5 arresti dei carabinieri per estorsione e sequestro di persona

252
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 20 NOVEMBRE - Sono cinque le persone tratte in arresto dai Carabinieri d...

BARI, 20 NOVEMBRE - Sono cinque le persone tratte in  arresto dai  Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, che la scorsa notte, armate di un fucile d'assalto AK 47 Kalashnikov e di almeno tre pistole, hanno fatto irruzione nella villa di un fornaio di Noci, sequestrando il figlio del commerciante e sparando colpi per intimorire i familiari del sequestrato. 

Una volta depredato le vittime, i malviventi si sono allontanati obbligando sotto la minaccia delle armi il figlio a seguirli.

Il tempestivo intervento di una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle, ha costretto i malfattori ad abbandonare le vetture, in una delle quali è stato rinvenuto il Kalashnikov.

Le indagini hanno portato alla luce l'intera vicenda, inquadrata nel tentativo di recupero di un ingente somma di denaro dovuta dalle vittime ai rapitori per il pagamento di una partita di stupefacenti. Sulla base dei riscontri investigativi, tutti i componenti del sodalizio criminale, sono stati individuati e assicurati nelle mani della giustizia, è stato liberato il giovane sequestrato, che era stato tenuto legato in un ripostiglio nella casa di uno degli arrestati. I particolari dell'operazione saranno illustrati in una conferenza stampa alle 11,30, presieduta dal Comandante Provinciale di Bari, col. Cairo, presso la Caserma Bergia di Bari.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere