Manovra: via libera al tempo pieno in tutte le scuole elementari

632
Scarica in PDF
ROMA, 4 dicembre - E' stato approvato dalla Commissione bilancio della Camera, un emendamento di leg...

ROMA, 4 dicembre - E' stato approvato dalla Commissione bilancio della Camera, un emendamento di legge, sull'incremento del tempo pieno nella scuola primaria. L'emendamento dice che, d'ora in poi, in tutte le scuole elementari italiane, ci sarà il tempo pieno. 

Già il 16 novembre ,scorso, il vice Premier Di Maio aveva postato sul suo profilo facebook un video informativo sulla proposta dell'emendamento da parte dei parlamentari della Commissione Istruzione della Camera, capeggiati da Luigi Gallo e Alessandra Carbonaro. -"I bambini potranno stare più tempo a scuola , potranno avere un percorso di istruzione più lungo, che gli consenta di stare più con gli insegnanti ed approfondire ancora di più le materie e allo stesso tempo permetterà ai genitori che lavorano tutto il giorno, di sapere che il loro figlio o figlia sarà a scuola con gli insegnanti ed avrà un percorso formativo ancora più ricco, il tempo pieno alla primaria, è una misura che arricchisce i programmi di formazione ed istruzione"- continua Di Maio -" E' una misura di welfare sociale per gli insegnanti, perché si sbloccano 2.000 nuovi posti di lavoro nella scuola e di questi il 30%, circa, sarà in mobilità. Ovvero quella parte di insegnanti che per colpa della "Buona Scuola"sono stati deportati al nord, dove il tempo pieno è radicato in tutte le primarie ed ora potranno trovare cattedre anche al centro-sud. Poi ci sono anche gli insegnanti del sud, precari perché non emigrati, che vedranno diventare stabile il loro posto di lavoro grazie al tempo pieno. Un successo grande ed importante per i nostri figli, per i genitori che lavorano e per tutti quegli insegnanti che non meritavano una Buona Scuola e pezzo per pezzo, la stiamo smantellando."

 Tutte le modalità dell'emendamento, saranno stabilite con il decreto del Ministero dell'Istruzione, entro 60 giorni dell'entrata in vigore della legge.

 Tutte le modalità dell'emendamento, saranno stabilite con il decreto del Ministero dell'Istruzione, entro 60 giorni dell'entrata in vigore della legge.

Laura Fantini 

fonte immagine noisiamoilfuturo.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere