Giro d'Italia, Sacha Modolo si aggiudica la 13°tappa. Fabio Aru è la nuova maglia rosa

41
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
JESOLO, 22 MAGGIO 2015 – Sacha Modolo è il vincitore della 13° tappa del Giro d'Ita...

JESOLO, 22 MAGGIO 2015 – Sacha Modolo è il vincitore della 13° tappa del Giro d'Italia 2015, 147 km da Montecchio Maggiore a Jesolo. Il corridore della Lampre-Merida si è imposto in volata davanti a Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, conquistando il suo primo successo in carriera nella corsa rosa.

Quella che doveva essere una tappa senza particolari insidie è stata, invece, scossa da una caduta a circa 3,5 km dall’arrivo (quando ancora non scatta la neutralizzazione) che ha coinvolto, tra gli altri, Richie Porte e Alberto Contador, e ha alterato la classifica generale. Lo spagnolo della Tinkoff-Saxo perde poco più di mezzo minuto dal sardo Fabio Aru ed è costretto a cedergli la maglia rosa. Con un vantaggio di 19” su Contador, il capitano dell’Astana è dunque il nuovo leader della generale. Dopo la caduta odierna, invece, Richie Porte si ritrova sedicesimo in graduatoria, ad oltre cinque minuti dal primo.

Anche la tappa odierna è stata caratterizzata sin dalla partenza dal maltempo e animata da una fuga nata intorno al km 15 che ha visto protagonisti Rick Zabel (BMC), Jerome Pineau (IAM) e Marco Frapporti (Androni-Sidermec), poi ripresi ai meno 17 dal traguardo. Nei chilometri finali, quando davanti a tirare ci sono le squadre dei velocisti, le ruote di Hesjedal e Alafaci si toccano: i due finiscono a terra innescando un capitombolo nel quale restano coinvolti anche Alberto Contador e Richie Porte, costretti ad arrivare al traguardo con le bici dei compagni di squadra. E’ Matteo Tosatto, compagno di squadra di Contador, il primo a cedere la bici al suo capitano.


Molto attesa la cronometro di domani, sabato 23 maggio, che potrebbe sconvolgere nuovamente la classifica generale. 59,4km da Treviso a Valdobbiadene. Una crono impegnativa, caratterizzata da un prima parte pianeggiante (primi 30 km) e una seconda parte mossa fino al traguardo.


Ordine d’arrivo

1. Sacha Modolo (Lampre-Merida) in 3h03'08",
2. Nizzolo s.t.;
3. Viviani;
4. Porsev (Rus);
5. Grosu (Rom);
6. Richeze (Arg);
7. Hofland (Ola);
8. Ruffoni;
9. Mezgec (Slo); 1
0. Haussler (Aus).

Classifica generale

1. Fabio Aru (Astana) in 54h20'35'';
2. Contador (Spa) 19'';
3. Landa (Spa) a 1'14'';
4. Kreuziger (R.Cec) a 1'38'';
5. Cataldo a 1'49'';
6. Uran (Col) a 2'02'';
7. Caruso a 2'12'';
8. Amador (C.Rica) a 2'21'',
9. Visconti a 2'40'',
10. Trofimov (Rus) a 3'15''.

[foto:veneziatoday.it]

Antonella Sica

InfoOggi.it Il diritto di sapere