Marche: finanziati 3 milioni di euro per l'edilizia scolatica

29
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ANCONA, 16 OTTOBRE 2013 - E' stato divulgato, sul sito della Regione Marche, il comunicato relativo ...

ANCONA, 16 OTTOBRE 2013 - E' stato divulgato, sul sito della Regione Marche, il comunicato relativo ai finanziamenti all'edilizia scolastica assegnati alle Marche: “La graduatoria regionale degli interventi da mettere a finanziamento con le risorse che lo Stato ha assegnato alla Regione Marche è stata trasmessa al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca entro il termine perentorio del 15 Ottobre 2013”. Ne dà notizia con soddisfazione il vicepresidente e assessore all’Edilizia, Antonio Canzian.

“Il procedimento – rileva - è stato assolto in condizioni particolarmente difficili e tempi strettis-simi: la legge di conversione del decreto del Fare è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale il 20 Agosto e richiedeva di trasmettere alla Regione progetti esecutivi immediatamente cantierabili approvati entro il 15 Settembre”. A enti locali e strutture regionali interessate dal provvedimento è stato richiesto un grosso sforzo progettuale e organizzativo: 150 i progetti che sono stati trasmessi alla Regione per un ammontare complessivo di richieste di finanziamento di oltre 50 milioni di euro.

Le risorse assegnate alle Marche hanno consentito purtroppo il finanziamento di solo 16 inter-venti dei 150 progetti presentati. “Vorrei rassicurare comunque gli amministratori – specifica il Vicepresidente - che il loro impegno non è stato vano e non si esaurisce con lo stanziamento del decreto del Fare, provvedimento estemporaneo, ma tornerà utile in sede di predisposizione del prossimo programma triennale di edilizia scolastica (di cui all’intesa istituzionale raggiunta prima delle ferie estive) e per l’individuazione degli interventi che l’Inail finanzierà con 100 milioni all’anno (su base na-zionale) per i prossimi tre anni”.

(Fonte Regione Marche)

Elisa Signoretti

InfoOggi.it Il diritto di sapere