Bitonto Folk Festival: domani Ta.Tara.Tatà

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 27 LUGLIO - Seconda giornata Ta.Tara.Tatà del “Bitonto Folk Festival”, doma...

BARI, 27 LUGLIO - Seconda giornata Ta.Tara.Tatà del “Bitonto Folk Festival”, domani sabato 28 luglio nelle vie del borgo antico sarà protagonista la musica popolare.

Il termine Ta.Tara.Tatà, è l’acronimo di tammorre (tamburelli), tarantelle e tataranne (nonni, ossia gli avi che hanno tramandato simili tradizioni), ma anche figurazione musicale della tarantella, prevede inoltre workshop, seminari, concerti e stage su musica e danza popolare incentrati sull'enorme patrimonio demo-etno antropologico.

Un’indimenticabile sabato all’insegna della musica, dell’arte e del buon cibo, a vantaggio degli appassionati di danze popolari ed estimatori enogastronomici.
Anche questa edizione 2018 sarà arricchita da degustazioni di prodotti tipici locali e dei presidi ‘Slow Food’ accompagnati dai vini delle migliori cantine pugliesi. Non mancheranno anche gli oggetti artistici del mercatino artigianale locale

Si inizierà a partire dalle ore 17,00 nel “Chiostro San Domenico” dove si svolgerà lo stage di ‘Tammurriata’ dell'agro nocerino sarnese a cura di Vincenzo Romano, il cantore pellegrino, originario di Pagani, terra di tammorre.
I sui canti di carattere popolare, mistico e rituale incarnano il frutto di un’accurata ricerca storica, etnomusicologica e antropologica. Commemorano la ‘devozione rurale’ della ‘Madre Terra’ e quello in onore della ‘Madonna del Carmelo’, detta anche delle Galline, che si festeggia a Pagani.

A ruota, a cura di Gianni Labate, lo stage di Danze del Sud.

Alle Officine Culturali Cooperativa Ulixes (Largo Gramsci, 7) seguirà la cerimonia di inaugurazione della ‘mostra Olea’ con “panel test” sull'olio a cura del dott. Francesco Matarrese della condotta ‘Slow Food Bari’.
E' previsto tra l’altro, un laboratorio sulle saponette fatte con olio.

A seguire, dalle 21,30 in ‘Piazza Cattedrale’ si terrà il concerto del gruppo ‘Uhanema’ diretto da Vincenzo Romano.

L’evento, giunto ormai alla sua IV edizione, rappresenta il solo avvenimento di musica e danza popolare in terra di Bari.

La scorza edizione della manifestazione, ebbe la straordinaria partecipazione di ben 5000 presenze.
Il calendario di questa quarta edizione, alcuni sussurrano, che si presenta molto più dovizioso di spettacoli e intrattenimenti del precedente, con gruppi musicali e ospiti locali e non solo, provenienti da tutto il sud Italia.

Il Festival, diventato punto di riferimento per tutto il territorio, ed espressione identificativa di una comunità, della sua storia e dei suoi costumi, è allestito dall'associazione 'Folkèmigra' con il patrocinio del Comune di Bitonto che, unitamente vogliono diffondere, salvaguardare e tramandare un patrimonio le cui radici cingono secoli e secoli di civiltà del ‘Mare Nostrum’.

Luigi Palumbo

Fonte immagine: BitontoLive
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere