Matteo Renzi: "Io rispetto i magistrati e aspetto le sentenze"

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 23 APRILE 2016 - Nella enews di questa settimana, Matteo Renzi ha espresso il suo pensiero sul...

ROMA, 23 APRILE 2016 - Nella enews di questa settimana, Matteo Renzi ha espresso il suo pensiero sul tema delle polemiche tra magistrati e politici: "Tutti i giorni leggo polemiche tra politici e magistrati. Un film già visto per troppi anni. Personalmente - sottolinea il Premier - ammiro i moltissimi magistrati che cercano di fare bene il loro dovere. E anche i moltissimi politici che provano a fare altrettanto. Il rapporto tra politici e magistrati deve essere molto semplice: il politico rispetta i magistrati e aspetta le sentenze. Il magistrato applica la legge e condanna i colpevoli. Io rispetto i magistrati e aspetto le sentenze". 

Le parole del Presidente del Consiglio arrivano dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi dell'Anm Piercamillo Davigo, ex magistrato di Mani Pulite, il quale aveva affermato che "i politici non hanno smesso di rubare. Hanno smesso di vergognarsi". Dallo stesso Davigo era però già arrivato un ridimensionamento ed una precisazione: "Non ho mai pensato che tutti i politici rubino, anche perché ho più volte precisato che, se così fosse, non avrebbe senso fare processi che servono proprio a distinguere". Il neo presidente Anm non aveva trovato consensi alle sue iniziali affermazioni, ma aveva ricevuto critiche dall'opposizione, dalla maggioranza e da molti suoi colleghi. Beppe Grillo, dal suo profilo Twitter, si era schierato a suo favore specificando quanto segue: "Il giudice Davigo non è contro il Governo. È contro i corrotti. Se le cose coincidono la colpa non è sua". 

Luigi Cacciatori

Immagine da tzetze.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere