• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Via a iscrizioni on-line a scuola, Azzolina "serenità. Ecco come fare

Lazio > Roma

Via a iscrizioni on line a scuola, Azzolina "serenità". Ministro, occhio anche a lavoro. Sindacati, subito il confronto
ROMA, 7 GEN - A dare il via oggi alle iscrizioni in vista del nuovo anno scolastico è stata la ministra designata dell'Istruzione, Lucia Azzolina, dal suo profilo Fb. "E' una procedura ormai rodata - ha scritto, in uno dei suoi primi messaggi da quando il premier Conte ha annunciato che prenderà il posto di Lorenzo Fioramonti, che si è dimesso poco prima di Natale - a cui il Ministero lavora da mesi e che presidieremo fino all'ultimo giorno. Il nostro sistema scolastico ha bisogno, come tutti i sistemi complessi, di aggiustamenti". "Ma la nostra è una scuola che funziona.

Le famiglie devono perciò affrontare con serenità questo momento. Così come i ragazzi", ha sottolineato Azzolina, la quale ha non ha dimenticato che "chi sta scegliendo la scuola di secondo grado vive un momento delicato. Lo so. Lo dico da prof. È il momento in cui uno studente comincia ad affacciarsi al proprio futuro, anche lavorativo. A questo proposito va ricordato con chiarezza ai ragazzi e ai loro genitori che non esistono scuole o indirizzi di serie A e serie B. Ogni studente scelga non in base alle mode, ma alle proprie aspirazioni e inclinazioni, con un occhio anche al mercato del lavoro", ha concluso il ministro, riferendosi in questo passaggio ai ragazzi che devono scegliere le superiori.

Da un sondaggio diffuso in queste ore è emerso che anche quest'anno domina l'indecisione tra i giovanissimi che devono iscriversi alle secondarie di secondo grado, dai licei agli istituti tecnici e professionali: quasi 1 su 2 (il 44%) prima delle vacanze di Natale ancora non sapeva quale indirizzo scegliere. Dalle 8 di stamane alle 20 di venerdì 31 gennaio 2020, è dunque possibile inoltrare la domanda di iscrizione; la procedura è via web tramite il portale Iscrizioni online. Le iscrizioni a scuola sono obbligatorie per gli alunni delle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e di II grado. La domanda di iscrizione deve essere inoltrata online anche per i corsi di istruzione dei Centri di formazione professionale nelle regioni che hanno aderito alla procedura (Calabria, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise,

Piemonte, Sardegna, Sicilia, Umbria e Veneto). Per le scuole dell'infanzia la procedura rimane invece cartacea. Resta facoltativa l'adesione al sistema di Iscrizioni online per gli istituti paritari. Intanto lo 'spacchettamento' del Miur - Azzolina sarà ministro dell'Istruzione, Gaetano Manfredi dell'Università e delle Ricerca - con il decreto che dovrebbe essere approvato entro la fine della settimana e il successivo giuramento dei due nuovi ministri, ha rallentato la tabella di marcia concordata tra i sindacati e l'ex ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti il 19 dicembre scorso.

"E' necessario - dice il segretario della Flc Cgil, Francesco Sinopoli - riprendere il confronto con celerità in quanto la tempistica degli incontri stabilita dall'accordo era volta ad assicurare l'avvio dei concorsi in tempo utile per garantire le immissioni in ruolo del prossimo anno scolastico. Tanti sono i temi sul tavolo e tutti richiedono soluzioni in tempi brevi: in primis l'articolazione del concorso straordinario, rispetto al quale chiediamo la pubblicazione della banca dati dei test, la definizione del punteggio riservato al servizio, la tempistica di svolgimento e le modalità di partecipazione". Il timore è che il ritardo nella pubblicazione dei bandi dei concorsi - dovevano già essere pubblicati a fine 2019 - possa portare al boom di oltre 250 mila docenti precari nelle scuole italiane il primo settembre 2020.

Iscrizioni online 2020/2021

Iscrizione all'anno scolastico 2020/2021
Il decreto legge n. 95/2012, convertito dalla legge n. 135/2012, recante “Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica”, ha dato notevole impulso al processo di dematerializzazione delle procedure amministrative, che, in ambito scolastico, riguarda tra l’altro le iscrizioni degli alunni.

In particolare, il citato decreto legge, all’articolo 7, comma 28, prevede che, “a decorrere dall’anno scolastico 2012/2013, le iscrizioni alle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado per gli anni scolastici successivi avvengono esclusivamente in modalità on line attraverso un apposito applicativo che il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca mette a disposizione delle scuole e delle famiglie”.

Pertanto, le iscrizioni dovranno essere effettuate esclusivamente on line, per tutte le classi iniziali dei corsi di studio (scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado). Sono escluse da tale procedura le iscrizioni alla scuola dell’infanzia.

Per fare l’iscrizione alle classi iniziali delle scuole di ogni ordine e grado, le famiglie devono prima registrarsi al link www.iscrizioni.istruzione.it e potranno farlo a partire dalle ore 9.00 del 27 dicembre 2019. Chi ha un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità. Potranno poi effettuare l’iscrizione vera e propria dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2020 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2020.

 

Le domande arrivate per prime non hanno diritto di precedenza nell’iscrizione: si potrà completare la procedura con calma per tutto il periodo dal 7 al 31 gennaio. Il sistema ‘Iscrizioni on line’ si farà carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e delle variazioni di stato della domanda. Il messaggio di conferma di acquisizione della domanda non presuppone l'accoglimento nella classe richiesta che è subordinato ai criteri stabiliti dal consiglio di Istituto elencati nella domanda.

Guida per l'iscrizione : Iscrizione alla Infanzia  
Allegato B: Religione
 Iscrizione Scuola Primaria 
Iscrizione Scuola Secondaria Di Primo Grado

REGISTRATI AI SERVIZI MIUR
ACCEDI AL SERVIZIO LOGIN