Archivio articoli di l-avvocato-informa - InfoOggi.it

Breaking News
  • Rigopiano: proseguono le ricerche. La valanga pesa come 4000 tir a pieno carico
  • Serie A: gli anticipi della ventunesima giornata
  • Romano Prodi: il centrosinistra unito non è un'esperienza irripetibile
  • Arezzo: 27 bambini intossicati da monossido di carbonio
  • Cesena, scontro tra quattro auto: un morto e cinque feriti
  • Bus ungherese: tra le vittime i figli del professore eroe

Articoli di L'Avvocato INFOrma

RSS
Redazione
Avvocato, A&T. Buche sull'asfalto: Ecco, come ottenere il risarcimento
18/01/2017, scritto da Avvocato A&T

Una materia spesso posta al vaglio dei giudici è quella relativa ai sinistri, occorsi a persone o automezzi, causati da una cattiva o del tutto mancante manutenzione stradale; in via del tutto esemplificativa si pensi a un pedone che, a seguito di una buca sull’asfalto, riporta danni fisici. ... Leggi tutto

Additare l'ex moglie come "mantenuta" è reato
16/01/2017, scritto da Avv.Express Anna Maria Cupolillo

COSENZA, 16 GENNAIO - Definire “mantenuta” una persona, donna o uomo che sia, è reato. Il ricorso a quella parola, infatti, ha un evidente carattere dispregiativo e, conseguentemente, va sanzionato. Questo è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, Sezione V Penale, sentenza n. 522/2017, depositata il 5 gennaio. ... Leggi tutto

Avvocato A&T. Rottamazione delle cartelle Equitalia: Conviene davvero?
11/01/2017, scritto da Avvocato A&T

Il D.L. 193/2016, convertito dalla Legge n.255 del 01/12/2016, disciplina, all’art. 6, la definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione, cosiddetta “rottamazione delle cartelle Equitalia”, attraverso cui i contribuenti hanno la possibilità di estinguere i loro debiti, senza corrispondere interessi di mora e sanzioni. Tuttavia, diversi sono i rischi cui i contribuenti potreb ... Leggi tutto

Repechage:come va valutato? obbligo imposto dal datore di lavoro o consenso espresso del lavoratore?
09/01/2017, scritto da Avv.Express Anna Maria Cupolillo

CATANZARO, 09 GENNAIO - In tema di repechage del lavoratore licenziato, il criterio della vicinanza territoriale, che permette la comparazione con altri dipendenti di altre sedi aziendali, non è obbligatoria, se non nelle ipotesi di licenziamento collettivo; inoltre, spetta al datore di lavoro provare: 1. l’inesistenza di posizioni di lavoro assegnabili al licenziando (o licenziato) p ... Leggi tutto

Avvocato A&T. Contratto di locazione: Ecco i Diritti e Risposte
06/01/2017, scritto da Avvocato A&T

Accade sovente che nel contratto di locazione il locatore chieda al conduttore il versamento della cosiddetta caparra o deposito cauzionale. Essa altro non è che una garanzia che, a differenza delle altre, quanto ai contratti di locazione, trova una compiuta disciplina nella L. 392/1978. ... Leggi tutto

Avvocato A&T. Codice della Strada 2017: Ecco le nuove regole della strada
04/01/2017, scritto da Avvocato A&T

Piu’ sicurezza mentre si guida: Ecco le nuove regole della strada A partire dal 2017 la normativa relativa alla circolazione stradale subirà importanti modifiche al fine, soprattutto, di ridurre il numero dei sinistri stradali e invitare gli automobilisti a una guida più sicura e attenta. Lo stesso Consiglio di Sicurezza Nazionale (NSC) ha diffuso i dati che mostrano, ad esempio, che il ... Leggi tutto

Scivola e muore per il muschio sul viale: è responsabile il condominio?
02/01/2017, scritto da Avv.Express Anna Maria Cupolillo

VIBO VALENTIA , 02 GENNAIO - Nella responsabilità ex art. 2051 c.c. per cose in custodia, l’attore deve offrire la prova del nesso causale fra la cosa in custodia e l’evento lesivo, nonché dell’esistenza di un rapporto di custodia, mentre il convenuto deve dimostrare l’esistenza di un fattore estraneo idoneo ad interrompere il nesso di causalità (il caso fortuito), in presenza del ... Leggi tutto

Sopraelevazione abusiva e lesione della visuale sul panorama: chi è competente?
27/12/2016, scritto da Avv.Express Anna Maria Cupolillo

REGGIO CALABRIA, 27 DICEMBRE - Sulla domanda volta ad ottenere un adeguato ristoro economico avanzata dal proprietario di un immobile vicino, a seguito di un’opera edilizia illegittima, dovrà decidere il giudice ordinario. Ciò è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, sezioni Unite Civili, ordinanza n. 25978, depositata il 16 dicembre 2016. ... Leggi tutto