuari.

monda ha scritto:
16/11/2011, 13:40

ciao volevo una risposta,io sono una mamma in dolce atessa per seconda volta,pero vado fare i essami del sangue e mi dicono che devo pagare,ma io non o mai lavorato ma con la prima filia non pagavo njente durante la gravidanca e adeso mi dicono di si,ma non e giusto.volevo sapere se io o dirito all esenzione tichet o no???????????grazieeee

STELLA ha scritto:
15/11/2011, 18:50

Salve, io sono inoccupata per il centro impiego (ma ho fatto molti stage anche retribuiti, quindi in realtà ho lavorato) e sono residente in lombardia, perciò faccio nucleo familiare a sè (però non sono sposata) perchè non sono più nello stato di famiglia dei miei genitori che invece vivono in calabria. Posso usufuire dell'esenzione ticket? In caso negativo vorrei spiegato il motivo, visto che comunque in concreto sono sempre una persona che non ha lavoro e ha reddito zero. Grazie mille

anna b ha scritto:
09/11/2011, 18:04

Lavoro in uno studio di medicina generale. La maggior parte dei pazienti ha un'esenzione, per un motivo o per l'altro. E qui leggo ancora di tanta gente che si lamenta del servizio sanitario italiano. Vi ricordo che in Germania per esempio per il SSN SI PAGA OGNI MESE UNA CIFRA INTORNO A 400 EURO A PERSONA. Mentre in Italia si percepiscono servizi senza aver pagato nulla o pochissimo. E' una vergogna che pretendiamo senza meriti. Ecco perchè l'Italia sta affossando. Per i troppi parassiti capaci solo di lamentarsi ....

lilana ha scritto:
09/11/2011, 17:49

Desidero sapere se in caso di perdita del lavoro nel corso dell'anno del coniuge,unico percettore di reddito in famiglia, si puo'chiedere eventuale esenzione, e come?

ivan ha scritto:
08/11/2011, 13:18

essendo maggiorenne con l'esenzione E01 ho l' esenzione per la visita di medicina sportiva.

jie ha scritto:
07/11/2011, 20:19

sarve io sono un studente studio a universita genova, io ho un un malatia di rene quindi devo prendere medicine sempre. non so che posso fare esistenza. io ho ISSE base ma sono straniero.

adele marcella rende ha scritto:
01/11/2011, 13:36

ho 4000 euro di reddito annuali non posso farmi dei controlli medici perchè non ho i soldi pago il fitto di casa ho un figlio di 16 anni non ancora compiuti non sto bene sono piena di ernie una operata nel 2010 svolgo un lavoro di pulizia presso una ditta di bari non arrivo neanche a metà mese sono sola con mio figlio mi dite voi come devo fare ad andare avanti con tre ore di lavoro al giorno e come si fa per ottenere il ticket sanitario visto che non me lo hanno voluto fare

marco ha scritto:
28/10/2011, 21:14

sono a carico dei miei (reddito familiare min a 11.000 euro) sono disoccupato da 20 anni ma i miei mi danno solo da mangiare e non le spesse sanitarie. Non ho l esenzione?

Daniela ha scritto:
28/10/2011, 00:36

Sono da 4 mesi in stato di disoccupazione e percepisco un'indennità di disoccupazione ordinaria di circa 950,00 euro al mese. Non sono a carico di mio marito perche sono un docente precario a tempo determinato.Mio marito lavora e percepisce uno stipendio di 1000,00 euro al mese. Posso chiedere per il periodo in cui sono disoccupata l'esenzione dal tichet e come devo fare?

Annalisa ha scritto:
25/10/2011, 11:55

46euro per un esame del sangue..46euro per una capillaroscopia..46 per una ecografia alla spalla..mi sembra un salasso!!Tutto ciò avendo uno stipendio di 1000euro..mah farò prima a non curarmi!!

Francesco ha scritto:
24/10/2011, 20:05

bravi....siete stati capaci di impoverire sempre di più il ceto medio......secondo voi con questo rincaro dei ticket chi è che lo prende nel culo??? i soliti dipendenti statali...... svegliatevi maledetti!!!!! vi piace cosi' assai nel culo???

antonietta ha scritto:
09/10/2011, 17:32

E' davvero uno schifo,a stendo si riesce ad andare avanti,ora si deve anche pagare più del normale.Spero tanto che presto lo toglieranno.

annamaria ha scritto:
07/10/2011, 02:46

sono disoccupata da 3 mesi purtroppo ho dovuto chiudere la mia attivita' commerciale, per essere esente da tiket mi devo iscrivere come disoccupata alla camera del lavoro?

giuseppe tresoldi ha scritto:
28/09/2011, 17:18

ma......non è la regione che deve inviare all'assistito il codice di esenzione del tiket.

Giuseppe ha scritto:
28/09/2011, 08:28

coon ISEE pari a zero ho diritto all'asanzione tiket.

vincenzo ha scritto:
27/09/2011, 22:58

ci sarebbe ben poco da dire,che una volta si diceva che si stava meglio prima e non adesso, prima si accontentavano di un pollo ho un cesto di frutta,ora i tempi sono cambiati è non basta più il pollo ma vogliono pollo è pollaio questa è una amara vita per non dire altro trovate voi la risposta a tutto il quesito.

francesca ha scritto:
16/09/2011, 15:27

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni disoccupata(in attesa di un primo impiego) a carico di mio padre anche lui disoccupato. Oggi sono andata all'ufficio dell'asl e mi hanno detto che non ho diritto all'esenzione perchè non sono mai stata occupata..Ma come è possibile che devo pagare se io sono a carico di mio padre e lui non lavora??Vorrei qualche chiarimento..Grazie.. Ps: sono nel Piemonte.

Alberto ha scritto:
16/09/2011, 13:47

SOno pensionato e non arrivo per pagare il tiket sanitario c'è il cumolo?

MICHELE ha scritto:
15/09/2011, 13:12

AVEVO L'ESENZIONE TICKET QUALE INVALIDO PER SERVIZIO (3^ CAT.), NON PIU' VALIDO IN CALABRIA, MA ATTIVO NELLA REGIONE LOMBARDIA. RAGGIUNTA L'ETA' DI 65 ANNI, MI E' STATO RILASCIATO DAL MIO MEDICO, IL TESSERINO PER L'ESENZIONE TICKET "E01". DOMANDA: QUALE TESSERINO DOVRO' PRESENTARE SE VADO A CONTROLLO (POST OPERATORIO) NELLA STRUTTURA SANITARIA DI MILANO?? GRAZIE

gabriella pozzi ha scritto:
11/09/2011, 17:31

Salve, vorrei sapere perché ogni regione italiana ha modalitá e comportamento diverso per quanto riguarda il nuovo ticket. Io abito in Emilia Romagna e il modello per la autocertificazione con dovute e chiare spiegazioni, posso stamparlo dal mio computer co relative informazioni. Grazie

ha scritto:
08/09/2011, 17:32

buona sera.sono una studentessa e vivo a bologna dove ho solo il domicili,la mia residenza e' in basilicata..Vorrei sapere se devo fare anche io l'autocertificazione per il nuovo tiket..Ringrazio anticipatamente della vostra gentilezza

massimo ha scritto:
04/09/2011, 23:49

non so se mi risponderete esco da un'ictus ero fermo su una sedia a rotelle adesso per fortuna vado con le mie gambe ma non posso andare fuori di casa se non accompagnato da due persone sono riconosciuto invalido prendevo 740 euro al mese adesso ne prendo 230 euro al mese non capisco come mai ho 57 anni cosa devo fare ditemelo voi prima ero uno modestamente che di computer ci capivo ero il primo a farli qui su firenze adesso anche un bambino di 10 anni mi e passato avanti vi prego se potete essermi d'aiuto

LELLO ha scritto:
01/09/2011, 14:22

IO DIVENTO UN EVASORE FISCALE!!TANTO VEDO CHE CHI LO E FA TRANQUILLAMENTE LA SUA BELLA VITA SENZA PREOCCUPARSI DI NESSUNO!! TANTO L'ITALIA GIRA IN QUESTO MODO:PIU' RUBI E TRUFFI E PIU' SEI LIBERO....DI RIFARLO QUANDO VUOI,BELLO NO?

