• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Presentato il progetto “Reventino Parco Avventura” a Platania

Calabria > Catanzaro

LAMEZIA TERME (CZ) 28 MARZO - Nel corso di un incontro, svoltosi nel parco letterario “Felice Mastroianni a Platania, è stato presentato ufficialmente il progetto “Reventino Parco Avventura” finalizzato all’apertura di « un dialogo con la comunità locale e a definire   il ruolo che acquista il  territorio nell’ambito di  questo progetto.  Ad aprire il dibattito, moderato dalla giornalista Anna Colistra, è stato   il sindaco di Platania Michele Rizzo il quale, rivolgendosi al terzo settore presente e alle autorità politiche, ha sostenuto la necessità   di « creare un coordinamento tra i comuni, gli enti e le associazioni già attive sui territori» per valorizzare le particolari ricchezze culturali e paesaggistiche di cui è dotato ogni comune  del Reventino e rafforzare anche  il loro notevole potenziale turistico. Attualmente sono diverse le realtà locali che si prodigano nell’organizzazione di eventi, percorsi, mostre e incontri al fine di diffondere la conoscenza della storia e delle tradizioni dei luoghi montani.

Tra le manifestazioni realizzate, il presidente della Pro Loco di Platania Paolo Nicolazzo ha ricordato il “Festival delle Erranze e della Filoxenia”  al quale ha partecipato con entusiasmo  ed interesse la comunità dell’area del Reventino.  Antonio Scaramuzzino, referente di Inrete,   nel presentare il progetto, ha evidenziato che la finalità principale dell’Ats del parco, fin dal principio, è stata quella di costruire imprenditoria sociale proprio in questa zona del Reventino  molto amata dai lametini  e considerata da loro familiare. Soprattutto i giovani - secondo Scaramuzzino - devono  contribuire alla  valorizzazione  e allo  sviluppo socioeconomico del territorio del Reventino  creando le condizioni idonee a favorire cultura ed economia. In questa direzione sia Antonio Scaramuzzino che Carmelo Perri, referente dell'Ats Parco Avventura,  hanno espresso la volontà di incontrare e  interagire con gli animatori del Reventino.

Da qui l’esigenza di coinvolgere i giovani – per il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Francesco Vinci il quale ha sempre aperto la sua scuola a tutte le iniziative culturali promosse dal Comune di Platania ed  ha promesso di far partecipare i suoi studenti all’esperienza del “Reventino Parco Avventura”. Per il sindaco di Conflenti Serafino Paola «bisogna pensare al Reventino come  ad una comunuità unica e prefiggersi il superamento degli individualismi che , purtroppo, emergono in alcune occasioni»  perché, solo auspicando un’unione dei Comuni del Reventino, si potrebbe agevolare l’interazione non solo tra le istituzioni ma anche tra gli enti del terzo settore e dell’associazionismo. Presente Talìa impresa sociale.

Foto: Rizzo-Colistra- Scaramuzzino - Vinci

Foto: Rizzo-Colistra- Scaramuzzino

Lina Latelli Nucifero