• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Pier Carlo Padoan: "Rivedere al ribasso la previsione del Pil nel 2014"

Sicilia

ROMA, 27 AGOSTO 2014 - In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, ammette che, data la recessione dell'economia"Dobbiamo rivedere al ribasso le previsioni di crescita del Pil", ferma al +0,8% dal mese di aprile.[MORE]

Il ministro nell'intervista rassicura, però, sul fatto che l'Italia manterrà  l'indebitamento netto entro il 3% del Pil, dichiarando: "Ribadisco ancora una volta che il vincolo 3% nel rapporto tra il deficit e il Pil sarà assolutamente rispettato. Vedremo poi come i tempi di raggiungimento del pareggio strutturale di bilancio saranno modulati". "Sicuramente la nostra intenzione è quella di continuare nell’aggiustamento di bilancio", afferma Padoan.

"Noi siamo fortemente impegnati in un piano di riforme strutturali importanti, che porterà ad un aumento della crescita e dell’occupazione, ma che naturalmente richiede tempo per produrre frutti", ha continuato il ministro dell'Economia, che poi alla domanda "Quanti tagli servono?" ha affermato: "Ci muoviamo intorno alle cifre indicate in aprile col documento di Economia e finanza, ma stiamo entrando solo adesso nella fase di identificazione delle misure. In ogni caso gli obiettivi dei tagli di spesa terranno conto del quadro economico peggiorato". "In tutti i settori ci sono spazi per risparmiare non ce n’è uno più spendaccione di un altro", dichiara Padoan.

(Foto dal sito huffingtonpost.it)

Katia Portovenero