LELLO ha scritto:
01/09/2011, 14:16

NON CE' NESSUNA SOLUZIONE,PERCHE TANTO LO SANNO CHE I LAVORATORI DIPENDENTI,PERCEPISCONO 1000.00 EURO AL MESE CHE PER 12 MESI FANNO 12000.00 EURO PIU' LA TREDICESIMA E PASSANO I 1200 MILA EURO. IL TETTO MASSIMO E 11000 E POCO PIU',ECCO CHE CI HANNO FREGATO ANCORA!! IO SONO SENZA LAVORO,HO IL REDDITO BASSO:12000 EURO E LAVORIAMO IN TRE...VIVA L'ITALIA

anna ha scritto:
24/08/2011, 23:28

so ke bisogna compilare dei moduli pre fare l,autocertificazione dove li trovo?????????????

Patrizia ha scritto:
24/08/2011, 16:55

Salve, vorrei sapere, per l'esenzione al ticket, se oltre al reddito lordo della famiglia va considerato anche la rendita della casa dove abito e come posso fare per calcolare

ENZO ha scritto:
20/08/2011, 08:45

salve vorrei sapere con l'esenzione E02 di cosa si può beneficiare grazie.

vincenzo ha scritto:
20/08/2011, 08:43

SALVE. SONO VINCENZO E VORREI SAPERE PERCHE' CHI A BASSO REDDITO A DIRITTO ALL'ESENZIONE E INVECE CHI NON A NESSUN REDDITO NON NE A DIRITTO E SE INVECE A DIRITTO COSA DEVE FARE. GRAZIE.

Luca ha scritto:
19/08/2011, 11:20

salve a tutti,avrei una domanda da farvi. Allora,sono 4 anni che vivo in ancona per motivi di lavoro,ed HO SEMPRE LASCIATO LA RESIDENZA COM'ERA (CIOè NAPOLI)perchè non ero e non sono ancora oggi sicuro di rimanere qui. Oggi mi trovo disoccupato come tante altre persone e,siccome I GUAI NON VENGONO MAI DA SOLI,son dovuto andare a napoli per ricoverarmi avendo dei seri problemi all'intestino. Fatto tutto in ospedale,dopo nemmeno due settimane dall'uscita,mi son ritrovato nella stessa situazione di prima. Ora,mi trovo in ancona,e dovrei fare alcuni esami alquanto costosi e volevo sapere,siccome sono disoccupato,se potevo usufruire di queste agevolazioni anche qui nelle marche considerando,come ho detto prima,che ho la residenza giù a napoli..oppure dovrei scendere a napoli per ottenere l'esenzione ticket?? Grazie a tutti per la risposta!

CHIARA BELCASTRO ha scritto:
16/08/2011, 16:25

SALVE, MIA FIGLIA CON UNA FIGLIA A CARICO, SEPARATA DAL MARITO CHE SI RIFIUTA DI DARE ALCUN ASSEGNO, VIVE CON ME (NUCLEO FAMILIARE A PARTE, COMPOSTO DA TRE PERSONE)E PERCIò TOTALMENTE A MIO CARICO,RISULTA INOCCUPATA E NON RIESCE IN NESSUN MODO, NONOSTANTE I DIVERSI TENTATIVI , DI TROVARE LAVORO. E' LAUREATA, HA PIù' DI 35 ANNI,MANDA CURRICULUM DAPERTUTTO E PARTECIPA A TUTTI I CONCORSI POSSIBILI, MA I RISULTATI SONO SEMPRE NEGATIVI. COSA DEVE FARE PER POTER TROVARE LAVORO? HA DIRITTO ALL'ESENZIONE SANITARIA? SUA FIGLIA HA SETTE ANNI; LEI DICE: "CHI PENSERA' A MIA FIGLIA QUANDO VOI NON CI SARETE PIU'? MI AIUTATE A TROVARE UNA SOLUZIONE A QUESTO PROBLEMA? E' VERO! IL NOSTRO GOVERNO AIUTA I RICCHI E GLI STRANIERI, MENTRE LASCIA A MORIRE DI FAME LA POVERA GENTE ITALIANA CHE NONOSTANTE TANTI SACRIFICI NON RIESCE A TROVARE UNO SBOCCO PER ANDARE AVANTI NELLA VITA! LEI, DOPO UNA SUDATA LAUREA, CERCA SOLO UN LAVORO PER AVERE LA SODDISFAZIONE DI FAR CRESCERE BENE SUA FIGLIA, ABBANDONATA DAL PADRE A MENO DI UN ANNO DI ETA' E IN SEGUITO TRAUMATIZZATA INSIEME ALLA SUA MAMMA DA LUI ! MI AUGURO SOLO CHE QUALCUNO POSSA AIUTARCI AD AVERE UNA RISPOSTA... GRAZIE!

simone ha scritto:
05/08/2011, 22:19

Mia madre (74 anni) non supera gli 11.000 euri lordi l'anno, io (che vivo e condivido il 50% dell'abitazione di proprietà con lei) da lavoratore dipendente supero abbondantemente i 36.151,98 euro lordi annui, a sto punto mi chiedevo se ha il diritto all'esenzione ticket (E01)?! grazie mille

arturo ha scritto:
02/08/2011, 14:44

adesso penso proprio che abbiano raggiunto il limite o vogliono portarci all'esasperazione o ad una somossa.Ma no noi italiani siamo dei banfoni parliamo tanto senza mai combinare niente.Questa sulla sanita e una operazione talmente sporca che non c'e neanche il modo per deinirla.Godono dei benefici solo extracomunitari:prendero la cittadinanza straniera.Grazie PDL e LEGA NORD,siamo col sedere perterra e voi passate una settimana a discutere sul processo lungo.Tre anni di presa ingiro,ma ci saranno altre votazioni ed io da buon LEGHISTA provvedero assieme ad altri a farviperdere piu voti possibili.GRAZIE!!!!!!!!!!!!!

