• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Regionali Sicilia, Alfano punta su Micari: sì di Ap alla candidatura

Sicilia

PALERMO, 7 SETTEMBRE - Il ministro Angelino Alfano ha incontrato Fabrizio Micari a Palermo: con l’appoggio di Alfano, c'è il via libera ufficiale alla candidatura del rettore dell’Università di Palermo alla presidenza della Regione Sicilina. Il confronto si è tenuto nel pomeriggio di ieri, sul terrazzo del Grand hotel Villa Igiea. Insieme ai due, anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, e il coordinatore degli Enti locali di Ap, Dore Misuraca. [MORE]

"L’incontro è stato molto positivo, abbiamo discusso di prospettive e abbiamo cominciato a parlare delle emergenze da affrontare", dice Micari. E aggiunge: "Con la conferma dell’appoggio di Ap il campo ora è abbastanza largo, si aggiunge a Pd, il Megafono, la lista dei territori di Leoluca Orlando e Sicilia Futura. Se si parla di programmi e si guarda a cosa c’è dall’altra parte, penso che ci possano essere ancora margini anche per un’alleanza anche con la sinistra”.

L'annuncio arriva in un momento travagliato per Ap, alle prese in Sicilia con la fuga di diversi suoi esponenti verso il centrodestra. È una scelta che, salvo ulteriori sorprese, delimita la coalizione di centrosinistra: attorno a Micari c'è infatti uno schieramento che comprende Pd, Ap e il movimento di Leoluca Orlando. E invece esclude Si e i bersaniani di Mdp, che sostengono Claudio Fava.

Micari intanto sta pianificando la sua campagna: ha incontrato i dirigenti del Pd e domani sera è in programma un nuovo round con i parlamentari e gli assessori dem. A scuotere i partiti è però un sondaggio di Demopolis, che dà Giancarlo Cancelleri di M5S al 35%, Nello Musumeci al 34% e Micari al 22%. Per il sottosegretario Davide Faraone "il sondaggio dovrebbe far riflettere le persone responsabili della sinistra, perché conferma che la frammentazione rischia di consegnare la Regione alla destra o ai cinque stelle”.

Nonostante il sondaggio, comunque, Faraone non nasconde la fiducia nella canidatura del rettore: "Micari deve ancora ricevere l’appoggio ufficiale dei moderati di Ap e la coalizione aperta si sta ancora ingrandendo. Anche la campagna per far conoscere il rettore a tutti i siciliani deve ancora partire, eppure i suoi consensi sono già quattro volte superiori a Fava”.

Claudio Canzone

Fonte foto: ilfattoquotidiano.it