Appicca fuoco su bus con scolaresca, fermato autista

472
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 20 MARZO - L'autista di un bus è stato fermato dai carabinieri dopo che aveva versato ...

MILANO, 20 MARZO - L'autista di un bus è stato fermato dai carabinieri dopo che aveva versato benzina all'interno del mezzo di linea, appiccando il fuoco. Sull'autobus, che stava percorrendo la strada provinciale 415 all'altezza di San Donato Milanese (Milano), si trovava una scolaresca . Al momento non risultano feriti. Ancora da chiarire i motivi del gesto.
Seguono aggiornamenti

Aggiornamento
E' stato trasportato all'ospedale San Paolo di Milano Ousseynou Sy, l'uomo fermato dai carabinieri dopo che aveva sequestrato un autobus con a bordo una scolaresca e incendiato il mezzo a San Donato Milanese.

Aggiornamento
È stata sentita dai carabinieri di Castelleone la ex moglie di Oussenynou Su, il conducente di Autoguidovie che ha incendiato un autobus con a bordo cinquanta alunni di seconda media. La donna si è allontanata dalla caserma senza rilasciare dichiarazioni.(ANSA).

Aggiornamento
De Poli, grati per intervento Carabinieri "Il gesto di un folle squilibrato poteva tramutarsi in una tragedia. Al momento non sembra esclusa neppure la pista del terrorismo. Il nostro grazie va ai Carabinieri che sono prontamente intervenuti a San Donato Milanese per forzare il blocco del bus. Si tratta di un uomo con precedenti che ha dato fuoco al bus dove c'era una scolaresca: attendiamo di sapere maggiori dettagli. Resta una domanda: se ci sono dei precedenti, come si può guidare un autobus? Si parla di precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale. Ma che senso ha? Si faccia chiarezza e si accertino le responsabilità". Lo scrive su Facebook il senatore e presidente nazionale Udc Antonio De Poli commentando quanto successo oggi a San Donato Milanese.

Aggiornamento
Ousseynou Sy "ha ammesso la premeditazione cioe' di aver ponderato da giorni" il gesto compiuto oggi di dirottare con 51 bambini e insegnanti per poi dargli fuoco oggi sulla Paullese. Lo ha spiegato in conferenza stampa il responsabile dell'antiterrorismo milanese Alberto Nobili.  

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere