Sardegna, resi noti i nomi degli ex consiglieri regionali che percepiscono i vitalizi

20
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 9 MAGGIO 2014 – Nella giornata di ieri sul sito istituzionale del Consiglio Regional...

CAGLIARI, 9 MAGGIO 2014 – Nella giornata di ieri sul sito istituzionale del Consiglio Regionale della Sardegna è stato pubblicato l’elenco dei 371 ex consiglieri beneficiari dei vitalizi. Dal 1949 ad oggi, in media, i vitalizi sono costati quasi sedici milioni di euro, circa cinquantamila euro annui per ciascun politico o per i familiari che usufruiscono delle pensioni di reversibilità dei consiglieri defunti. Da circa una settimana anche il quotidiano L’Unione Sarda era sceso in campo e aveva lanciato la campagna #dateciinomi, per spingere le istituzioni regionali a rendere note le liste dei politici beneficiari.

Al momento della diffusione dei dati, il presidente del Consiglio Regionale Gianfranco Ganau ha sottolineato che nelle ultime due legislature sono stati effettuati corposi tagli, che hanno consentito di ridurre le spese di ben trentadue milioni; inoltre, a partire da questo mandato, sono stati cancellati e annullati gli indennizzi per i consiglieri.

Tra i 317 nomi compare sia quello dell’ex consigliere dell’Italia dei Valori Adriano Salis, condannato in primo grado per peculato nell’ambito dell’inchiesta sull’utilizzo dei fondi ai partiti, sia quello di Mario Diana, ex capogruppo del PdL indagato nella medesima vicenda. Colpiscono anche i casi di pensioni-baby; l’ex presidente del Consiglio Regionale Claudia Lombardo, a soli 41 anni, percepisce un’indennità mensile di 5129 euro netti.

(Foto da: termometropolitico.it)

Vanna Chessa

InfoOggi.it Il diritto di sapere