Mario ha scritto:
31/07/2011, 19:45

Per favore un chiarimento. Ho 70 anni,solo e in affitto,dovrei avere esenzione ticket per prestazioni sanitarie avendo superato i 65 anni e reddito annuale inferione a 36000 euro .Basta autocertificazione ?o occorre il mod.Isee? con isee nn bisogna superare 11.000 euro. Se non interpreto male,da una parte ho diritto per reddito inferiore al tetto ma se necessita isee il limite cambia Grazie

mena ha scritto:
28/07/2011, 14:54

mio padre è appena stato licenziato e presenta un reddito di euro 11317.83 come da modello isee, sullo stato di famiglia è presente solo lui e mia madre (casalinga), volevo sapere se è possibile avere l'esenzione E02.Se no se può tenere l'esenzione E05

riccardo ha scritto:
27/07/2011, 23:33

ringrazio Giancarlo, per la sua esaustiva delucidazione;anchio ne ho tratto vantaggio informativo,sempre se, (e lui non ne ha colpa se non fosse cosi) le cose stanno veramente cosi' Io faro' 65 anni aprile 2012, con mia moglie, non supero i 36.000 euro, vivono con me 2 figli che lavorano; a detta di Giancarlo, dovrei essere esente dai tiket. Comunque la legge mi sembra, oltre che farraginosa, anche ingiusta!(perche' allora uno con piu' di 60 anni e con non piu' di 8000 euro non e' esente? tanto per dirne una! grazie Giancarlo

marina ha scritto:
22/07/2011, 15:54

invece di mettere i tiket sulla sanità diminuissero i deputati e i senatori del 50% e i loro stipendi del 20% non basterebbero per coprire i deficit della sanita? grazie

francesca ha scritto:
18/07/2011, 02:36

invece lo stato aumentare il ticket alle famiglie perche non diminuiscono i loro stipendi, e anche ridicolo che loro dopo aver fatto cinque anni al governo gia vanno in pensione, e dovrebbero ridurre anche i parlamentari noi in italia abbiamo piu parlamentari che neanche l'america non ha e nessun altra citta lo stato cosi sta tirando troppo la corda, dovremmo occupare roma e chiudere tutti i negozi per far finire queste ingiustizie si tolgono i loro stipendi cosi i bilanci vengono perfetti

mafaldaulisse ha scritto:
16/07/2011, 09:34

A Marzo ho pagato per una visita oculistica.presso una struttura pubblica. 20 euro. Domani ne pagherò 30.Questo vuol dire che il tiket è stato aumentato e non reintrodotto. Un consiglio per chi ci comanda: provate a fare,per un solo anno, la vita di un operaio che con 1200 euro deve mantenere una famiglia di 4 persone E' sottinteso che durante questo anno sabbatico i problemi andranno risolti senza asciuto di vecchi conoscenti.

mafalda ha scritto:
16/07/2011, 09:20

Io non capisco perchè non dicono che i tiket aumentano di 10 euro, a Marzo ho pagato,per una visita oculistica 20 euro. Una proposta per chi decide per noi: fate per un anno la vita di un operaio e se siete fortunati avrete a disposizione 1200 euro per mandare avanti tutta una famiglia. Ps la mia visita oculistica è stata effettuata in una struttura pubblica

antonella ha scritto:
15/07/2011, 16:20

eh si anziche' rinviare o annullare i 10 euro sul ticket rinviano la diminuizioni dei loro stipendi.siamo noi i veri ricchi che umilmente manteniamo sti veri PEZZENTONI

giusy ha scritto:
07/07/2011, 17:46

salve un informazione urgente,attualmente sono disoccupata e il reddito del mio nucleo familiare è di euro 2.280,00 in quanto mia madre ha un lavoro part-time. Vorrei sapere se in questo caso,ho comunque il diritto all'esenzione delle visite specialistiche in quanto disoccupata oppure cade l'esenzione perchè sono fiscalmente a carico di mia madre la quale non è disoccupata?

susanna ha scritto:
23/06/2011, 18:35

salve..sono inoccupata e divorziata, perchè prima casalinga e assistente del mio ex marito...percepisco un'assegno di mantenimento di 600 euro mensili, quindi 7.200 euro annui...ed è difficile tirare avanti quando manca la salute,è possibile che devo pagare le prestazioni?! Nooo...un stato che protegge i suoi cittadini dovrebbe tutelarli e le prestazioni sanitarie dovrebbero essere gratuite!!!!!!!

manuela ha scritto:
20/06/2011, 16:41

buongiorno, mi sento ignorante ma non capisco se il reddito di 36.151,98 euro deve essere inteso come personale o totale del nucleo familiare...perchè occorrerebbe valutare allora anche di quanti componebti sia composto il nucleo in questione.questo ovviamente secondo me. il mio reddito è di gran lunga inferiore ma c'è anche quello di mio marito pur non essendo ovviamente gran cosa e a nostro carico ci sono due figli studenti entrambi e quindi a nostro carico pur essendo maggiorenni. qualcuno può aiutarmi? ovviamente mi riferisco solo all'esenzione alla partecipazione alle spese farmaceutiche...

silvana ha scritto:
19/06/2011, 03:18

che razza di leggi stanno facendo questo governo di ladri come fa un disocupato o una famiglia di 5 persone con 800 euro di stipendio a pagare il tiket per le visite mediche e una vergogna che si debba morire per spese sanitarie quando dovrebbero pagarle chi ha un reddito alto. invece di abbassarsi lo stipendio loro lo prendono sempre dalle tasche degli italiani vogliono mandati tutti in galera e lasciati marcire berlusconi e la lega e chi gli sta accanto

Stefania ha scritto:
11/06/2011, 12:16

Salve ho una richiesta da fare l'esenzione per reddito ci può aspettare??? Io vivo con mia madre che percepisce un reddito annuale di circa 10 mila euro lordo io sono disoccupata, con noi abita mia figlia 13 anni, e le mie due sorelle disoccupate anch'esse?????Come possiamo pagare le visite con uno stipendio base mensile di 650 euro da cui detrarre altre spese?????????????Qui ho chiesto all' ufficio dell'impiego e mi hanno detto che nn sanno nnt.

Alessandro ha scritto:
06/06/2011, 15:16

Buon giorno, vorrei un suggerimento in merito alla mia situazione Provo di essere il piu sintetico possibile: nel 1992 mi viene assegnato l'invalidità del 75% per Hiv e un assegno dall' inps e ho sempre continuato a lavorare dopo avere fatto tantissime visite di richiamo nel 1997 mi viene confermato a vita. nel 2007 stranamente vengo richiamato e mi viene sospeeso L'assegno con motivazione che non sussiste motivo invalidante ( ma io pultroppo sono sempre con la mia patologia e prendo famaci e mille altre beghe) Ho fatto ricorso tramite patronato ma mi e stato bocciato. quanche mese dopo ho ho chiesto un aggravamento e la risposta e stata dell diminuzione de grado di invalidità dal 75% al 32% io sto continuando a lavorare ,qualcuno mi sa dare delle risposte. saluti.

Sergio ha scritto:
28/05/2011, 11:22

Nel caso in cui un assistito abbia un'invalidità con assegno di accompagnamento ed anche un reddito basso (pensionata/vedova)qual'è il codice di esenzione più conveniente da far trascrivere dal medico sulle ricette per i farmaci?

