Blutec: arrestati vertici, sequestrati beni e azienda per 16 mln

382
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PALERMO, 12 MARZO - Arresti domiciliari per il presidente del consiglio di amministrazione e l'...

PALERMO, 12 MARZO - Arresti domiciliari per il presidente del consiglio di amministrazione e l'amministratore delegato della Blutec di Termini Imerese, la societa' che si e' insediata nell'ex stabilimento Fiat. In corso di esecuzione decreto di sequestro dell'intero complesso aziendale e di beni per oltre 16,5 milioni di euro. Il blitz e' scattato nell'ambito di un'attivita' investigativa coordinata dalla procura della Repubblica di Termini Imerese. I finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Palermo hanno eseguito l'ordinanza emessa dal gip Termitano per il reato di malversazione a danno dello Stato.

Al centro del caso Blutec emerso nei mesi scorsi anche la restituzione di 20 milioni a Invitalia. Stabilita una misura interdittiva concernente il divieto per la durata di 12 mesi di esercitare imprese e uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese. Contestualmente, e' stato emesso un decreto di sequestro preventivo dell'intero complesso aziendale e delle relative quote sociali della Blutec, nonche' delle disponibilita'. Ulteriori dettagli saranno forniti durante una conferenza stampa che si svolgera' alle 10.30 presso la procura della Repubblica di Termini Imerese

InfoOggi.it Il diritto di sapere