Gas algerino dalla Sardegna alla Toscana

31
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 23-12-2011- Il progetto Galsi, che attraverso un gasdotto porterà gas naturale dall...

CAGLIARI, 23-12-2011- Il progetto Galsi, che attraverso un gasdotto porterà gas naturale dall’Algeria alla Toscana passando per la Sardegna, ha ottenuto ieri l’approvazione della Conferenza di servizi convocata a Roma dal Ministero dello Sviluppo economico. Con i suoi quasi 900 chilometri di condotta, di cui 600 in mare, consentirà alla Sardegna un notevole risparmio sul costo dell’energia in quanto ben 272 chilometri di condotta passeranno per l’Isola a partire da Porto Botte (Sulcis) fino ad Olbia.

Come si legge sul sito www.galsi .it interamente dedicato al progetto e ricco di interessanti nozioni tecniche sulle dimensioni vertiginose dell’impianto,  con i suoi 2885 metri di profondità massima nel tratto dall’Algeria alla Sardegna, il Galsi sarà il gasdotto più profondo mai realizzato.

Primarie aziende nazionali ed internazionali sostengono il progetto, tra cui Edison, Enel, Sonatrach, Gruppo Hera e la Regione Sardegna che partecipa attraverso la finanziaria Sfirs.Lungo tutta l’ estensione isolana del gasdotto  la speranza delle imprese sarde e dei cittadini di poter usufruire di un combustibile a basso costo che possa risollevare un’economia fossilizzata e fortemente penalizzata nelle infrastrutture.
 

FEDERICA SPIGA

InfoOggi.it Il diritto di sapere