AnaeKe Alfonsus ha scritto:
25/05/2011, 23:54

Ho un reddito annuo complessivo di 7000 € PAGO 5.000 € di affitto. Tengo moglie una figlia; posso avere l'esenzione dei tichet sanitari. Attendo risposta grazie!

silvia ha scritto:
18/05/2011, 14:15

vorrei avere delle informazioni ..allora 2 persone della mia famiglia uno ha la sclerosi multipla ed ha l invalidita e quindi un relativo codice x patologia è disoccupato e nn e a carico d nessuno....l altro ha un invalidità x un ginocchio e per la depressione e quindi un codice x patologia anche lui ma a carico di sua madre pensionata che ha la 104 x via di un ictus...vorrei sapere perchè il primo e esente dal pagamento del ticket solo x le visite che riguardano la sua patologia e invece il secondo nn paga nessun tipo di visita????

MARIA GIOVANNA ha scritto:
16/05/2011, 13:17

HO 36 ANNI, SEPARATA, UN FIGLIO DI 12 ANNI E NESSUN ASSEGNO DI MANTENIMENTO PERCHè MIO MARITO SE NE FREGA. PAGO 250 EURO D'AFFITTO E UN COMPAGNO DISOCUPATO. LAVORO DA UN ANNO E GUADAGNO PIù O MENO 800 EURO AL MESE. IO L'ESENZIONE ME LA SONO FATTA E SE QUALCUNO HA DA RIDIRE, VENGA A PARLARMI DI PERSONA. "ACCOGLIERò TUTTI A BRACCIA APERTE".

Daniela ha scritto:
13/05/2011, 20:59

oggi mi sono rivolta alla mia asl regione sardegna per avere delle delucidazioni sul pagamento ticket (anche se nella mia situazione economica pensavo di rientrare)ho 43 anni sono divorziata percepisco un assegno di mantenimento pari a 300,00 euro mensili pari a 3600,00 annui, ho un figlio a carico disoccupato pago un affitto di 400.00 euro perciò lascio immaginare la situazione iscritta all'ufficio di collocamento dal 2000 non ho mai lavorato assicurata... per farla breve mi è stato risposto che da oggi devo pagare tutti i ticket perchè io non rientro in nessuna categoria della nuova legge in quanto non sono disoccupata ma inoccupata ma che cavolata sarebbe questa??? come faccio io??? e altre persone nella mia situazione è una vergogna a questi politici li farei provare cosa vuol dire vivere con 300.00 euro e pagarsi anche il ticket... bastardi...

mariastella ha scritto:
12/05/2011, 17:42

E'uno schifo i nostri politici fanno solo chiacchiere, cosa importa loro se ci sono ancora "giovani" di 40 anni che non riescono a trovare uno straccio di lavoro?Per loro ,i politici,non è un problema pagare i 36 euro di ticket, per me sì.Conclusione :rinuncio a curarmi?

anna maria ha scritto:
05/05/2011, 16:28

sono una sig.ra di 63 anni, vedova ho una pensione di reversibilità di 491,00€. mensili, invalida al 100% per un tumore al seno ma mi hanno sospeso la pensione di invalidità poichè sono passati 5 anni dall'intervento, ma ho già fatto ricorso!!!. Pago di affitto 420,00€ mensili, come è possibile che non mi spetti nessun esenzione ticket??? riesco a mangiare e pagare le bollette grazie ai miei figli. Devo fare delle ulteriori indagini cardiologiche, ma non posso pagare come faccio???

Nicola Romita ha scritto:
05/05/2011, 11:29

Potete dirmi per cortesia questa novità che riguarda il ticket? Ho 68 anni, invalido al 67% con assegno sociale di Euro 430 al mese, nessun reddito, ho diritto a tutte le esenzioni? Grazie.

antonio ha scritto:
05/05/2011, 11:11

Siamo un nucleo famigliare di 5 persone,di cui tre figli di 11-7-6 anni e un reddito lordo di euro 14.561,08 e non ho diritto a nessun tipo di esenzione ticket. grazie stato grazie regione lazio, in fondo le famiglie italiane ha basso reddito sono le vere entità straniere di questa nazione, viva la democrazia!!!!!!!!!!!!!!!!

Bruno ha scritto:
04/05/2011, 17:22

Abbiamo avuto un'amara sorpresa: INVALIDO 100 % anni 82, malato di parkinson ha aperto il suo uovo di pasqua: NUOVI E CARI TICKET PER FARMACI A SOMMINISTRAZIONE ORARIA E GIORNALIERA A VITA. SE NON MORIRA' DI MALATTIA lo FARA' PER FAME. Grazie Regione LAZIO

Mario ha scritto:
01/05/2011, 00:36

La guida per l'esenzione del ticket non è sufficentemante chiara e causa diverse interpretazioni anche a chi stà agli sportelli per le informazioni. Molti fanno confusione a cosa è nucleo familiare ai fini fiscali e quello ai fini anagrafici. Ritengo sia giusto rendere più comprensibile la guida del Ministero della Salute a tutti quelli interessati, particolarmente a chi stà agli sportelli.

Marcella ha scritto:
30/04/2011, 15:03

Salve, vorrei chiedere un informazione... Ho letto che chi lavora part-time deve pagare il ticket perchè può detrarre le spese ma non è così. Lavoro part-time e non le posso detrarre perchè non pago Irpef. Devo pagare il ticket? Fino all'anno scorso ero considerata a basso reddito e quindi non dovevo pagarlo

fausto ha scritto:
27/04/2011, 16:22

vorrei sapere se per non pagare il tiket, ce un limite di eta' e di reditto grazie

rosa ha scritto:
17/04/2011, 23:07

mio marito è un operaio l p u lavotatore pubblica utilità ha diritto all'esenzione tiket

Giancarlo ha scritto:
30/03/2011, 13:29

Ho dimenticato di indicare i limiti di reddito per i pensionati al minimo e per i disoccupati. Per entrambi il reddito è di € 8263,31 per una singola persona, aumentato a € 11362,05 con coniuge a carico, aumentato ulteriormente di € 516,46 per ogni figlio o familiare a carico. Tali limiti sono validi sia per i pensionati al minimo che per i disoccupati.

Giancarlo ha scritto:
30/03/2011, 10:53

Ho letto gran parte dei commenti lasciati dai tanti lettori con le più disparate situazioni. Sono un operatore di un ufficio ticket di un'Azienda Ospedaliera e spero di essere esaustivo per tanti di voi. Faccio una premessa: a me personalmente tutta la normativa di esenzione non piace perchè vi sono figli, figliastri, figliocci e figli di nessuno. Questo per dire che non c'è uguaglianza. Partiamo: 1) bambini fino ai 6 anni non compiuti e gli ultra 65enni hanno diritto all'esenzione se il reddito familiare (dei coniugi) non supera i € 36151,98; 2) pensionati al minimo con almeno 60anni e i familiari fiscalmente a carico, cioè presenti nei documenti fiscali per cui si percepiscono delle detrazioni fiscali; 3) pensionati sociali e i loro familiari a carico (vedi punto 2); 4) disoccupati (coloro che hanno già lavorato alle dipendenze e sono immediatamente disponibili per un altro lavoro, pertanto chi non ha mai lavorato non è considerato disoccupato e non può fare dichiarazione; hanno diritto anche i familiari a carico fiscalmente di una persona disoccupata. Sono considerati disoccupati anche chi è stato messo in mobilità ed è iscritto in un centro per l'avvio al lavoro: non sono considerati disoccupati i cassintegrati (mantengono il posto di lavoro). Chi lavora part-time non è considerato disoccupato in quanto se assicurato ha le detrazioni fiscali. Preciso che quando si richiede il reddito di una persona appartenente ad un nucleo familiare, per tale nucleo si intende il nucleo fiscale ossia le persone indicate sui modelli fiscali (CUD o modello UNICO) per cui si percepiscono le detrazioni. Non fanno parte di tale nucleo tutti coloro che percepiscono redditi superiori a € 2840,51 anche se convivono con genitori o altri familiari. Spero di aver chiarito alcune problematiche anche se non è molto semplice farlo. Buona giornata a tutti

