• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Cdm, Renzi, stanziati 900 milioni: 200 per Giubileo, 150 per Terra dei Fuochi e dopo Expo

Liguria

ROMA, 13 NOVEMBRE 2015 - Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che prevede lo stanziamento di 900 milioni di euro, tra questi, 150 saranno destinati all'emergenza campana, di bonifica, e 200 per l'organizzazione del Giubileo straordinario. [MORE]

LE DICHIARAZIONI DEL PREMIER RENZI

"Saranno 200 i milioni per Roma e per il Giubileo. Quanto al 'dream team' metteremo a disposizione di Gabrielli e Tronca tutte le risorse e le persone necessarie" ha, oggi, dichiarato il premier Renzi che ha specificato che la destinazione dei 150 milioni per la Campania servirà allo smaltimento delle "eco-balle" nella Terra dei Fuochi, mentre altri 150 milioni di euro sono previsti per il "dopo Expo". Una commissione bilaterale, plenipotenziaria, si occuperà del Giubileo, ma, assicura Renzi, "siamo pronti a intervenire e prendere ogni misura normativa". Al Cdm hanno presenziato anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, monsignor Fisichella, il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, e il commissario, di Roma, Francesco Tronca.

I COMMENTI DI DE VINCENTI E DEL CODACONS

Il sottosegretario De Vincenti ha evidenziato che i fondi saranno resi disponibili dal commissario, in quanto "espressione del governo", mentre parte della somma stabilita (200 milioni) "sono a carico della regione, per potenziare il trasporto Roma-Fiumicino". In merito alle dichiarazioni odierne inerenti Roma, è intervenuto il Codacons asserendo che, quanto stanziato, non basterà né a coprire la durata, intera, dell'evento, né a ridurre le criticità presenti a Roma. Il presidente, Carlo Rienzi, ha suggerito l'aggiunta di un ulteriore "zero" per rendere efficace il provvedimento: "stiamo parlando di una metropoli che si paralizza al primo temporale, dove i trasporti sono inadeguati e inefficienti, e dove regna l'incuria, la sporcizia, il dissesto delle strade, e innumerevoli altre situazioni negative che si accentueranno durante il Giubileo".

"DOPO-EXPO"

In merito alla questione post Expo, il premier, assicurando di voler mantenere le promesse del Governo ha affermato "le promesse che questo governo fa le manteniamo. A Milano ho detto 150 milioni per l'Expo, ovviamente, la norma la vedrete quando avrete la possibilità di leggerla, a condizione che il governo possa fare la sua parte. Sono 150 mln se sta in piedi il progetto del governo, non sono 150 milioni regalati alla Regione o al Comune".

Fonte foto: eunews.it

Ilary Tiralongo