Via della Seta: Moavero, nessuno strappo con Usa e Ue

472
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 16 MARZO - "Per l'Italia il processo d'integrazione europea, la Nato e più in particolare l'a...

ROMA, 16 MARZO - "Per l'Italia il processo d'integrazione europea, la Nato e più in particolare l'alleanza e l'amicizia leale con gli Usa restano punti di riferimento imprescindibili. La firma di un 'memorandum of understanding' con la Cina non modifica questi orientamenti di fondo, tanto più che non è giuridicamente vincolante", dice - in un'intervista al Sole 24 Ore - il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi che ieri ha preso parte al vertice a Palazzo Chigi con il premier Conte. 

Il ministro rassicura gli Usa che "l'Alleanza atlantica è un punto di riferimento essenziale, che - dice - considero irrinunciabile per la politica estera italiana" e "il nostro impegno nella Nato resta convinto e leale. Rispetto alla nuova tecnologia, detta 5G, è naturale porsi una questione di sicurezza nazionale, viste le sue potenzialità; si tratta di preoccupazioni condivise nel Governo. Il corretto flusso e la riservatezza dei dati in rete vanno garantiti sempre, è un dovere verso tutti i cittadini e una priorità per lo Stato".

 Il ministro risponde anche sulla Brexit: il dossier sarà giovedì sarà sul tavolo dei capi di Stato e di Governo. "E' quasi un rebus - osserva -. Una vicenda che sta riservando grande suspense quasi come nei film di Hitchcock, per restare in clima inglese. La sequenza di voti alla Camera dei Comuni mostra un quadro ancora in via di definizione" e il percorso è "ancora irto di complessità".

InfoOggi.it Il diritto di sapere