• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ddl Ecoreati approvato alla Camera con 353 "si". Tolto il divieto all'air gun, ddl torna in Senato

Molise

ROMA, 05 MAGGIO 2015 - La Camera ha oggi approvato il disegno di legge sugli Ecoreati con 353 voti favorevoli. [MORE]

L'APPROVAZIONE DEL DDL

19 no e 34 astenuti. Hanno marciato contro i deputati di Forza Italia, e, non votato, Lega Nord e Scelta Civica. Confezionano un nuovo risultato i partiti di centro sinistra, sostenenti il ddl, ossia Pd, Sel, M5S e Ap (Ncd-Udc). Il disegno di legge permetterà dunque di introdurre nuovi delitti contro l'ambiente, e dopo l'approvazione di oggi verrà presentato in Senato per il definitivo assensoErmete Realacci, presidente della Commissione Ambiente alla Camera, su twitter, prima del via libera dell'Aula aveva scritto "su ecoreati lavoro comune in Parlamento, in questo caso il M5S Camera ha rappresentato una spinta positiva".

L'AIR GUN NON SARA' PENALMENTE SANZIONABILE

Notizia non piacevole l'eliminazione delle norme penali contro le "prospezioni per la ricerca di idrocarburi" mediante l'uso della tecnica air gun sui fondali marini. Tecnica che consentirebbe l'uso di ripetuti spari di aria compressa per sondare il fondale alla ricerca di idrocarburi, un procedimento che causa esplosioni e intense onde di rifrazione. Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente, ha espresso il proprio giubilo in merito all'odierna approvazione, approvazione che, a detta del ministro porterà il Paese ad "un risultato epocale", risultato che potrebbe essere realizzato proprio grazie al depennamento dell'air gun nel ddl. Gli ambientalisti accusano Renzi e il governo di aver ceduto alle pressioni dei poteri forti, l'ex ministro all'Ambiente, Andrea Orlando ribatte "ci sono poteri forti? Non so se residuino, ma so che ci sono interessi legittimi. E oggi siamo davanti a una impostazione ragionevole e condivisa". L'emendamento sull'air gun è stato approvato con 283 "si", 160 "no" e 2 astenuti. 

LA REAZIONE DI LIBERA, LEGAMBIENTE E L'ATTACCO DEL M5S

Le associazioni, sorprese e indignate per l'accaduto, hanno diramato il loro dissenziente commento "era la volta buona ma a pochi metri dal traguardo il governo cambia idea e, dopo tante rassicurazioni e prese di posizione pubbliche da parte di diversi ministri sostiene l'emendamento per togliere il comma sull'air gun e lo rispedisce al Senato dove rischia l'affossamento, vista la maggioranza risicata, l'ostracismo delle commissioni Giustizia e Ambiente e visto che una parte dei senatori Pd non vogliono i reati ambientali nel codice penale". I rappresentanti del M5S, pur avendo votato a favore del ddl, hanno manifestato la propria delusione e l'impegno ad agire "mancano 26 giorni. Staremo col fiato sul collo perché non si può più aspettare. La Terra dei Fuochi, il dramma dell'amianto, Taranto e Porto Torres: tutti i buchi neri della nostra Italia ammalata non possono più sopportare i giochini e le bugie di questa maggioranza".

Fonte foto: ambienteambienti.it

Ilary Tiralongo