• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Coronavirus: Premier Conte, firmato decreto attuativo misure (Ecco tutte le misure del decreto)

Lazio > Roma

ROMA, 23 FEB - "Ho appena firmato il decreto attuativo che dispone queste misure per i prossimi 14 giorni". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in collegamento con 'Domenica In' sottolineando che si tratta del provvedimento per rendere operativi i provvedimenti decisi dal Cdm. "Chiediamo dei sacrifici ai cittadini, che dovranno subire delle restrizioni personali - ha aggiunto - ma li ripaghiamo con l'assistenza e la massima attenzione per la loro salute".

Coronavirus, il Governo italiano prende provvedimenti: ecco come ha intenzione di rispondere all'emergenza sanitaria

Il Coronavirus ha raggiunto anche l’Italia e, con l’aumento del numero di contagiati e il secondo decesso nel giro di pochi giorni, il Governo ha deciso di rispondere all’emergenza sanitaria con un apposito decreto. Le misure adottate sono state annunciate ieri proprio dal Premier Giuseppe Conte, a seguito della riunione del Consiglio dei Ministri nella sede della Protezione Civile.

Emergenza Coronavirus, tutte le misure del decreto Conte

L’obiettivo del decreto Conte contro il Coronavirus è quello di salvaguardare la salute degli italiani, attraverso misure che siano proporzionate all’emergenza e tali da contenere la diffusione dell’epidemia (niente sospensione del Trattato di Schengen dunque).

Tante sono i dubbi sulla natura epidemiologica del virus su cui gli esperti si stanno interrogando e, mentre si pensa ad un vaccino e alle soluzioni possibile per contrastare l’epidemia, il Governo ha deciso di prendere provvedimenti mettendo in quarantena paesi e persone che potrebbero far aumentare i casi di contagio.

Da qui, quindi, la scelta di emanare un apposito decreto che, tra le misure contenute, menziona anche l’intervento delle autorità e il possibile arresto di chi viola le disposizioni approvate dall’Esecutivo.

Tale provvedimento, per ora, riguarda principalmente i Comuni e le aree dove è risultata o risulta almeno una persona positiva al virus e per la quale non si conosce la fonte di trasmissione, ma si estende anche ai territori nei quali vi è un caso non riconducibile ad una persona proveniente da un’area già interessata dal contagio. Le misure che dovranno adottare le autorità competenti, nello specifico, riguardano:

il divieto di allontanamento e quello di accesso al Comune o all’area interessata;

la sospensione di eventi, manifestazioni e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato;

la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole, nonché dei viaggi di istruzione;

la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei e la sospensione delle procedure concorsuali e delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

Il potere di dichiarare lo stato di quarantena spetta alle autorità competenti, chiamati ad adottare ogni misura di contenimento adeguata e proporzionata alla situazione. Qualsiasi decisione presa, come è stato specificato, deve infatti tenere conto di come si evolve la vicenda e degli eventuali peggioramenti.

Coronavirus, cosa si fa in caso di quarantena

Nel decreto del Governo Conte, ovviamente, vengono dettate disposizioni anche per quanto riguarda la quarantena. A tal proposito è stato stabilito che:

l’applicazione della quarantena con sorveglianza attiva scatta nei confronti di chi ha avuto contatti stretti con persone affette dal virus;

chi ha fatto ingresso in Italia da zone a rischio epidemiologico è obbligato a comunicarlo al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente, in questo caso scatta l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva;

l’accesso ai servizi del trasporto di merci e di persone, salvo deroghe specifiche, deve essere limitato o – se necessario – sospeso.

Nei casi di quarantena, inoltre, va sospesa l’attività lavorativa per alcune imprese, con conseguente chiusura di alcune tipologie di attività commerciali. Non è da escludere, inoltre, la possibilità che l’accesso ai servizi pubblici essenziali e agli esercizi commerciali per l’acquisto di beni di prima necessità sia condizionato all’utilizzo di dispositivi di protezione individuale.

Per far sì che le regole vengano rispettate, in fine, non è escluso l’intervento delle forze dell’ordine e, se necessario, dell’esercito. “Predisporremo misure perché le iniziative prese abbiano piena attuazione”, ha sottolineato Conte a seguito della riunione col Consiglio. Il mancato rispetto delle misure di contenimento approvate con il decreto, infatti, sarà punito ai sensi dell’articolo 650 del codice penale che, in caso di inosservanza dei provvedimenti delle Autorità, prevede l’arresto fino a 3 mesi. (quifinanza)
In aggiornamento
Coronavirus: l'ABC dell'infezione
Da 'antivirali' a 'zibetto', ecco l'alfabeto del nuovo coronavirus SarsCoV2: - ANTIVIRALI: Non esistono farmaci di questo tipo specifici contro il nuovo coronavirus e si stanno utilizzando vecchi farmaci messi a punto in passato contro il virus Hiv responsabile dell'Aids. - BIOLOGIA SINTETICA: è la disciplina che ha permesso di costruire in laboratorio copie di alcune parti del coronavirus, importanti per mettere a punto i test e il vaccino. - CORONAVIRUS: è la grande famiglia di virus alla quale appartengono il coronavirus SarsCov2, e i virus responsabili della Sars comparsa nel 2002-2003 e della Mers del 2015.
- DIAGNOSI: si basa essenzialmente sul test eseguito tramite il tampone faringeo che raccoglie i campioni nei quali si cercano le copie delle particelle del virus. - EMERGENZA: l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha dichiarato l'emergenza globale sul nuovo coronavirus il 30 gennaio scorso. - FEBBRE: è uno dei primi sintomi dell'infezione, insieme alla tosse e alla congiuntivite - GENETICA: la mappa genetica del virus è stata ottenuta e pubblicata dalla Cina all'inizio dell'epidemia e pubblicata nelle banche dati pubbliche GenBank e Gisaid. - HUBEI: è la provincia della Cina nella quale si trova la città di Wuhan, epicentro dell'epidemia - INFEZIONE: avviene quando il virus penetra all'interno delle cellule, in modo da potersi replicare. - LABORATORIO: è qui che si cercano le risposte ai test, si mettono a punto i nuovi farmaci e si cercano i vaccini. - MALATTIA: è stata chiamata Covid-19 la malattia provocata dal nuovo coronavirus SarsCoV2 - NAVE: la Diamond Pricess, dove sono avvenuti molti casi di contagio da coronavirus, è stata considerata una sorta di microcosmo nel quale analizzare l'epidemia. - ONE HEALTH: è l'approccio che studia le strette relazioni fra la salute umana, quella animale e quella dell'ambiente - PANGOLINO: è il piccolo mammifero considerato il più probabile laboratorio naturale nel quale il virus è mutato - QUARANTENA: è una contromisura necessaria per contenere il numero di nuovi casi arginare in questo modo l'epidemia - RICOMBINAZIONE: è il processo nel quale il materiale genetico del virus subisce un cambiamento radicale - SALTO DI SPECIE: avviene quando un virus che in condizioni naturali vive in un animale diventa capace di aggredire l'uomo. - TEST: consiste nell'individuare le particelle del virus presente nelle secrezioni di naso e gola - URGENZA: è la parola d'ordine per ogni epidemia, essenziale per garantire l'efficacia di ogni possibile contromisura. - VIRUS: sono considerati una sorta di macchina molecolare e non organismi viventi. La loro replicazione dipende da un ospite - ZIBETTO: è l'animale nel quale è avvenuta la ricombinazione del virus responsabile della Sars.