Isis: nuovo appello contro le scuole straniere. Un nuovo video da Kobane

43
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 28 OTTOBRE 2014 – Secondo il “Site”, il portale di monitoraggio dell'estremi...

ROMA, 28 OTTOBRE 2014 – Secondo il “Site”, il portale di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web, l’Isis ha divulgato un nuovo appello per i “lupi solitari” disseminati nei due emisferi terrestri, diretto a colpire gli insegnanti americani e stranieri delle scuole internazionali nei Paesi musulmani, al fine di «costringere i diplomatici stranieri» a lasciare gli Stati interessati.

Nel mirino, evidenzia il post pubblicato sul sito dell'ambasciata americana in Egitto, sono indicati «come possibili obiettivi», due quartieri in particolare, Gedda (in Arabia Saudita), e Maadi (il Cairo). 

Un nuovo video dell'ostaggio Cantlie

Rimanendo nel solco della propaganda jihadista, è stato diffuso nelle scorse ore un nuovo filmato dell’Isis (della durata di 5 minuti e 32 secondi), intitolato «Dentro Ayn al’Islam», con l’ostaggio britannico John Cantlie questa volta nel ruolo di “inviato di guerra” nella città curda di Kobane (al confine con la Turchia) assediata dalle milizie jihadiste, da dove invita a non credere «ai media occidentali», annunciando la vittoria ormai prossima dello Stato Islamico.
«L’America - spiega nel suo racconto - cerca di far diventare Kobane un simbolo della vittoria della coalizione. Ma sanno, e lo sanno anche i mujaheddin, che con tutta la loro potenza aerea e le truppe di terra, questo non è sufficiente per sconfiggere lo Stato Islamico».

Nuovi raid Usa contro Isis

Intanto, nei pressi di Kobane, continua l’attacco delle forze americane contro l'Isis: nuovi raid Usa hanno colpito quattro postazioni jihadiste.

 

Domenico Carelli

(Foto: corriere.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere