Torino, trapiantato un rene al posto della milza: primo caso al mondo - InfoOggi.it

Breaking News
  • Turchia, Erdogan: emessi 188 mandati di cattura
  • Moschea al-Aqsa, Abu Mazen convoca i vertici dell'Olp e di al-Fatah
  • Russiagate: al vaglio le transazioni finanziarie del presidente Trump
  • Napoli, ucciso in un agguato ragazzo di 22 anni. Era vicino al clan Paparella
  • Bariano, uccisi due nordafricani. Forse per regolare i conti
  • Milano, avvocatessa ferita a coltellate nello studio di via dei Pellegrini. È grave
  • Grecia, sisma di 6.7 ha provocato 2 morti e 100 feriti a Kos. Mini trunami anche a Bodrum
  • Tour de France, sull’Izoard Barguil fa il bis, Froome sempre più in giallo
  • Migranti, l'Austria "avverte" l'Italia: "Pronti a chiusura Brennero"
  • Decreto vaccini, possibile conversione il legge entro il 6 agosto. Sarà decisiva la Camera
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Torino, trapiantato un rene al posto della milza: primo caso al mondo

Torino, trapiantato un rene al posto della milza: primo caso al mondo
0 commenti, , articolo di , in Salute

TORINO, 14 DICEMBRE - Un intervento chirurgico eccezionale, nonché il primo che sia stato mai compiuto nella storia della medicina, è stato eseguito alle Molinette Città della Salute di Torino, dove è stato trapiantato un rene al posto della milza. Secondo quanto si apprende, la tecnica, innovativa e rivoluzionaria, è stata utilizzata su una bambina di sei anni che era in dialisi fin dalla nascita a causa di una rara anomalia dello sviluppo del rene, associata a una malformazione dei vasi sanguigni e addominali. Tale patologia impediva alla piccola di bere e di urinare.

La Città della Salute del capoluogo piemontese ha reso noto che "l'asportazione della milza ha permesso l'impianto dell'organo, altrimenti impossibile, nella zona irrorata dalla stessa milza". Il trapianto è avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre e le condizioni di salute della bimba sono buone, infatti, ha ripreso a urinare e a bere dopo sei anni di anuria e di divieto assoluto di assumere liquidi. Attualmente è ancora ricoverata in terapia intensiva nel reparto trapianti di fegato della struttura che ha effettuato l'intervento record, ma a breve verrà dimessa e trasferita nel Centro trapianti renale del Regina Margherita.

Stando alle dichiarazioni di altri media, già nell'agosto del 2014 i medici tentarono un primo trapianto, che però si rivelò fallimentare in quanto l'organo impiantato non aveva ripreso a funzionare a causa delle anomalie vascolari e il sistema immunitario della piccola paziente aveva risposto con un'improvvisa reazione di rigetto.

 

Luigi Cacciatori

Immagine da pazienti.it

Luigi Cacciatori

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image