luciano taddei ha scritto:
28/03/2011, 18:47

sono un operatore asl di sportello,volevo sapere se una persona disoccupata,regolarmente iscritta al collocamento, che rientra nei limiti di reddito ma che non ha mai lavorato (cioè in cerca di prima occupazione) ha diritto all'esenzione E02. la mia azienda asserisce che per ottenere tale esenzione bisogna aver perso il lavoro ma nei moduli di autocertificazione non si fa nessun riferimento a tale evenienza. come mi devo comportare nel rispetto della legge ma anche nei confronti dell'azienda?

giovanni ha scritto:
23/03/2011, 21:46

mi hanno riconosciuto l'invalidità del 67% e ho diritto alla esenzione del ticket,mi hanno assegnato il cod.C03 ma non so a quali prestazioni o farmaci ho diritto,sapete dirmi quale sono le esenzioni che ho diritto? grazie.

angelo ha scritto:
23/03/2011, 15:33

io volevo fare una domanda all'UDC che si erige a paladina della famiglia, ma con questa legge si è resa conto che le famiglie numerose saranno penalizzate, che chi vorrà farsi una famiglia ci pensera due volte, ma la chiesa dov'è buoni solo a dire di fare figli, ma poi i problemi rimangono a noi, io con tre figli e moglie ed un reddito di 16.000 euro devo pagare il ticket un pensionato ultrasessantacinquenne con 36.000 euro non paga il ticket, bravi i nostri politici perchè non vi riducete lo stipendio di onorevole visto che di onorevole non avete niente.

marioromeo ha scritto:
11/03/2011, 15:13

caro direttore io mi domando e dico ma scopelliti si è reso conto dei disaggi che a creato ai cittadini. sarei oltre si soddisfatto se darebbero prova concreta della loro onesta equiparando i loro stipendi con quelli dei colleghi toscani e magari riuscire a produrre quanto e come loro. preciso che i parlamentari toscani prendono uno stipendio di € 3.500 mentre i calabresi siccome sono più furbi si assegnano uno stipendio più corposo ( che non è il doppio e di più ) una miseria insomma a mala pena € 8500 ne più ne meno che lo stipendio di un'intero anno di un operaio. allora mi domando dove lo prendono questo coraggio di trattarci come degli imbecilli derubandoci in modo cosi palese. se riducessero il loro stipendio a €3.500 si risparmierebbero €6.0000 all'anno per ogni singolo consigliere moltiplicato per il numero di consiglieri.in meno di 2 anni si potrebbe con la riduzione di qualche altro spreco sanare il bilancio sanitario.senza dover ricorrere al pagamento del ticket quando loro si arraffano oltre 100000 € l'anno.

Antonio ha scritto:
07/03/2011, 21:20

Salve, vorrei capirci un pò diù, siamo una famiglia di 5 persone, io disoccupato mia mglie lavora è percepisce circa 300,00€ al mese + gli assegni dei bambini che hanno una 14 uno 10 e una 6 anni. ci hanno detto che solo io che sono disoccupato ho diritto all'esenzione tiket. com'è possibili vivere con questo stipendio + pagare medicine e visite specialistiche? perchè l'abolizione dell'isee, termometro fondamentale per i redditi. Grazie e fatemi sapere se c'è qualche errore da parte dell'asp.

otto ha scritto:
23/02/2011, 15:38

Si e' la legge del menga.E' normale che ci fanno pagare tutte le stronzate e sperperi a noi.Tanto hanno ben capito che siamo una massa di pecoroni,ci danno la carotina ,ci accontentiamo,ci rassegniamo e domani dimentichiamo.Ormai gli Italiani le palle non ce l'hanno piu'e i politici l'hobbisti e speculatori vari ce lo mettono nel didietro con la vaselina. Quale sarebbe il rimedio per avere piu' rappresentanza, tutelare i nostri diritti e fare fronte a queste ingiustizie sociali???Io qualche idea ce l'avrei ,ma dove e' l'appoggio?Nessuno ti ascolta piu'.tutti solo scuotono le spalle e vano a casa a mangiarsi la pasta asciutta:Ciao Calabresi.

rossella ha scritto:
19/02/2011, 12:06

Buongiorno non sono ancora riuscita ha capire come funziona il nuovo tichet il reddito familiare è inferiore a 36.000 € Sono disoccupata solo mio maritolavora. Inoltre, siamo a suo carico io e i tre figli rispettivamente di 11-8 e 5 anni

antonio carotenuto ha scritto:
13/02/2011, 20:42

Perche gli inoccupati che nn hanno lavoro non hanno diritto a esenzione? come si fa? si diventa barboni?senza reddito si puo' cambiare cittadinanza? ingiustizia

Benedetta ha scritto:
13/02/2011, 19:31

Mio padre è disoccupato dal 2011(reddito 0), mia madre casalinga,io sono maggiorenne a carico dei miei genitori, mia sorella altrettanto maggiorenne lavora in apprendistato,ma ancora fa parte economicamente del nucleo familiare. Cioè, noi tutti: componenti della, mia, famiglia abbiamo un guadagno nn sufficiente per poter pagare le spese sanitarie .... ....(in più i miei genitori usufruiscono di pillole obbligatorie per la pressione ). Fino ad ora siamo stati,esenti dal tiket per reddito insufficiente, potrei sapere se con questa nuova riforma è possibile fare l'esenzione tiket ? è come ? le informazioni che mi hanno dato finora nn sono state soddisfacienti è chiare .... spero nella vostra risposta . Grazie

Domenico ha scritto:
10/02/2011, 11:51

Ciao Pamela, il problema dell'esenzione spesso è molto difficile da risolvere, io abito in Campania ed avevo E02 prima di questa riforma, adesso hanno concesso a mio padre e mia madre lo stesso codice di esenzione ma a me no. Anche dalla regione non sanno dirmi perchè alla ASL non me la concedano e alla ASL non sanno dirmi perchè non possono concedermela. Tuttavia la legge di riferimento è la legge 537/1993 articolo 8 comma 16. In pratica mi sembra di capire che non è specificato che i figli maggiorenni non hanno diritto all'esenzione ma in realtà questa cosa non è specificata nella legge. Nella legge c'è scritto solo che il reddito che per una persona con coniuge e a carico può essere di poco superiore a 11 mila euro, va incrementanto per ogni figlio a carico. Il fatto è che nel testo della legge non è specificato che i figli maggiorenni non hanno diritto all'esenzione, tuttavia c'è scritto che valgono le successive modificazioni della legge. Qualcuno la interpreta, ma dipende dalle normartive regionali se non anche dalla ASL di appartenenza, cioè ogni ASL potrebbe avere un regolamento diverso. Spero di averti spiegato bene ed a Dio piacente spero che sia per i tuoi genitori, sia per te, le cose si possano risolvere quanto prima, sia in merito alla salute che alla questione burocratica. Sperando di essere stato chiaro ti saluto e comunque ti invito a segnalare questo problema anche alla regione. Ti saluto comrdialmente.

