• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Parole troppo lunghe: un motivo c'è

Puglia

Parole troppo lunghe? Nascondono più di quelle corte. Secondo uno studio degli scienziati cognitivi del MIT di Boston, c’è un motivo se alcune parole sono più lunghe rispetto ad altre. La lunghezza di un vocabolo infatti pare sia direttamente proporzionale alla quantità di informazioni che esso contiene.[MORE]


In base all’analisi di alcuni parametri come frequenza, lunghezza e la quantità di informazione dei termini contenuti in undici diverse lingue europee, gli studiosi hanno messo a punto un metodo collegato alla loro prevedibilità e sono arrivati ad una conclusione: più una parola è di facile intuizione, meno informazioni contiene, e viceversa.
Combinando insieme tutti i dati, i ricercatori hanno osservato come la lunghezza di una parola sia correlata più alla quantità di informazione che veicola piuttosto che alla frequenza con cui è utilizzata. I vocaboli più lunghi sono quindi quelli più ricchi di informazione.

In questo modo la combinazione di termini brevi e meno brevi in una frase fa in modo che il flusso dell’informazione sia omogeneo e continuo, e non a blocchi, aiutando nel complesso la comunicazione.