Primo premio della Lotteria Italia

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 06 GENNAIO 2015 - Questa mattina, quando mi sono svegliato, stranamente il mio Papy...

 ROMA, 06 GENNAIO 2015 - Questa mattina, quando mi sono svegliato, stranamente il mio Papy era già in divisa da lavoro e in casa si respirava un intenso profumo di muffin.  Aveva preparato la colazione per tutti e leggeva  annunci su internet.

Nali ed io, increduli nel vederlo senza i suoi occhi semi chiusi al mattino, abbiamo iniziato ad incalzarlo di domande sul perché fosse già così attivo nonostante il sole non fosse ancora sorto.
Ci ha fatto sedere, ci carezzava la testa e ad un certo punto, a bassa voce, per evitare di svegliare Tara e che i vicini lo sentissero, ci ha sussurrato che aveva vinto 5 milioni di euro alla Lotteria Italia.
Era visibilmente emozionato e probabilmente avvertiva anche un senso di agitazione, misto a confusione.

"Cuccioli abbiamo 5 Mi-lio-ni tutti per noi". Forse lo avrà ripetuto una dozzina di volte e comunque per tutto il tempo in cui Nali ha sgranocchiato le sue crocchette, mentre io ancora non riuscivo ad addentarne una, visto che teneva il suo dolce viso quasi attaccato al mio.
Se lui, quindi diventa milionario, noi diventiamo legittimamente partecipi di quella fortuna e conoscendolo, avrà bisogno di programmare il modo migliore per gestirlo, facendo attenzione a non sperperare le somme.
Ecco svelato cosa stava guardando dal suo Ipad: una bella casa grande con un giardino pieno di giochi per noi,  con un campo sul retro per farci correre e saltare in piena sicurezza.
L'idea di lasciare a breve questo appartamento in cui viviamo, mi mette tristezza e sento che iniziano ad inumidirsi i miei occhioni scuri, perché io sto benissimo qui. Mi piace saltare dal divano per arrivare fino in camera da letto, mi piace il mobile su cui è poggiato l'acquario, infatti, passo tanto del mio tempo a giocare con i pesciolini quando lui non c'è e spero che non  scopra mai che metto le zampine nell'acqua, mi piace l'armadio in cui mi nascondo quando voglio riflettere o scrivere un articolo per la mia rubrica. Direi che non c'è nulla qui che non sia di mio gradimento.

Caro papà, aspetta ad investire una somma di denaro per l'acquisto di un nuovo immobile in cui trasferirci. A noi non interessa avere un giardino in cui poter occupare il tempo libero. Sfatiamo questo mito che un cane, per molte persone, ha bisogno di avere molto spazio per poter vivere una vita serena ed appagante. Se ancora non l'ho fatto, vi dico che sicuramente abbiamo bisogno di uscire diverse volte al giorno e non solo per espletare i bisogni, di poter correre all'aria aperta, di divertirci a seguire nuovi odori e di interagire con altri nostri simili.

 Vi è una parte del genere umano che afferma che la felicità di un cane sia strettamente legata all'avere molti metri quadrati di spazio verde, ma ignora che la nostra vera priorità è l'amore che si instaura tra noi pelosi e voi compagni a due "zampe".

Senza quel sentimento che ci fa sentire vivi ed incredibilmente realizzati, non vi è nessun giardino che possa colmare un angolo del cuore in cui voi non siete presenti. Il giardino potrebbe, infatti, trasformarsi in una tomba per noi, se avete l'erronea convinzione che il nostro benessere dipenda, per la maggior parte, da questo.

Il mio papà non ha vinto e non vincerà nulla alla Lotteria Italia, la cui estrazione ci sarà questa sera, poiché non ha acquistato nemmeno un biglietto. Auguro, però, buona fortuna, a tutti coloro che tenteranno di portare a casa, uno dei premi.

Aaron

InfoOggi.it Il diritto di sapere