Pamela Falcone ha scritto:
08/02/2011, 21:37

Salve, con i nuovi codici di esenzione per i ticket stò diventando matta. Dopo due giorni di lunghe file all'ASL della mia città il risultato è stato solo "signorina, il codice è errato", ma alla mia domanda di sapere quello giusto mi è stato risposto di andare nuovamente da un sindacalista o al caaf della città e rifare tutto. Vorrei quindi chiedere quale è questo benedetto codice. La mia situazione familiare è la seguente: mio padre, 73 anni, pensione al minimo ed assegno sociale, reddito di 5000 euro annui, mia madre, 63 anni, disoccupata da più di 10, io, figlia a carico 23 anni, appena laureata ed in cerca di prima occupazione. Il codice che avevo presentato era lo E04, ma mi è stato detto che era sbagliato. Mio padre è presente nella lista della Tessere Sanitaria del nostro medico curante, mentre io e mia madre no. Abbiamo diritto all'esenzione? E con quale codice? Vi prego di rispondere al più presto, sia mio padre che mia madre prendono medicine salvavita costose. Pamela Falcone Distinti Saluti

stefano ha scritto:
07/02/2011, 17:15

SIAMO ARRIVATI PROPIO ALLA FRUTTA,QUESTA LEGGE E'FATTA PROPIO CON I PIEDI SE SEI DISOCCUPATO E RIENTRI NEL REDDITO DEI 8.000 EURO INCR.11.000 EURO CON IFIGLI AI DIRITTO L'ESENZIONE, INVECE SE SEI OCCUPATO (PART-TIME)E RIENTRI IN QUEL REDDITO DI 8.000 EURO DEVI PAGARE IL TICKET,MI SPIEGATE PERCHE'CHI CAZZO LA FATTA QUESTA LEGGE!.POI VIENI A SAPERE CHE I POLITICI (SENATO E CAMERA) A GENNAIO SI SONO FATTI UNA LEGGE (VOTATA SIA DALLA MAGGIORANZA E'DALL'OPPOSIZIONE,NESSUNO A VOTATO CONTRO TRA PARENTESI NESSUNO A SAPUTO NIENTE SI SONO AUMENTATI LO STIPENDIO MENSILE DI 1135 EURO E' COSI' SONO ARRIVATI A 19.000 MILA EURO E NOI DOBBIAMO PAGARE IL TICKET VERGOGNATEVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII BASTARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

esposito nicolina ha scritto:
04/02/2011, 14:11

sono veramente delusa e stanca di stare sempre a pagare, non ne posso più. LAVORIAMO IO E MIO MARITO PER UN REDDITO ANNUO DI 20.000 EURO, TRE FIGLIE DI CUI UNA STUDENTESSA UNIVERSITARIA E DUE DISOCCUPATE PERCHè NON POSSO PERMETTERMI IL "LUSSO"(DOVREBBE ESSERE UN DIRITTO)DI MANTENERLE ALL'UNIVERSITA'. A STENTO RIESCO A PAGARE I FITTI DI CASA , NON RIASIAMO A STARE DIETRO A TUTTE LE BOLLETTE CHE ARRIVANO; NON ACCENDO I RISCALDAMENTI PERCE' NON SAPREI COME PAGARLI; MI SONO INDEBITATA CON LE BANCHE FINO AL COLLO E ADESSO E' VERAMENTE TROPPO.HO MOLTI PROBLEMI DI SALUTE E DEVO STARE SEMPRE SOTTO CONTROLLO. COSA SI VUOLE DA NOI CITTADINI, LAVITA? CREDO DI AVER DIRITTO AD UNA RISPOSTA.

Monica ha scritto:
04/02/2011, 13:08

salve, vorrei sapere se ho diritto all'esenzione del ticket, sono inoccupata e sono residente a casa di mia madre quindi a carico suo. Lei è invalida al 100% ma il suo reddito non supera comunque i 10000 euro l'anno. mi hanno detto che quest'anno non ho diritto all'esenzione perchè sono cambiate le regole. può essere possibile?

tiziana ha scritto:
03/02/2011, 10:06

ho 32 anni sono single ,nn ho mai lavorato e sono iscritta alle liste di collocamento dal 97, vivo cn i miei genitori mia madre pensionata 64 anni ( 670,00 euro al mese circa) , mio padre (67 anni)disoccupato dal 1989 xchè ha perso il lavoro! mi sono recata all'asl e mi hanno detto che nn ho diritto all'esenzione x reddito nonostante i miei genitori hanno l'esenzione x reddito! è possibile una cosa del genere? nn esistono dei centri x l'informazione in maniera che tu possa chiedere notizie in merito?? le persone che lavoro all'asl sono di una incompetenza assurda da un ufficio ti passano ad un'altro dal primo piano al secondio piano x poi arrivare al piano terra senza avere risolto il problema! a chi bisogna rivolgersi x avere notizie certe in merito! solo internet mi sta aiutando!grazie

calogero ha scritto:
30/01/2011, 01:35

Salve, mia figlia e nata in svizzera, ha lavorato in svizzera, adesso si trova da un paio di anni residente in calabria, ma non ha trovato lavoro, prima aveva l'esenzione con l'isee, adesso risulta che inoccupata e non ha diritto alla sanita', ripeto lei ha gia' lavorato in svizzera, e tutto possibile questo.cordiali saluti calogero

MICHELE COSTANTINI ha scritto:
29/01/2011, 21:15

INVALIDO PER SERVIZIO DI QUINTA CATEGORIA, PERCHE' DE VO PAGARE IL TIKET, MENTRE GLI INVALIDI CIVILI DI PAR INVALIDITA' NON PAGANO?

carol ha scritto:
26/01/2011, 20:08

Salve volevo avere qualche delucidazione riguatdo al mio caso. Sono sposata da tre anni, abbiamo un bambino di due anni e mezzo, io eil bambino abbiamo la residenza dai miei genitori,mentre mio ,marito dai miei suoceri(ma viviamo insieme).vorrei sapere se per l'esenzione dal ticket per il bambino devo presentare i documenti relativi ai miei(nonostante mio marito si occupi economicamente di me e del mio bambino) o a mio marito(nonostante io e il bambino risultiamo nello stato di famiglia dei miei, e di conseguenza nel loro modello isee). Grazie mille.

