Black Friday, il centro Amazon a Piacenza annuncia lo sciopero

116
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PIACENZA, 22 NOVEMBRE – Il centro Amazon di Castel San Giovanni, nel piacentino, annuncia uno ...

PIACENZA, 22 NOVEMBRE – Il centro Amazon di Castel San Giovanni, nel piacentino, annuncia uno sciopero nel giorno più caldo per il colosso dell’e-commerce.



La protesta è stata indetta dai maggiori sindacati italiani: Cgil, Cisl, Uil e Ugl si sono unite per proteggere gli interessi di quattromila dipendenti che lavorano in uno dei centri Amazon, fino a pochi mesi fa unico responsabile per lo smistamento dei prodotti in tutta l’Italia e solo di recente affiancato da due nuovi centri. Metà dei dipendenti è assunto dall’azienda americana a tempo indeterminato, mentre i restanti duemila lavoratori vengono integrati nel centro piacentino in occasione dei periodi di maggiore lavoro, come accade in corrispondenza del Black Friday.

I sindacati denunciano Amazon Italia di non aver adattato la retribuzione e i premi aziendali all’enorme crescita della mole di lavoro del centro, aperto in Italia circa un decennio fa. La produttività richiesta ai lavoratori è altissima ma non è pari l’incremento retributivo, che non supera la soglia del minimo contrattuale.

La protesta dei lavoratori si protrarrà dal venerdì sera fino all’inizio dello stesso turno del sabato, andando così ad intaccare il momento più delicato per Amazon. Si tratta infatti del momento in cui gli e-commerce e molti negozi fisici registrano il picco di vendite in occasione del Black Friday, giornata dedicata a sostanziali sconti: nata negli Stati Uniti in diretto collegamento con il giovedì della Festa del Ringraziamento, negli ultimi anni l’iniziativa ha trovato riscontro nel resto del mondo.

Nei giorni a seguire si attenderà la risposta di Amazon in merito alle richieste dei sindacati.

[Foto: http://www.linkiesta.it]

Velia Alvich

InfoOggi.it Il diritto di sapere