Gallipoli: Sequestrato centro scommesse abusivo

63
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LECCE, 28 LUGLIO - A seguito di accertamenti finalizzati alla prevenzione e repressione del gioco i...

LECCE, 28 LUGLIO - A seguito di accertamenti finalizzati alla prevenzione e repressione del gioco illegale, operati dagli agenti della Squadra Amministrativa del Commissariato di Polizia di Stato di Gallipoli, sono sono stati opposti i sigilli di sequestro per un centro scommesse abusivo situato nella stessa cittadina.

Sulla base dei riscontri dei poliziotti, nel locale si svolgeva indebita attività di raccolta delle scommesse sportive in assenza sia dell'autorizzazione dell'autorità provinciale di pubblica sicurezza, sia dei Monopoli di Stato.

Il titolare dell’attività, denominata “Goldbet”, sita a Gallipoli e gestita dalla società Brillante Srls, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio abusivo delle scommesse. Sono stati sottoposti a sequestro penale probatorio 13 computer e nove stampanti. Nei confronti dello stesso titolare sono inoltre scattate sanzioni amministrative per complessivi 17.000 euro.

Considerate le ripetute ingiunzioni di cessazione dell'attività emanate dal Comune di Gallipoli e puntualmente non osservare dal titolare dell'esercizio abusivo, si è proceduto al sequestro preventivo del locale con l'apposizione dei relativi sigilli.

Nella circostanza sono stati sequestrati altri pc e stampanti termiche a attestazione del fatto che vi era ancora in atto l'esercizio abusivo di scommesse sportive connesse con la partita finale dei mondiali di calcio.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere