• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Abruzzo, stanziati 52 mln per le industrie

Abruzzo

L’AQUILA, 19 MARZO 2015 – Sono stati firmati i Contratti di sviluppo tra la Regione Abruzzo e le imprese industriali della regione. I contratti serviranno per lo sviluppo delle iniziative di ammodernamento aziendale, per la riqualificazione settoriale e per la creazione di una nuova occupazione: per questo, sono stati stanziati 52 milioni di euro, di cui 13 milioni in agevolazioni pubbliche.

«Cosi’ si realizza quella regione attrattiva per le imprese, facile e veloce nelle procedure che abbiamo in mente e che comincia a concretarsi» afferma Luciano D’Alfonso, dando incoraggiamento al vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, che ha presieduto alla stipula del contratto. Il Vicepresidente, a margine dell’incontro, ha richiamato alla difficile situazione abruzzese post terremoto e alla presenza sul territorio di un dualismo industriale tra imprese internazionali e di grandi dimensioni e imprese medio-piccole, con pochi addetti. «Grazie alla via che apriamo qui possiamo dimostrare a tutti che investire in Abruzzo è conveniente e che l’Abruzzo è una regione sempre più accogliente e che tutela l’occupazione. Noi ci stiamo attrezzando, anche pensando ad un sistema misto di aiuto che mette insieme il conto capitale e il credito agevolato, ricordando che peggio di una politica industriale inesistente c’e’ la politica industriale fatta dall’assessore anziché dalle imprese. Per questo sono necessarie le relazioni continue attraverso le quali le imprese propongono e le istituzioni accompagnano e semplificano».

[MORE]

Le aziende coinvolte nel progetto regionale sono:
- D’Orsogna Dolciaria srl con il progetto “Innovazione di prodotto: le merendine tipo fetta al latte”. Contributo: 517.280,00;
- Marramiero s.r.l. con il progetto “Tradizione e progresso”. Contributo: 1.105.200,71;
- Tecnomatic srl con il progetto “Hap Stinn- Hairpin Stator Innovation” (motori elettrici). Contributo: 1.170.625,00;
- Texol Srl con il progetto “Texol in sviluppo” (crescita sui mercati internazionali). Contributo: 972.931,32;
- Delta Preg Spa con il progetto “Programma di ampliamento e innovazione industriale per la competitivita'”, Contributo: 800.000,00;
- Honda Italia Ind.le Spa con il progetto “New Honda Italy”. Contributo di 1.142.500,00;
- Pilkington Spa con il progetto “Nuove metodologie per la curvatura, tempera e serigrafia vetri auto”. Contributo: 621.345,00;
- Straccia Packaging con il progetto “Sviluppo e innovazione nella produzione di imballaggi di carta e cartone”. Contributo: 2.014.630,00;
- Lfoundry srl con il progetto “CSL-LFMIT” (introduzione di nuove tecnologie). Contributo: 1.302.000,00;
- Sistemi Sospensioni spa con il progetto “Processo ADI-GMP” (nuovi componenti per la sospensione dei veicoli). Contributo: 1.327.550,00.

Erica Benedettelli

[immagine da improntalaquila.org]