• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Vaccini: Ricciardi, coprire oltre 90%,così niente più chiusure

Lazio > Roma

Vaccini: Ricciardi, coprire oltre 90%,così niente più chiusure. "Con variante delta 20-30% dei vaccinati può contagiarsi".
ROMA, 07 SET -
Continuare e accelerare con la campagna vaccinale anti-Covid in modo da avere coperto oltre il 90% della popolazione, "in questo modo non chiuderemo più, perché questo di fatto garantisce una limitazione della circolazione del virus e non fa della situazione un problema sociale, ma solo di chi non si sarà vaccinato e andrà in ospedale, che però non saranno pieni al punto da negargli l'accettazione".

A dirlo Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, a Morning news su Canale 5. "Dipende tutto dalla copertura vaccinale, bisogna incrementarla a tutti i costi e portarla a oltre il 90% perché questo virus è variato. Con la variante delta, una persona ne può infatti contagiare in media altre 7. E se questo avviene all'esterno, come stiamo vivendo ora, cosa potrà succedere all'interno, dove la probabilità di infettare è del 56%, quindi quasi certa?", continua. I vaccini in circolazione "riducono il rischio di morte al 100%, di malattia grave al 95% e infezione al 60-70% - prosegue Ricciardi - Purtroppo però con la variante delta un 20-30% dei vaccinati può avere l'infezione e trasmetterla. Per questo ora bisogna accelerare campagna vaccinale per proteggere da morte e malattia grave tutti gli italiani, e piano piano limitare le chiusure e garantire che tutte le attività possano svolgersi anche all'interno".

Ricciardi è comunque convinto che "non si tornerà mai più a lockdown generalizzati dell'anno scorso. Bisognerà monitorare la curva dei contagi e se i ricoveri risalgono, prendere le decisioni conseguenti. Ma se siamo bravi a controllare epidemia con vaccini e green pass, come stiamo facendo adesso, non avremo bisogno di chiusure". Man mano che aumenta la copertura vaccinale e la possibilità di fare il vaccino a tutti, conclude l'esperto "va bene la formula attuale del green pass, in modo da avere la certezza che chi entra in un ambiente chiuso non infetta".