M5s, Grillo resta saldamente al timone

10
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
GIULIANOVA, 20 AGOSTO - Beppe Grillo non farà passi indietro né di lato. Pa...

 GIULIANOVA, 20 AGOSTO - Beppe Grillo non farà passi indietro né di lato. Parola del fondatore del M5s: «Ma dove vado? Un passo indietro? Un passo di lato? Ma dove vado? Il Movimento ce l’ho dentro. E’ impossibile uscire da una cosa che hai creato, è come quando sei dentro il jazz. E’ cosa tua». 

 

E’ un Grillo molto chiaro quello che parla a Giulianova Lido, durante la piazza M5s dei punti fermi del Movimento, Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio. Il pubblico chiama e Grillo risponde: un ritorno dopo mesi di paventati passi di lato. Presentazione in grande stile prima della parola al cosiddetto direttorio.

 

Da Di Maio a Di Battista, paladino del pubblico: «Quando ho visto l’occupazione Rai mi è venuto in mente o passo l’estate a rodermi il fegato per le menzogne che raccontano sul referendum, o vado in giro per l’Italia a spiegare quali sono». E’ la serata degli attacchi anche nei confronti dell’ex presidente Napolitano e della politica dell’esecutivo Renzi. «A me invece Renzi piace» ha voluto ironizzare Grillo, dopo aver ripreso parola per poi passare al ricordo di Gianroberto Casaleggio.

 

Grillo ha parlato anche dei primi mesi della giunta Raggi a Roma: «Oggi Roma è pulita. Gli argini del Tevere sono puliti. Abbiamo trovato 24 milioni per riparare gli autobus rotti. Abbiamo visto che tutti i dispositivi per il riciclaggio dei rifiuti erano stati sabotati». Una rassicurazione, dopo le polemiche dei giorni scorsi ed il dietrofront della sindaca di Roma sulla possibile «emergenza sanitaria».

 

foto da: forumeconomia.it

Cosimo Cataleta

InfoOggi.it Il diritto di sapere