Cip Sardegna: la chiusura del progetto Agitamus a Sassari in compagnia di Gianfranco Ganau, presiden

296
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 14 GENNAIO 2018 - Gennaio è mese di consuntivi per le varie sedi scolastiche che hanno os...

CAGLIARI, 14 GENNAIO 2018 - Gennaio è mese di consuntivi per le varie sedi scolastiche che hanno ospitato “Agitamus”, il progetto che mira ad avere una visione propositiva e paritaria della disabilità. L’istituto comprensivo n. 3 di Sassari ha quindi presentato gli elaborati finali nel corso di un convegno che ha coinvolto sia gli alunni della scuola primaria, sia quelli della secondaria.

Presso la sala convegni della Camera di Commercio di Sassari, oltre allo staff di Agitamus composto dallo psicologo dello Sport Manolo Cattari, l’addetta di segreteria Monica Pirina e il responsabile dei contatti tra il CIP e le scuole Marco Pinna, c’erano due invitati d’eccezione che hanno accolto favorevolmente l’invito del commissario straordinario del CIP Sardegna Paolo Poddighe: il presidente del Consiglio Regionale della Sardegna Gianfranco Ganau e il primo cittadino sassarese Nicola Sanna.

Non poteva mancare la dirigente scolastica Maria Grazia Falchi che ha seguito passo, passo l’evolversi di Agitamus sin dalle prime lezioni teoriche e pratiche dove sono stati coinvolti gli atleti paralimpici della pallacanestro in carrozzina (Dinamo Lab), Marcello Bolognini dell’Albatross Sassari (Nuoto), i giocatori di Torball (disciplina per non vedenti) Giuseppe Scanu e Salvatore Cocco della Tigers Paralimpic Sport di Cagliari.

Momenti di grande partecipazione hanno caratterizzato la fase relativa alla diffusione dei lavori, scaturiti dagli incontri che le scolaresche hanno avuto con gli atleti disabili.

I discenti della primaria (quinta elementare) hanno elaborato la Carta dei Diritti della Persona con Disabilità nello sport, concentrandosi particolarmente sull’empatia che deve scaturire in classe (e fuori) quando si interagisce con chi gestisce le proprie capacità fisiche e mentali in svariate forme, ottenendo comunque risultati sorprendenti. Gentilezza, disponibilità e diritto a maggiore accessibilità sono i perni essenziali da cui si sono dipanati i punti dell’elaborato.

Coinvolgente anche il video riassuntivo prodotto dalla terza media dove faceva breccia una canzone scritta e musicata dagli stessi interessati.

“Sono felicissimo e orgoglioso di questo progetto – ha confermato Paolo Poddighe – e penso che anche nei prossimi convegni, a partire da quello di Nuoro il prossimo 18 gennaio 2019, vedremo tante cose interessanti. Ringrazio il presidente del Consiglio Regionale Gianfranco Ganau che ha potuto constatare di persona quanto sia stato importante l’aiuto economico che l’istituzione da lui presieduta ha deliberato per venire incontro ad Agitamus”.

Al simposio hanno partecipato anche il presidente regionale della FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) Danilo Russu, il delegato regionale della Federazione Basket in Carrozzina Angelo Vitiello e il presidente del Panathlon Sassari Marcello Sassu.

 E' possibile seguire le attività del Cip Sardegna nella rinnovata pagina Facebook e sul sito web ufficiale www.cipsardegna.org


Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere