Erogazione risorse 2014 anticipata al 2013 per pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione

3
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ANCONA, 20 NOVEMBRE 2013 - E' stato reso noto, attraverso un comunicato pubblicato quest'oggi dal si...

ANCONA, 20 NOVEMBRE 2013 - E' stato reso noto, attraverso un comunicato pubblicato quest'oggi dal sito della Regione Marche, che verranno anticipati i pagamenti dei debiti della Pubblica Amministrazione dal 2014 al 2013. Di seguito il comunicato:

La Regione Marche ha ottenuto, sulla base della richiesta avanzata al ministero dell’Economia e delle Finanze, l’erogazione nell’anno in corso dell’anticipazione di liquidità pari a 11.581.247,45 euro, prevista per l’anno 2014 per il pagamento dei debiti verso gli Enti locali e le imprese. L’importo si aggiunge ai 7.853.371,82 euro già erogato dal Ministero, che hanno consentito alla Regione di pagare debiti per complessivi euro 8.202.417,00.


Rispetto all’intera partita del pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione a imprese ed Enti locali, nel complesso la Regione Marche ha ottenuto dal ministero dell’Economia e delle Finanze un’anticipazione della liquidità per far fronte ai debiti cumulati al 31/12/2012 pari a 19.434.617,27.

La stipula del nuovo contratto di prestito tra Regione Marche e Ministero, alle stesse condizioni vantaggiose relative alla prima erogazione, è avvenuta ieri (19 novembre) presso il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze). “Per la Regione - dichiara l’assessore al Bilancio, Pietro Marcolini - si tratta di continuare l’impegno assunto di accelerare il pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili diversi da quelli finanziari e sanitari, maturati alla data del 31 dicembre 2012 previsti dal decreto sblocca debiti. Così facendo vogliamo andare incontro al sistema produttivo nei tempi più ravvicinati possibili, superando, da un lato, un limite insostenibile nel rapporto che deve esserci tra la pubblica amministrazione e i cittadini e, dall’altro, fornendo un sostegno concreto alle imprese e al lavoro”.

(Fonte Regione Marche)

Elisa Signoretti

InfoOggi.it Il diritto di sapere