• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Coppa Italia, inter va ko, battuti dal Napoli 1-0

Lombardia > Milano

MILANO, 13 FEB - Il Napoli batte l'Inter 1-0 a San Siro con un gran gol di Fabian Ruiz. Ora la finale di Coppa Italia è più vicina per gliazzurri. Tutto sarà deciso nella gara di ritorno, il 5 marzo al San Paolo. Ma gli uomini di Conte cominciano con un passo falso il primo esame della settimana di fuoco che li porterà allo scontro-scudetto, domenica con la Lazio. Stasera, ancora a San Siro, l'andata della seconda semifinale tra Milan e Juventus.

Neanche tre giorni dopo l’impresa in rimonta nel derby l’Inter tradisce San Siro e i suoi tifosi. Semaforo rosso per i nerazzurri sconfitti dal Napoli 1-0 nella semifinale di andata della Coppa Italia. Decisivo il gol di Fabian Ruiz nella ripresa. Finale ancora in palio però visto che c’è il ritorno da giocare al San Paolo.

Calvarese non convince

E’ stata gara vera e non poteva essere altrimenti vista la posta in palio. Ci sono stati anche un po’ di episodi che hanno fatto infuriare i tifosi, soprattutto quelli a casa, non propriamente interisti, sui social che se la sono presa con Calvarese per una decisione in particolare, il mani di De Vrji valutato come non punibile. Ma si è arrabbiato anche Conte ripreso nel finale dalle telecamere Rai mentre pronunciava una frase proprio verso l’arbitro.

Conte al veleno, cosa ha detto

Parole che si sono lette chiaramente sulle labbra dell’allenatore dell’Inter evidentemente non contento della direzione arbitrale. Conte intorno al 70′ dice “fai sempre il fenomeno“. Il tecnico salentino non è nuovo ad arrabbiature contro il direttore di gara. Lo aveva già fatto ad Udine e poi in casa contro il Cagliari dopo l’espulsione di Lautaro a fine partita.

Reazioni social

C’è chi ci scherza su con una battuta ancora in spirito sanremese: “Tra l’altro “fai sempre il fenomeno” è una frase che ci sarebbe stata benissimo nel testo modificato della canzone di Morgan e Bugo, a occhio”.

Ma c’è chi anche se la prende per l’eccessiva libertà di Oriali nel protestare: “Conte può protestare e sbraitare come vuole, lo fanno tutti gli allenatori, ma è inammissibile che Oriali venga lasciato impunito mentre lo accompagna a fare gli show come il biondino degli 883. In nessun altra squadra una figura come la sua è libera di pascolare a bordocampo”. “La storia si ripete, non passa partita che non veda il duo Conte&Oriali confrontarsi animosamente con l’arbitro di turno. Loro possono , devono farlo ,sono immuni da ogni punizione”.