• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Maltempo: allerta Protezione Civile, neve al Centro Sud a quote molto basse. La previsione

Lazio > Roma

Maltempo: allerta Protezione Civile, neve al Centro Sud Venti di burrasca, previste mareggiate lungo le coste esposte
ROMA, 16 GEN - Dalle prime ore di domani la formazione di un minimo depressionario sul Golfo Ligure, in graduale trasferimento sul Tirreno meridionale, determinerà un consistente aumento della ventilazione, dapprima sulla Sardegna, in estensione alle regioni tirreniche del Sud.

Nel contempo, il richiamo di aria più fredda dai Balcani porterà locali nevicate sulle regioni centro-meridionali, fino a quote collinari in serata sul medio versante adriatico. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile prevede dalle prime ore di domani venti da forti a burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria meridionale, con mareggiate sulle coste esposte.

Dal pomeriggio di domani si prevedono nevicate sparse al di sopra di 600-800 metri su Basilicata e Calabria, con apporti al suolo generalmente moderati e dalla sera al di sopra di 200-400 metri su Marche, Abruzzo e Molise, in estensione alla Puglia, con apporti al suolo generalmente deboli.

Nel dettaglio da (ilMeteo

Piccolo si, ma ugualmente insidioso! Ci riferiamo ad un vortice di bassa pressione che regalerà una Domenica invernale, contrassegnata da un moderato guasto del tempo e con nevicate fino a quote molto basse. Ma andiamo con ordine e vediamo più nel dettaglio cosa ci riservano le previsioni per la seconda parte del weekend.

Già dalle prime ore del mattino, la domenica accuserà un'atmosfera piuttosto grigia e rigida su molte regioni d'Italia a causa di uno spesso tappeto di nubi che diverranno via via sempre più minacciose col passare delle ore; il tutto sarà condito da una costante e fredda ventilazione nord-orientale.

Tuttavia la fase più propensa alle precipitazioni avrà inizio soprattutto da metà giornata e per gran parte del pomeriggio. Sotto stretta osservazione la Sardegna e le regioni del basso Tirreno, poi la Campania, la Calabria e il nord della Sicilia dove cadranno piogge sparse ma anche nevicate fino a quote basse, mediamente comprese tra i 500/700m. Solo in Sardegna la quota neve è prevista più in alto.

Tante nubi anche sul resto del Paese, ma in un contesto più asciutto fatta eccezione per qualche nevicata sui rilievi alpini di confine.

In seguito, tra il tardo pomeriggio e la sera, oltre ad una persistenza del tempo instabile sul basso Tirreno, assisteremo ad un rapido peggioramento sul medio e basso Adriatico con l'arrivo di piogge anche sotto forma di rovescio, ma soprattutto con nevicate che potranno cadere fino a quote molto basse sui rilievi abruzzesi e molisani.

Il quadro meteorologico rimarrà pressoché invariato per tutto il corso della notte successiva preludio ad un inizio di settimana ancora assai freddo ed instabile.

In aggiornamento