Simona ha scritto:
26/01/2011, 15:09

Salve io oggi ho scoperto che devo pagare il tiket e mio marito no!! io ho un lavoro part time di 8300 euro l'anno e mio parito un lavoro part time 520 euro al mese non so ancora il reddito visto che ha lavorato soli 6 mesi, fatto sta che io ho molti problemi di salute da un anno e mezzo faccio molte visite per scoprire la malattia ora sospettano una sclerosi multipla ma nonostante ciò oggi all'ufficio di collocamento mi hanno detto che non risulto disoccupata perchè per 300 euro supero il redito per essere disoccupata e quindi nelle autocertificazioni della asl per avere l'esenzione non devo superare gli 11 mila e qualcosa che ovviamente non gli supero con reddito familiare ma che devfo essere disoccupata cosa che non lo sono!!! quindi devo pagare se non voglio dichiarare il falso mentre mio marito se va a far euna visita risultando lui disoccupato e non superando il reddito famigliare non paga il tiket, scusate mi fate capire il senso???? viviamo assieme e i soldi gli usiamo per tutte e 3 non arriviamo neanche a 12 mila euro l'anno con mutuo da pagare enel e immondezza e rate varie con un minore a carico come faccio ora a pagarmi la risonaza e le altre visite!!! sono disperata non voglio essere un peso anche economico oltre quello che sono già mezzo invalida meglio farla finitaaaa, questo vuole la sanità.

vincenzo ha scritto:
24/01/2011, 19:10

Ritengo che sia inammissibile una politica contro i cittadini privati di un loro preciso diritto che è quello alla salute. A mio avviso, il caos venutosi a creare dopo la scelta politica della regione di far quadrare i conti sulle spalle dei cittadini, non produrra' alcun effetto sostanziale. in altri termini le limitazione imposte a scapito della salute non porteranno a nessun risultato in termini economici in effetti i tagli potrebbero configurare a certe condizione ipotesi di reati gravi anche dal punto di vista penale. Il tutto poi non può essere condiviso per nessuna ragione al mondo in quanto pur volendo per cosi' dire, essere fiduciosi dell'operato impositivo messo in atto da governi poco raccomandabili, viene evidenziato dall'ingiustizia operata per gravissime irregolarita' commessi anche a livello legislativo in quanto i requisiti di accesso ai codici di esenzione ticket, si riferiscono a fascie di reddito introdotte nel secolo scorso dalla l.537/93. e da allora non più ritoccati assumendo ad oggi un motivo di vera e propria contraddizione.

erminia ha scritto:
23/01/2011, 00:37

io lavoro pochi giorni in un anno.ho un reddito di neanke 3.000 euro all'ANNO. 1 bimbo di 3 anni, 1 bimba di 6 mesi,e un marito disoccupato.... rata macchina, la quale e' indispensabile x 1 famiglia...spese di ogni genere con 2 figli piccoli. bollette mensili ke non si fermano mai... e noi dobbiamo pagare le medicine????????? siamo al limite dei limiti. non se ne puo' piu'... almeno dateci 1 lavoro!!!!!!!!!!!

marisa ha scritto:
20/01/2011, 01:34

ho 48 anni sono vedova da quasi 6 anni ho due figli 16 e 18 ho la pensione di reversibilità di mio marito che ha lavorato alle pt i miei figli prendono una parte della pensione finchè studiano..mi ritrovo ora senza pensione di uno di loro che per di più non lavora..pago tutte le visite mediche perchè supero di pochissimo il limite,ho paura di trovarmi un lavoro con uno stipendio perchè mi tolgono la pensione e se poi perdo lavoro che faccio??é già difficile trovarsi sola a crescere due figli ma poi ritrovarsi senza aiuto almeno per questioni di salute..poi per fare vivere i miei figli sereni... bè c'è sempre una grande richiesta di "cenerentole"...

Sofia ha scritto:
18/01/2011, 23:04

Salve, volevo sapere se io che ho 22anni e mia madre 60anni, essendo a carico di mio padre 71anni che è esente dal ticket per patologia ed essendo disoccupate abbiamo anche diritto all'esenzione. Grazie

ste ha scritto:
18/01/2011, 11:19

Salve vorrei sapere se essendo disoccupata ma rientrando nel reddito di mio fratello che è pari a 12000,00 euro sono esente da tiket??premetto che io sono un soggetto allergico e ho bisogno di medicine che costano sopra le 50,00 euro a confezione e premetto anche che mio fratello in pratica non riceve tale reddito perche da circa 2 mesi è fermo col lavoro.grazie per la pronta risposta.

Fabrizio ha scritto:
17/01/2011, 18:38

Si VERGOGNASSERO TUTTI !!!!!!!! Mia moglie lavora part-time abbiamo una figlia ed io sono disoccupato, tiriamo a campare con 3000 euro al mese e sti STR.... fanno pagare il ticket a mia moglie? Ma sono solo dei def....... !!! a parte che logicamente le prescrizioni le farò fare a nome mio tutte le volte possibili, ma che senso ha far pagare a lei? Che vuol dire? che io non lavorando non ho soldi e mia moglie invece si? Ma se mangiamo tutti e tre con uno stipendio, se lo stato toglie soldi da lei non li toglie in automatico anche da me e nostra figlia? VERGOGNA!VERGOGNA!VERGOGNA! RIBELLIAMOCI TUTTI A QUESTE LEGGI DEL CAVOLO !!!!!!!!!!!!!!!!

leonardo ha scritto:
17/01/2011, 17:19

e' veramente vergognoso e disociale che uno come me lavoratore socialmente utile con un reddito di quasi diecimila euro al mese con una moglie a carico...con un affitto di trecento euro da pagare e con una macchina da mantenere per andare a lavorare premetto che viaggio tutti i giorni...debba pagare anche le visite e le medicine...all'ufficio di collocamento noi risultiamo inoccupati..ok perchè lavoriamo a nero da oltre 12 anni siamo legalizzati dallo stato...e poi gli ultra sessantaciquenni con un reddito annuo di 35.000 euro all'anno il che significa 3000 euro al mese le cosidette pensiononi..non debbano pagare il tiket ma ci vogliamo svegliare si o no...cavolooooooo svegliamoci calabreseiiii....insomma i soldi prima se li sono fregati tuttiiii centro destra e centro sinistra e oggi vogliono fare i rispermi gli sceriffi che cavolo mi frega a me...se nel passato avete fatto guadagnare a chi dirige ste cavolo di asp milioni e milioni e oggi noi dobbiamo pagare le conseguenze uniamociiiii raccogliamo le firme e proponiamo un referendum abrogativo di sta schifezza di legge che agevola i ricchi ancora una volta..alziamo la testa..concittadini siamo sempre noi a pagare i piu deboliiiiii...scoppelliti si na de fricare guadagna i milionciniii...scrivetemi facciamo qualcosa redazione avete il mio indirizzo mail.

leonardo ha scritto:
17/01/2011, 17:09

Che vergogna che vergognaaa ma ci vogliamo svegliare o dobbiamo subire sempre queste ingiustizie? ma si puo continuare cosi a subire passivamente le follie di chi vuole fare lo sceriffo, i soldi se li sono mangiati tutti nel passatooooooo centro destra e centrisinistra quelli che ci andiamo di mezzo siamo noi...un reddito di 10 euro al mese con mia moglie a carico, trecento euro di fitto di casa...gasolio tutti i gg per andare a lavorare..in neroo sono un socialmente utile..quindi sisulto inoccupato all'ufficio di collocamento..con questinsoldi di dobbiamo mangiare..e poi cosa fanno a me mi fanni pagare il tiket visite e medicine a un anziano con piu di 65 anni che percepiscono i pensiononi da ricchi 30.000 euro l'anno il che significa pensione di 3000 euro al mese non pagano il tiket.. ma dove siamo arrivatiiiii.....e poi la crisi la crisi ma

carmelina ha scritto:
13/01/2011, 11:11

salve volevo chiedervi perche' chi non e' stato mai assunto non ha diritto all'esenzione?pur non avendo reddito? cosa deve fare una persona che non e' stata mai assunta? all'asl ci hanno detto che il tesserino che rilasciano quel foglio con tutti i codici per queste persone non lo fanno? come funzione spiegatemi....grazie.

Albisi Gloria ha scritto:
13/01/2011, 10:09

Salve,sono Gloria. Quello che volevo chiedere e se la mia famiglia ha diritto all'esenzioni ticket.Siamo un nucleo familiare composto da cinque persone,tre bambine di 6 e 5 anni io e mio marito. lavora solo mio marito e abbiamo un reddito di circa ventimila euro all'anno. Grazie

Peppe ha scritto:
12/01/2011, 16:09

Secondo me è srtata fatta una grande stronzata che continua ad agevolare le persone ricche anche nella vecchiaia. Non capisco perch' una persona di 65 anni che percepisce circa 3000 euro al mese non deve pagare il tiket sanitario in quanto inserita nella categoria E01, mentre un lavoratore non disoccupato , di età di 55 anni, che percepisce 15000 euro l'anno, con moglie e due figli studenti a carico, è obbligato a pagare il tiket. Resta sempre il fatto che la persona anziana benestante, 3000 euro al mese sono tanti, continuerà a farsi ordinare le mediciene anche per i figli e nipoti che risulteranno in un altro stato di famiglia, come è sempre stato fatto!!!!. E' quindi una grande stronzata che la Regione Calabria ed il suo esecutivo poteva anche risparmiarsi. Ricordatevi che il ricco è sempre stato agevolato sia in gioventù quando percepiva un lauto stipendio ed a maggior ragione ora che percepisce una ricca pensione molta lontana da quella che è la paga di un lavoratore, 1100 euro al mese. Era più giusto applicare i dovuti controlli ed esentare dal pagamento veramente le persone bisognose, di qualsiasi età e indipendentemente se occupato o disoccupato . Continuo a dire VERGOGNA!!!!!!!

assunta ha scritto:
12/01/2011, 15:45

CIAO LAVORO PART-TIME CON REDDITO DI 10.360 € L'ANNO MARITO DISOCCUPATO 3 FIGLI A CARICO DI CUI UNA DI 9 MESI QUALCUNO SA DIRMI COME E' LA MIA SITUAZIONE A LIVELLO SANITARIO?

daniela ha scritto:
12/01/2011, 09:20

mio padre nato a dicembre 1945 possiede un reddito annuo lordo inferiore a 35151,98 secondo la nuova normativa avrebbe diritto all'esenzione mia madre che possiede solo la pensione di invalidita' da luglio 2010 percio' a suo carico ha diritto all'esenzione.

Gregorio ha scritto:
11/01/2011, 21:48

Salve mia mamma vorrebbe sapere se gli spetta il ticket sanitario. La situazione è la seguenta: divorziata con due figli a carico con un reddito complessivo di 9800€/anno.Grazie

italia ha scritto:
11/01/2011, 19:19

é vergognosa tutta questa storia ...in primis la disorganizzazione nelle asp.per l incompetenza nel gestire la cosa....tutto diventando caciara ..spintoni ..e controlli dei carabinieri interpellati dai cittadini

Redazione ha scritto:
11/01/2011, 19:02

Caro Matteo, il nostro esperto ha immediatamente dato risposta alla Sua domanda. L'esenzione al pagamento del ticket per un invalido riconosciuto tale all'80%, è totale solo se il soggetto ha più di 75 anni. Se Suo padre, dunque,supera quel limite di età allora rientra nella fascia che non paga interamente il ticket, altrimenti gli viene riconosciuta l'esenzione per tutte le indagini mediche specifiche e relative alla patologia che lo ha fatto dichiarare invalido! Sarebbe il caso, però, aggiunge l'esperto, di saperne di più. La invitiamo, quindi, a scrivere una mail con tutti i quesiti e le informazioni specifiche a redazione@infooggi.it La redazione

matteo ha scritto:
11/01/2011, 18:38

Salve. Vorrei rivolgere alla redazione questa domanda: mio padre percepisce l'assegno di invalidità inps e l'invalido civile all'80%. Ha diritto all'esenzione del pagamento del ticket. Grazie.

PRESTIA RITA ha scritto:
11/01/2011, 17:50

MIO FIGLIO SI DEVE SOTTOPORRE ALLE ANALISI DI ROUTINE PER L'ARRUOLAMENTO VOLONTARIO NELL'ESERCITO. TALI ANALISI RIGUARDANTI I MARKERS DEL'EPATITE NONCHE' QUELLI RELATIVI ALL'HIV HANNO UN COSTO MOLTO ELEVATO. E' POSSIBILE AVERE L'ESENZIONE DEL TICKET SANITARIO PER TALI ANALISI DI LABORATORIO?

Redazione ha scritto:
11/01/2011, 13:02

Signora Elvira, l'esperto mi chiede se Sua madre è invalida al 100% e se Lei non lavora per assisterla! Se legge questo messaggio risponda subito con una mail a redazione@infooggi.it o claravarano@infooggi.it, avrà la risposta il prima possible!

Redazione ha scritto:
11/01/2011, 11:18

Cara Elvira, Sottoporremo la sua domanda ad un nostro esperto ed avrà presto la risposta. La redazione

elvira ha scritto:
10/01/2011, 16:14

salve,nn riesco a sapere se essendo sullo stato di famiglia di mia madre ke percepisce 1 pensione d'invalidita civile trasformata in sociale ai 65 anni con reddito entrambe zero,se ho diritto all'esenzione ticket secondo il codice e 03 dato ke nn e'nata come pensione sociale e sul cedolino risulta come categoria invciv,assegno sociale.mia madre e'del 1944 ed io del 72.sono inoccupata.mi sapete aiutare?all'asp di competenza nn lo sanno,non vorrei fare fare 1 autocertificazione mendace.

Mario ha scritto:
10/01/2011, 13:04

Ho invalidità iscritta alla tabella " A " 5^ categoria per causa di servizio, ero esente dal pagamento del ticket, ora non più, in altre Regioni tale diritto esiste, PERCHE' IN CALABRIA E' STATO ABOLITO ?.. PERCHE' QUESTE DISPARITA' DI TRATTAMENTO - IN CAMPAGNA ELETTORALE TANTE PROMESSE, OGGI TUTTI SE NE SONO DIMENTICATI.

carmelo ha scritto:
07/01/2011, 20:19

bene allo schifo che hanno fatto queste cose sono robba da terzo momdo ma mi domando una cosa io o 61 anni effetto da patologie e pensionato con moglie e una figlia a carico studente universitaria mono reddito sulla base di 20.000 euro lordi al'anno vorrei sapere perche dai 60 anni fino ai 65 anni nemmeno ci citano vorrei sapere se io faccio parte dei ricchi che non anno mai pagato niente questo che caz.......e una vergogna loro si anno mangiato la sanita e noi dobbiamo pagare.loro lo sanno ma questa e la legge del menga chi c'e la se la tenga. nin vado oltre. vi ringrazio. a presto.

laura ha scritto:
06/01/2011, 23:56

la mia è più che altro una domanda:lavoro e non supero il reddito che soluzione c'è per me??????????

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.
CAPTCHA Image